TICINO
09.10.11 - 11:220
Aggiornamento : 30.10.14 - 02:07

Bignasca ammette: "Ho un debito di 28 milioni con BancaStato"

LUGANO - Sul caso Barbuscia, che ha sollevato il polverone politico attorno alla dirigenza di Banca Stato, la Lega in parlamento ha assunto un basso profilo. I toni di Attilio Bignasca in Gran Consiglio, infatti, nella giornata dell'ultimo dibattito parlamentare, sono stati tutto sommato pacati.

Un atteggiamento che non ha mancato di sorprendere. Giuliano Bignasca al Caffé ha ammesso di "avere un debito con Banca Stato di 28-29 milioni di franchi". Un debito che risale alla metà degli anni 2000 anche se, secondo il domenicale, la somma sarebbe da considerare quasi doppia rispetto alla somma citata dal Presidente della Lega. Secondo le informazioni del Caffé i milioni presi in prestito sarebbero infatti 53. Questi soldi sarebbero serviti ad appianare i debiti che Bignasca aveva con altri due importanti banche e concentrarli in un unico debito presso BancaStato.

Un'operazione che ridiede fiato alle capacità finanziarie dei fratelli Bignasca. E' Giuliano Bignasca che allo stesso giornale a fare chiarezza. Innanzitutto ribadisce che "il debito attuale è di 28-29 milioni ed è super garantito con 14 stabili che rendono 2,7 milioni l'anno". Una garanzia che consente Bignasca di stare tranquillo: "Se uscissi da BancaStato altre dieci banche mi aprirebbero le porte". "Ultimo punto resta il fatto - sottolinea Bignasca - che su Pelli e la Banca abbiamo sparato con il giornale 10 Minuti".      

TOP NEWS Ticino
CANTONE
10 ore

Radar a Camorino, pizzicata anche l'auto che trasportava Gobbi

Il tanto criticato controllo della velocità avrebbe "colpito" anche l'auto sulla quale sedeva il Consigliere di Stato. Ma a guidare era il suo autista

TORRICELLA-TAVERNE
11 ore

Auto sottosopra in autostrada, disagi al traffico

L'incidente è avvenuto in direzione sud e ha visto coinvolti due veicoli

LUGANO
12 ore

Due svolte a sinistra per salvare Corso Elvezia

Partirà il prossimo 29 settembre la fase sperimentale di tre mesi per le modifiche viarie in Piazza Castello. Non mancano i timori per il trasporto pubblico. Il sindaco: «Oggi è un inferno»

BELLINZONA
13 ore

Radar a Camorino: «Un'auto su tre andava troppo forte. 160 multe in un'ora»

Il Comandante Ivano Beltraminelli sulla polemica: «Quel radar rilevava la velocità a ben 60 metri dal cartello. Abbiamo agito nella legalità»

CANTONE
13 ore

L'estate si congeda tra nuvole e qualche goccia di pioggia

Cieli coperti e qualche possibile parentesi di maltempo nelle previsioni per il fine settimana. Temperature sotto i 20 gradi domenica e lunedì

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile