CANTONE
06.02.15 - 15:060
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Calano i danni causati dagli ungulati, ma l'attenzione resta alta

BELLINZONA - Sono stati presentanti oggi i dati dei danni causati dagli ungulati alle colture agricole ticinesi nel 2014.

L'Ufficio cantonale della caccia e della pesca rileva che i danni ammontano in totale a circa 757mila franchi. Una cifra sempre alta, ma significativamente più bassa rispesso al 2013 (-42%). Lo scorso anno si sono persi circa 50mila chili di uva (-50%), circa 1’600 quintali di mais (-47%) e sono stati danneggiati circa 65 ettari di prati (-35%).

I cervi hanno causato il 64% del danno (pari a 480mila franchi), mentre a cinghiali (27%) e caprioli (9%) è imputabile la quota restante. La coltura più toccata è la vite (50%, in diminuzione del 9% rispetto al 2013), seguita dai prati da sfalcio (30%), mais (12%) e verdure (8%). Rispetto al 2013 sono diminuiti considerevolmente i danni nei vigneti e nel mais.

La regione del Monte San Giorgio resta l'osservata speciale a causa dei danni troppo elevati rispetto al resto del Cantone. Per questo motivo si è deciso per la riapertura della caccia.

I dati globali per il 2014 mostrano un'ulteriore diminuzione delle catture per il camoscio, specie da salvaguardare maggiormente, mentre per cervi e cinghiali l'Ufficio della caccia e della pesca afferma che "va mantenuta una forte pressione venatoria, allo scopo di diminuirne le popolazioni e di riflesso i danni alle colture agricole".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
40 min
A rischio, e senza soldi
Alcuni operatori sanitari faticano ad arrivare a fine mese. Pur fornendo «servizi essenziali». L'appello
BALERNA
7 ore
«Il mio bimbo intubato una settimana, ma ora sta bene»
Kevin, 11 mesi, soffre di problemi respiratori. Il Covid-19 ha colpito anche lui.
VIDEO
MORCOTE
9 ore
Inguardabili ieri e oggi
Le immagini e il video dei fantocci scaccia cormorani appesi da mesi alle porte del villaggio turistico.
CANTONE
11 ore
Informazione, l'arma contro l'esodo
La strategia dell'autorità per scoraggiare l'arrivo sotto Pasqua di turisti confederati si baserà sull'informazione
CHIASSO
13 ore
Quindici contagiati in dogana? «Noi tuteliamo i collaboratori»
L'Amministrazione federale delle dogane non fornisce numeri, ma garantisce il rispetto della distanza sociale
COMANO
14 ore
Auguri Sandra Zanchi: la "regina" compie 98 anni
Versatile, ironica, unica. Una leggenda del teatro dialettale ticinese taglia il traguardo in perfetta salute
CANTONE
15 ore
Aziende sì, bar con calma e niente over 65: ecco quando riaprirà il Ticino
Con l'Italia come esempio, il nostro Cantone può programmare come ricominciare.
LUGANO
15 ore
Aeroporto Lugano, referendum posticipato al 28 giugno
È stata spostata la data della votazione per il risanamento dello scalo luganese. Non si vota più il 26 aprile
CANTONE
16 ore
«Il 5-10 per cento»
Sono i ticinesi entrati in contatto con il virus, secondo il medico cantonale. Che lancia un appello oltre Gottardo
LUGANO
18 ore
Troppa gente in giro, la Città si chiude
Le aree a lago non saranno più accessibili al pubblico. Posticipata anche l'apertura del Lido.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile