BELLINZONA
02.03.12 - 10:470
Aggiornamento : 14.11.14 - 14:41

Il Sindacato VPOD difende il personale della Sezione della logistica

BELLINZONA - I dipendenti della Sezione della logistica hanno espresso preoccupazione  e disagio per i continui attacchi di cui sono oggetto indiscriminatamente, sia a livello di opinione pubblica, sia nella loro vita privata. A farsi portavoce di questi disagi è il Sindacato VPOD che negli scorsi giorni ha incontrato alcuni di loro.

"Non è corretto fare di ogni erba un fascio - scrive il sindacato in un comunicato stampa diramato in mattinata - la grandissima maggioranza del personale della Sezione della logistica ha operato bene e nell’interesse dell’Amministrazione cantonale, compiendo sforzi importanti per migliorare l’organizzazione del lavoro della Sezione e rispondere alle esigenze logistiche dei vari Dipartimenti, che spesso sono mutevoli e non facili da concretizzare viste le risorse umane a disposizione".

Il Sindacato VPOD esprime pure preoccupazione per il rischio di una formalizzazione all’eccesso del lavoro da parte della Sezione della logistica, "che rischia di eliminare ogni margine d’azione ai funzionari e di portare a una burocratizzazione del lavoro controproducente per l’andamento dei cantieri che segue la Sezione". Secondo il sindavato occorre trovare il giusto equilibrio tra procedure formali e autonomia ragionevole del funzionario nell’affrontare i problemi.

Infine il Sindacato VPOD chiede che "la Commissione parlamentare d’inchiesta operi nel pieno rispetto della personalità dei funzionari della Sezione della logistica, che devono avere il diritto, se lo ritengono opportuno, di essere accompagnati nelle audizioni in atto".


 

TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report