TICINO
25.08.12 - 11:060
Aggiornamento : 06.11.14 - 20:28

"Stop prima della botta, rallentare non basta!"

Il TCS lancia una nuova campagna di sicurezza stradale battezzata "la strada della scuola"

LUGANO - In occasione dell’inizio delle scuole, il TCS lancia una nuova campagna di sicurezza stradale battezzata “la strada della scuola”. Obiettivo: rammentare a tutti gli utenti della strada il comportamento più corretto per la sicurezza degli scolari, vittime di oltre 300 incidenti l’anno. Facendo leva sull’immaginario collettivo legato al Playmobil, il TCS invia un messaggio forte con lo slogan: “Stop prima della botta, rallentare non basta!”.

Ogni anno, più di 300 bambini sono vittime di un incidente della circolazione lungo la strada della scuola, ossia più di uno scolaro per giorno scolastico. Sebbene queste cifre siano in costante diminuzione, il TCS prosegue il proprio impegno per la sicurezza stradale degli alunni, attraverso una nuova campagna di prevenzione.

Svolta dal TCS, in collaborazione con l’upi e la polizia, la campagna persegue due obiettivi principali: attirare l’attenzione degli utenti della strada sulla presenza dei bambini, in particolare all’inizio delle scuole, e abituarli a fermarsi completamente non appena gli scolari scendono sul campo stradale.

L’universo Playmobil al servizio della prevenzione stradale - Per attirare maggior attenzione, il TCS ha basato la campagna facendo capo al mondo dei giocattoli con un’immagine collettiva sperimentata: il Playmobil e il pattugliatore scolastico. Così, ogni utente della strada si ricorderà d’esser stato una volta bambino e d’essersi confrontato con i problemi della circolazione stradale. Dal canto suo, il pattugliatore scolastico è stato scelto per il suo forte carattere simbolico legato alla sicurezza degli alunni che vanno a scuola.

In Ticino, inizio della campagna il 27 agosto 2012 - La campagna «la strada della scuola» scatterà a livello nazionale il 9 agosto 2012, mentre in Ticino inizierà il 27 agosto 2012, in varie forme: spot televisivi e radiofonici, striscioni, bande magnetiche sui veicoli della Patrouille TCS e la distribuzione di bloc-notes con lo slogan “la strada della scuola”.

Uno spot TV di grande effetto - Lo spot televisivo è il più importante messaggio di questa campagna. Di grande effetto per il suo impatto visivo, vede protagonista una bambina vittima di un incidente mentre va a scuola, il tutto immerso in uno scenario di Playmobil. Realizzato con centinaia di figurine, il palcoscenico propone diverse scene in successione: l’incidente, l’ambulanza e l’ospedale. Tuttavia, invece di concludersi drammaticamente, il filmato riparte dall’inizio: la stessa bambina che però, dopo l’incidente, s’incammina verso la scuola e a un passaggio pedonale trova un pattugliatore scolastico che l’aiuta ad attraversare la strada in sicurezza. Prodotto da Silvio Helbig, lo spot è accompagnato da una canzone originale, dal titolo "Santa Monica Dream" interpretata dal Gruppo australiano "Angus & Julia Stone".
 

TOP NEWS Ticino
Berna/LUGANO
1 ora
L'UFAC rimette le ali all'aeroporto Città di Lugano
L'Ufficio federale dell'aviazione civile ha approvato oggi i cambiamenti necessari a far partire la nuova gestione
CONFINE
2 ore
Riapertura della Lombardia: la data chiave potrebbe essere l'8 giugno
La dichiarazione arriva dall'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera
CANTONE
3 ore
Un weekend tra sole e bagnato
Già nel corso della giornata di oggi potrebbero arrivare i primi rovesci
CANTONE
4 ore
Tre nuovi contagi, ma nessun decesso
Prosegue il trend positivo per ciò che concerne il numero di vittime da coronavirus
CANTONE
7 ore
Arriva la fattura... «Ma è pagabile entro oggi»
Nuovo problema con Swisscom che ammette: «Un disguido. Ma il termine di pagamento è stato prorogato»
CANTONE
7 ore
Il verde alle luci rosse: «Le ragazze scalpitano, ma...»
Berna consente ai locali erotici di riaprire. Le ragazze premono, ma il settore si interroga se varrà la pena
CANTONE
16 ore
L’appello dei medici: «Usate la mascherina»
Tra i firmatari Franco Denti, Christian Garzoni, Mattia Lepori e il medico cantonale Giorgio Merlani
BELLINZONA
18 ore
62 giorni di battaglia prima del ritorno alla vita
Il consigliere comunale Fabio Briccola è stato uno degli oltre 3'300 ticinesi colpiti dalla malattia.
TENERO
20 ore
Vince 88mila franchi con un gratta e vinci
Ha speso solo otto franchi per un biglietto e si è ritrovata con una vincita che l’ha lasciata senza parole
CONFINE
20 ore
«La Svizzera riapra la frontiera con l'Italia»
È l'appello di esponenti leghisti della vicina penisola: «La chiusura è un ulteriore colpo al nostro turismo»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile