Ticino
04.04.02 - 11:370
Aggiornamento : 13.10.14 - 14:02

PARCO NAZIONALE: Si ritira Val de Bagnes, un concorrente in meno per i candidati ticinesi

L´alta Val de Bagnes in Vallese non farà concorrenza a Locarnese/Vallemaggia e regione dell´Adula per il progettato secondo parco nazionale svizzero.

BASILEA - L´alta Val de Bagnes in Vallese non farà concorrenza a Locarnese/Vallemaggia e regione dell´Adula per il progettato secondo parco nazionale svizzero. Il municipio di Bagnes ha inviato a fine marzo a Pro Natura una lettera in cui annuncia il ritiro della candidatura.

Nel maggio 2001, Pro Natura aveva presentato le sei regioni candidate: Locarnese/Vallemaggia (TI), regione dell´Adula (TI/GR), Maderanertal (UR), regione dei Muverans (VS/VD), regione del Cervino (VS) e alta Val de Bagnes (VS). Promotrice del progetto, l´organizzazione ambientalista aveva promesso un aiuto di un milione di franchi al vincitore.

Nella lettera a Pro Natura, il Comune di Bagnes rileva che il progetto vallesano non sembra adeguarsi perfettamente ai criteri per ottenere la denominazione di "Parco nazionale" definiti provvisoriamente dall´Ufficio federale dell´ambiente, delle foreste e del paesaggio. Il Comune teme in particolare che possano sorgere intralci per l´attività agricola e la selvicoltura, come pure per il rinnovo delle concessioni idrauliche per la diga di Mauvoisin.

Pro Natura, in una nota odierna, prende atto della decisione, ma deplora che gli abitanti della regione non siano stati chiamati alle urne per pronunciarsi sulla questione. Essa si rallegra tuttavia del fatto che il Comune continui a considerare la possibilità di incrementare la protezione della zona naturale che già esiste nell´alta Val de Bagnes.

Il nuovo parco nazionale, che si aggiungerà a quello creato in Engadina nel 1914, dovrà estendersi su una superficie di almeno 100 chilometri quadrati e i due terzi, l´area centrale, dovranno poter beneficiare di una protezione rigorosa. Venticinque chilometri quadrati dovranno essere imperativamente al di sotto del limite del bosco. Inoltre il progetto dovrà essere legittimato dalle assemblee comunali o dal voto popolare.

ATS/RED

TOP NEWS Ticino
LUGANO
9 min
Vanno solo alle elementari e hanno già lo Smartphone
Si abbassa sempre di più l’età in cui i ragazzini hanno il primo approccio con le nuove tecnologie. “Colpa” anche delle cattive abitudini dei genitori? L’analisi dell’esperta Eleonora Benecchi
FOTO E VIDEO
LUGANO
2 ore
Studente espulso: i compagni protestano fuori dal carcere
Il rimpatrio forzato di un 19enne - da ieri alla Stampa - ha innescato una manifestazione di solidarietà da parte degli allievi della Csia
CANTONE
2 ore
Mensa obbligatoria negli asili, il tamtam diventa mediatico
L’Aripe, associazione che critica l’impostazione ticinese, si sta muovendo con una serie di articoli sulle testate d’oltralpe per segnalare «in negativo l’unicum del nostro cantone».  
FOTO
BEDRETTO
3 ore
Veicolo in fiamme sulla Novena, lievi ustioni per il conducente
Sul posto sono intervenuti i Pompieri dell'Alta Leventina, la Polizia, e un'ambulanza che ha prestato i primi soccorsi al ferito e l'ha trasportato in ospedale
CANTONE
5 ore
Ecco Lu, il nuovo agente a 4 zampe della Polizia cantonale
Il nuovo collega della sezione cinofila è stato presentato oggi sulla pagina Instagram del corpo
GIUBIASCO
6 ore
Col furgoncino nel fiume, arrestato il guidatore-ladro
Il veicolo, di proprietà di una ditta di pompe funebri, era rubato. Dopo due incidenti l'automobilista aveva tentato la fuga. Invano
LOCARNO
7 ore
Un’immobiliare contro il venditore ambulante: «Chiamate la polizia»
La Assofide Sa mette in guardia gli inquilini: «Non l'abbiamo mandato noi e neppure il Cantone». Lui si difende: «Diffamazione e violazione della privacy»
TICINO / VENEZUELA
10 ore
Un prete rivoluzionario, da Curio al Venezuela
Don Angelo Treccani fa il missionario in un paese allo sbando: serve più di mille pasti al giorno ai bisognosi, grazie alla generosità ticinese
VIDEO
CANTONE
12 ore
L’amianto che dorme nelle case: «Prima di svegliarlo fate una perizia»
Il materiale è tornato d’attualità, ma i più ignorano le potenziali “bombe” che si trovano nelle abitazioni costruite prima del 1991. L’esperto: «Il Ticino, purtroppo, è fanalino di coda in materia».
FOTO
BELLINZONA
13 ore
Col furgoncino vola nel riale
Sul posto Polizia e Pompieri, oltre alla Scientifica. Non sono note le condizioni del conducente
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile