Colourbox
CANTONE
30.10.14 - 18:000
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

L’influenza è alle porte: "Difendetevi con il vaccino"

Lo specialista ci spiega perché è importante vaccinarsi

LUGANO - Anche quest’anno sta arrivando: l’influenza è alle porte. In che modo contrastarla? “Il vaccino è in fondo il metodo migliore per prevenire le infezioni, come, in questo caso, dell’influenza. Farlo permette infatti di sviluppare un’immunità naturale e specifica, in caso di contatto si evita l’influenza e le possibili complicazioni che possono derivare da essa”, ci dice il Dottor Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive all’Ospedale Civico. Fare la tanto temuta puntura può salvare in alcuni casi la vita. “Ogni anno in Svizzera muoiono dalle 500 alle 1000 persone per delle complicazioni influenzali. È vero che molti decessi riguardano i grandi anziani e che qualcuno potrebbe argomentare che sarebbero morti dopo per qualcos’altro, ma si deve però capire che è una malattia che contribuisce a una mortalità non indifferente”.

Quando l’influenza si fa… complicata – “Le complicazioni più importanti sono, per esempio, le polmoniti secondarie batteriche e nelle persone con problemi al cuore un peggioramento dell’insufficienza cardiaca. Più raramente ci può essere una complicazione legata al virus stesso, una polmonite virale grave che necessita l’intubazione e che, in casi rari, può portare anche alla morte”.

La virulenza dipende dal ceppo – “La virulenza della malattia dipende dai due ceppi più importanti dell’influenza di tipo A. Sono l’H1N1 ex pandemico e l’H3N2, entrambi in circolazione durante la pandemia di quest’estate nell’emisfero sud. A seconda di quale virus circolerà da noi questo inverno e della sua sua mutazione, ci potrà essere piò o meno virulenza”.

Il vaccino del futuro sarà… universale – I vaccini di anno in anno cambiano e coprono parte dei virus in circolazione. Ma in futuro… “C’è una ricerca che mira a trovare un vaccino universale che copra tutti i virus influenzali. Ci sono già degli approcci promettenti ma non siamo ancora arrivati ad avere un vaccino che agisca contro tutti i virus circolanti”. Nel classico discorso da bar c’è chi afferma “mi sono vaccinato ma mi sono ammalato lo stesso”: “In questo caso, il paziente, non ha infatti contratto l’influenza ma uno degli altri virus”.

Prevenire è meglio che curare – “Le misure preventive partono dall’igiene. Dunque: lavare bene e frequentemente le mani, se si fa uno starnuto evitare di tossire nella mano ma farlo nel gomito. Inoltre, nel periodo dove l’epidemia è più attiva, evitare di venire in contatto con molte persone”.

TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
20 min
Niente Rabadan nel 2022
Lo ha deciso ieri sera il Comitato, prendendo atto della «preoccupante evoluzione della situazione pandemica»
CANTONE
1 ora
In Ticino 160 nuovi contagi e altre cinque classi in quarantena
Negli ospedali ticinesi si contano attualmente 64 pazienti Covid, di cui otto in cure intense
RIAZZINO
13 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
17 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
18 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
20 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
21 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
1 gior
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
1 gior
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
1 gior
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile