GENOVA/LUGANO
04.06.12 - 15:200
Aggiornamento : 24.11.14 - 13:35

Via Montale: "crisi diplomatica" tra Liguria e Lugano

Dura presa di posizione dell'assessore ligure alla cultura contro il referendum su Via Montale. Che però, in realtà, è stato inventato dal Corriere

GENOVA - "A Lugano un referendum contro la via intitolata a Montale" titola il sito Riviera24.it, che nell'articolo riporta le indignate dichiarazioni dell'assessore alla cultura della Regione Liguria, Angelo Berlangieri. "È come se Genova cancellasse il nome del pittore svizzero Paul Klee dal liceo artistico e Trieste eliminasse dalla toponomastica cittadina quello dello scienziato, anch'egli elvetico, Auguste Piccard."

Una reazione comprensibile, la sua, se si basasse su un assunto reale. Perché il referendum commentato dall'assessore alla cultura, in realtà, è una creazione del Corriere della Sera, che domenica ha dedicato mezza pagina alle considerazioni del Mattinonline, travisandole non poco, sulla scelta di Montale per dare il nome a una via cittadina.

"A Lugano un referendum contro via Montale" ha infatti titolato l'autorevole quotidiano, che ha basato il proprio articolo esclusivamente su un altro articolo del Mattinonline. Peccato che il referendum di cui si parla nel titolo scompaia nel testo, dove si vede ridotto a un semplice sondaggio su un sito internet. Un sondaggio che poi non esiste nemmeno, visto che il sito del movimento di Bignasca si è limitato a riportare le ragione del perché sì e perché no si dovrebbe dedicare una strada al poeta italiano. Non vi sono possibilità di esprimere il proprio parere, né sul sito né tantomeno alle urne.

Un grave errore di interpretazione, quindi, quello del Corriere della Sera -  e non si sa quanto involontario - che rischia di pregiudicare ulteriormente i già tesi rapporti italo-svizzeri.

L'assessore alla cultura della Regione Liguria conclude: "Confido nel buon senso della città di Lugano e dei ticinesi nel respingere questa proposta, ma credo sia utile un contatto con le autorità diplomatiche. Se l'episodio non fosse gravemente lesivo della cultura rappresentata da Eugenio Montale, che ha sempre mantenuto ottimi rapporti con la Svizzera, non sarebbe neppure da commentare."

E, se non fosse per il vizio di alcuni giornalisti di "colorare" le notizie, qui da commentare non ci sarebbe proprio alcunché. Tranne l'attribuzione di una via, una piccola stradina a dire il vero, a un poeta che al Ticino ha dato tanto e che nessuno contesta. Figuriamoci con un referendum... "Si tratta solo del nome di una via, ci sono argomenti più importanti di cui discutere" ha tagliato corto Giuliano Bignasca, intervistato a proposito da "Il Giorno".

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Ticino
CANOBBIO
4 ore
“Tutti in gioco” è sempre più in partita tra divertimento e Vip
 «È una grande gioia» spiega l'ideatrice Simona Gennari «vedere i progressi di tutti gli allievi»
CANTONE
6 ore
«Vogliamo che Agno diventi lo scalo dei furbi?»
Giancarlo Seitz sulla sicurezza dello scalo luganese: «Da due anni non c'è più nemmeno la Polizia cantonale».
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
L'estate sta finendo... è arrivata la prima neve
In Ticino il limite delle nevicate è sceso a 2'200 metri. A Goms, in Vallese, qualche fiocco è arrivato a 1'300 metri
LUGANO
9 ore
«Hanno lanciato sassi, per questo gli agenti hanno sparato»
Il Comandante della polizia di Lugano: «Tutta l'operazione si è svolta nel rispetto delle norme di proporzionalità».
CANTONE
10 ore
Semine e Locarno, nessun arbitro per tre settimane
La Commissione arbitrale della FTC ha deciso che non invierà fischietti fino al 10 ottobre.
FOTO E VIDEO
LUGANO
11 ore
«Hanno sparato proiettili di gomma e usato spray urticanti»
La replica di Karin Valenzano Rossi: «Questo genere di attività moleste di notte non erano autorizzate».
VIDEO
MENDRISIO
12 ore
Pioggia a catinelle sul Mendrisiotto, il Laveggio rompe gli argini
Il fiume è esondato in più punti in via Vallera, a Genestrerio
FOTO
LOCARNO
14 ore
Tutto il Fevi in piedi per la “sua” Loredana
Un fortissimo e caloroso abbraccio ha stretto il pubblico locarnese alla cantante.
BELLINZONA
17 ore
Tensione alle stelle, rissa e partita sospesa
Doveva essere un incontro (calcistico) quello fra Semine e Locarno. Ma si è trasformato in scontro (fisico).
CANTONE
19 ore
Il terrorismo sbarca a Lugano, raccontato da chi l'ha vissuto
La figlia di Aldo Moro insieme ai colpevoli: una «giustizia riparativa» per andare avanti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile