TICINO
01.06.12 - 16:310
Aggiornamento : 21.11.14 - 06:24

Bike to work 2012: una ventina le aziende ticinesi ai ranghi di partenza

LUGANO - Prende avvio oggi per il settimo anno consecutivo, e si protrarrà sino alla fine del mese di giugno, la campagna nazionale “Bike to work” (al lavoro in bici) promossa da PRO VELO Svizzera e sostenuta dal Dipartimento del territorio (DT).

Si tratta, infatti, di un’azione prevista dal progetto cantonale di mobilità aziendale, che vuole rendere più sostenibili gli spostamenti legati all’attività lavorativa e promuovere la mobilità lenta. Obiettivo dell’iniziativa, destinata ad aziende e pubbliche amministrazioni, è quello di favorire l’uso della bicicletta, o di qualsiasi mezzo di mobilità lenta, per raggiungere il proprio posto di lavoro, anche in combinazione con i mezzi pubblici.

Nel Canton Ticino sono 19 le aziende del settore pubblico e privato, distribuite in tutti gli agglomerati, che hanno aderito all’iniziativa, per un totale di 79 squadre che coinvolgono 316 persone. Si tratta di un ottimo risultato, che attesta la crescente sensibilità delle aziende e l’impegno di queste ultime nel cercare soluzioni a favore di una mobilità sostenibile e per attenuare il carico ambientale generato dai propri dipendenti, a beneficio anche della loro salute.

Tra le aziende partecipanti all’iniziativa vi è pure, per il terzo anno di seguito, l’Amministrazione cantonale (AC) su proposta del Gruppo per la mobilità aziendale dell’AC. Scopo di questo gruppo interdipartimentale diretto dal DFE, è quello di sviluppare una mobilità aziendale della pubblica amministrazione maggiormente sostenibile, riducendo di conseguenza l’impatto dell’AC sulla collettività. Oltre che dal DT, la campagna è sostenuta anche dal Dipartimento sanità e socialità (DSS) quale misura di sensibilizzazione nell’ambito della salute pubblica: più movimento nel quotidiano e aria più pulita sono condizioni importanti per una migliore salute.

L’AC partecipa all’edizione 2012 di “Bike to work” con 33 squadre e 126 funzionari. Per motivi di calendario scolastico i docenti e il personale amministrativo delle scuole quest’anno non partecipano a “Bike to work”, ma saranno coinvolti nell’iniziativa “Bike to School” che avrà luogo nell’anno scolastico 2012-2013.

Su scala nazionale l’iniziativa coinvolgerà ben 1'400 aziende raggruppanti 12’669 squadre e ca. 50’000 persone. Grazie ai chilometri percorsi in bicicletta dai partecipanti verrà fornito un piccolo ma significativo contributo alla riduzione delle emissioni di CO2 (ca. 1'200 tonnellate nel 2011 corrispondenti a 6.1 mio di km).

TOP NEWS Ticino
FOTO E SONDAGGIO
LUGANO
33 min
Biciclette alla conquista delle corsie bus
A Lugano è in corso la posa della nuova segnaletica per le due ruote
FOTO
BELLINZONA
2 ore
Il mercato di Bellinzona ha messo la mascherina
Oggi ne sono state distribuite agli avventori che non ne erano provvisti: si tratta di una misura prevista dalla Città
CONFINE
5 ore
«L'Italia non è un lazzaretto»
Lo dice il ministro degli esteri Di Maio. Dal 3 giugno si potrà entrare nel paese senza quarantena
CANTONE
6 ore
Coronavirus: zero contagi e nessun nuovo decesso in Ticino
I dati sull'evoluzione dell'epidemia si confermano incoraggianti.
CANTONE
8 ore
Apprendistato: qui i posti ci sono
In settimane delicate per chi cerca la propria strada, ci sono due settori che assicurano opportunità «affascinanti».
AGNO
20 ore
«Galleria della circonvallazione: occhio che frana tutto»
Secondo il municipale Giancarlo Seitz il futuro tunnel andrà a toccare un pendio già instabile
MENDRISIO
23 ore
Orario ridotto al pronto soccorso pediatrico? «Frutto di un'inesatta comunicazione interna»
L'EOC ha precisato che la riduzione degli orari di apertura è stata valutata, ma non è mai entrata in vigore.
LUGANO
23 ore
La frontiera del sesso
Elena racconta come si immagina la riapertura dei locali erotici
CANTONE
1 gior
«Mergoscia non odia gli svizzero-tedeschi»
La sindaca si difende dagli attacchi seguiti alle multe comminate per posteggi irregolari
LUGANO
1 gior
Bertini non esclude una Lugano marittima "light"
Il problema resta sempre lo stesso: «Temiamo che possa diventare ingestibile il flusso di visitatori»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile