TICINO
11.05.11 - 13:010
Aggiornamento : 15.11.14 - 12:41

Sangue, in Ticino il donatore è giovane

Ticino in controtendenza rispetto alla Svizzera, dove il numero di donatori è diminuito. Mauro Borri, direttore responsabile del centro trasfusionale: "Difficoltà di approvvigionamento durante l'estate"

LUGANO - "In Ticino siamo in controtendenza rispetto al resto della Svizzera. L'anno scorso le donazioni sono leggermente aumentate". Il numero di donatori attivi in Ticino torna a salire: dai 7826 del 2009 ai 7965 del 2010. Non così nel resto della Svizzera, dove la Croce Rossa ha registrato 370mila donazioni, ovvero l'1,3% in meno rispetto al'anno precedente.

Mauro Borri, direttore responsabile del centro trasfusionale è soddisfatto. Nel nostro Cantone i donatori di sangue non mancano. "L'anno scorso siamo riusciti a far fronte abbastanza agevolmente alla richiesta interna, anche perché abbiamo registrato una leggera diminuzione della richiesta di sangue".

Sulle ragioni che hanno portato il nostro Cantone ad essere tranquillamente considerato terra di donatori è Marco Borri a spiegarci che "da parte nostra c'è un lavoro importante di sensibilizzazione soprattutto a partire dai giovani".

"I giovani sono il nostro futuro e cerchiamo di contattarli tutti con prelievi nelle scuole superiori, regolarmente visitate da noi. E' lì che informiamo i giovani sull'importanza della donazione e li invitiamo al prelievo, che viene effettuato dalla nostra squadra esterna direttamente nelle palestre o sale prelievi delle scuole."

Chi dona il sangue, per legge, non ha diritto alla mezza giornata libera, ma sono parecchi in Svizzera, i datori di lavoro che aprono le porte all'equipe di infermieri: "A livello aziendale siamo noi ad andare direttamente nei luoghi di lavoro, nelle officine di Bellinzona, alcune banche, uffici".

In Ticino il sangue non manca: "Ora lanciare allarmi sarebbe controproducente - spiega Borri - Le riserve sono attualmente piuttosto importanti e ricevere ulteriore sangue sarebbe addirittura un problema. Difficoltà di approvvigionamento ne abbiamo durante l'estate, quando le scuole sono chiuse e la gente va in vacanza".

Per chi volesse diventare donatore può consultare il sito internet www.donatori.ch oppure recarsi in un centro negli orari di apertura dove, dopo la compilazione di un modulo, si passa al prelievo per un controllo generale del sangue che comprende i test dell'epatite B e C, la sifilide e l'hiv. I test sono gratuiti e se il donatore non riceve informazioni può star tranquillo: il suo sangue può essere donato e non presenta marchi infettivi.

Può capitare, sono 4 o 5 casi all'anno in tutta la Svizzera, che chi si offre come donatore apprende di portare con sé una malattia: "Sono casi rari - spiega Borri - capita che il donatore, alla prima donazione di donazione di sangue scopra di avere l'epatite B, antigene riscontrato nella sieropositività. Il caso viene trattato con confidenzialità e il donatore viene informato personalmente per un secondo controllo e poi viene indirizzato verso il medico curante".

P.D'A.

TOP NEWS Ticino
LUGANO
7 min
Beatificata una parente di due noti giornalisti attivi in Ticino
Si tratta di Benedetta Bianchi Porro, sorella di Corrado, esperto in economia, e zia di Rachele, conduttrice televisiva. Afflitta da mille malattie, ha affrontato la vita con coraggio estremo
VACALLO
8 min
«Ecco perché la portiamo via dal Ticino»
Sindrome di Down, inclusione in salita. Il caso di una bimba di 20 mesi di Vacallo. La famiglia: «Ci trasferiamo in Italia»
BODIO
9 ore
Il video con il fucile: «Ma sono bravi ragazzi»
Un gruppo di giovani di Bodio si è esibito sui socail con una clip rap dai toni un po'... estremi. L'intervento del sindaco
LUGANO
10 ore
Derubato e lasciato in mutande a Cornaredo
È accaduto sabato mattina a un collaboratore dell’FC Lugano. La polizia ha fermato una persona, sarebbe un altro collaboratore dell'FC Lugano
LUGANO
11 ore
«È la prima canzone creata solo con l’intelligenza artificiale»
Dall’A alla Zeta. Testi compresi. Così un algoritmo può capire i vostri gusti e realizzarvi brani su misura. Il responsabile del progetto: «Sarà la normalità. È solo questione di tempo»
BEDANO
13 ore
Rogo nella ditta di vernici, la vittima è stata identificata
Arriva la conferma: si tratta effettivamente del 49enne croato residente a Cadro, che lavorava nel settore. Escluso l'intervento di terze persone
LUGANO
14 ore
Consonni: «Siamo sconcertati»
La sentenza sul caso di mala-edilizia non ha lasciato indifferente il sindacato Ocst, che valuterà un ricorso. Duro anche l'MPS: «Indignazione e vergogna»
LUGANO
14 ore
Venti sub per 3 tonnellate di spazzatura nel lago
È questo il risultato dell'operazione "LagoPulito" svoltasi fra Ponte Tresa e Caslano
CANTONE
16 ore
Droga: 6 arrestati, un centinaio i denunciati
Lo stupefacente veniva principalmente spacciato nel Locarnese, in Vallemaggia e nel Luganese
LUGANO
16 ore
«Io prete che ha vissuto la depressione, vi racconto l’amore»
Don Luigi Verdi, classe 1958, è il fondatore della "Fraternità di Romena", in Toscana. Nella serata di oggi sarà in Ticino per parlare della sua resurrezione: «Le tecnologie ci hanno rincoglioniti»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile