CANTONE
04.03.15 - 12:100
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Pubblicata l'edizione 2015 dell'Annuario degli impresari costruttori

BELLINZONA - Negli scorsi giorni è stata pubblicata l'edizione 2015 dell'Annuario degli impresari costruttori ticinesi che raccoglie i dati di tutte le imprese di costruzione abilitate ad eseguire lavori pubblici e privati il cui importo preventivato supera i 30'000 franchi. Per la prima volta, in funzione dell'entrata in vigore della nuova LEPICOSC, la raccolta contiene pure la lista degli operatori specialisti nel settore principale della costru-zione (posa acciaio d'armatura, esecuzione di casseforme per il calcestruzzo, costruzione di murature e posa di sottofondi) abilitati a eseguire lavori che superano i 10'000 franchi.

 Questa edizione dell'Annuario riflette i le recenti modifiche legislative intervenute a livello di Legge sull'esercizio della professione di impresario costruttore e di operatore specialista nel settore principale della costruzione (LEPICOSC). Per la prima volta, la pubblicazione riporta anche il Regolamento di applicazione della LEPICOSC (entrato in vigore il 1° gennaio 2015) e la lista degli operatori specialisti nella costruzione, che si aggiunge a quella tradizionale delle imprese di costruzione. L'elenco delle aziende è, come buona tradizione, raggruppato per distretto e per comune, così da facilitare la ricerca da parte di potenziali committenti, intenzionati ad affidare i propri lavori di costruzione a partner seri ed affidabili. Per poter essere iscritti all'Albo delle imprese e degli operatori specialisti della costruzione occorre infatti soddisfare precisi requisiti professionali e personali. A livello professionale è innanzitutto necessario disporre di un responsabile tecnico con i titoli di studio e l'esperienza richiesta. La ditta deve altresì dimostrare l'avvenuto versamento di tutti gli oneri sociali e anche questo è spesso sinonimo di serietà ed etica professionale. Tra i requisiti personali dei responsabili tecnici delle aziende figura poi il fatto di godere di ottima reputazione, di non essere gravati da attestati di carenza beni e di non essere stati, negli ultimi 5 anni, dichiarati in fallimento.

Ecco perché, prima di assegnare lavori di impresario o di specialisti della costruzione, è importante che i committenti o i progettisti verifichino che la ditta deliberataria sia regolarmente iscritta all'Albo, tutto ciò anche se la legislazione demanda tale verifica ai Municipi nel momento in cui ricevono la notifica di inizio lavori con il nome della ditta esecutrice. Ricordiamo che l'Albo delle imprese e degli operatori specialisti nella costruzione è consultabile su Internet all'indirizzo www.ti.ch/albo

 

Pubblicato

TOP NEWS Ticino
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile