BERNA
26.05.09 - 15:140
Aggiornamento : 17.11.14 - 02:54

Cappella Botta a Moosalp (VS): la decisione spetta al TF

BERNA - Sarà il Tribunale federale a decidere della sorte della cappella progettata dall'architetto ticinese Mario Botta a Moosalp, un'alpe del comune di Törbel (VS). La Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio (FP) ha deciso di sottoporre la vertenza alla Corte suprema.

La FP contesta la decisione del Tribunale cantonale vallesano di respingere un suo precedente ricorso. L'organizzazione ambientalista ritiene che la Corte cantonale non abbia soppesato dovutamente gli interessi in gioco e non abbia tenuto conto delle possibili conseguenze negative del progetto. Essa critica peraltro le dimensioni "eccessive" della cappella, che dovrebbe misurare 13 metri su 13 e sarebbe in grado di contenere 48 persone.

I progetti a vocazione turistica realizzati fuori dalle zone edificabili tendono ad aumentare, scrive la FP in un comunicato odierno. La cappella di Mario Botta - "il cui nome costituisce di per sè un'attrazione turistica" - si iscrive in questa tendenza. La FP dichiara di non essere contraria alla costruzione di una cappella più modesta, edificata fuori dalla zona boschiva.

L'organizzazione per la tutela del paesaggio, con Pro Natura, si era già opposta al progetto di Botta nel 2007. Nel febbraio 2008, la commissione vallesana delle costruzioni aveva dato loro ragione, affermando che la realizzazione di un edificio di culto fuori dalla zona edificabile non è consona.

Lo scorso dicembre il Consiglio di Stato vallesano ha tuttavia accolto il ricorso della parrocchia di Törbel, che vorrebbe veder realizzato il progetto dell'architetto ticinese. A questa decisione, la FP aveva replicato ricorrendo al Tribunale cantonale.



ATS
TOP NEWS Ticino
TICINO / VENEZUELA
2 ore
Un prete rivoluzionario, da Curio al Venezuela
Don Angelo Treccani fa il missionario in un paese allo sbando: serve più di mille pasti al giorno ai bisognosi, grazie alla generosità ticinese
VIDEO
CANTONE
4 ore
L’amianto che dorme nelle case: «Prima di svegliarlo fate una perizia»
Il materiale è tornato d’attualità, ma i più ignorano le potenziali “bombe” che si trovano nelle abitazioni costruite prima del 1991. L’esperto: «Il Ticino, purtroppo, è fanalino di coda in materia».
FOTO
BELLINZONA
5 ore
Col furgoncino vola nel riale
Sul posto Polizia e Pompieri, oltre alla Scientifica. Non sono note le condizioni del conducente
CANTONE
16 ore
In bici al lavoro: «Un pieno di benzina adesso mi dura 4 mesi»
La proposta di Patrizia, che ha abbandonato l’auto per abbracciare il “bike to work”: «Sarebbe bello promuovere degli incentivi al chilometro». L'esperto: «Non dimentichiamoci della sicurezza»
LUGANO
17 ore
«Le Iene si sono introdotte in quel salone in modo vergognoso»
Un testimone racconta l'episodio verificatosi nella serata di giovedì da parte degli inviati di Italia 1. Tra scorrettezza e violazioni della privacy a gogo 
LUGANO
20 ore
Caos all'inaugurazione del salone: arrivano Le Iene e la polizia
Storie di ex mogli che sostengono di essere state raggirate. La vicenda riguarda un noto parrucchiere. Grande scompiglio creato dagli inviati della trasmissione italiana
COMANO
21 ore
Una miscela di gas esplosivo per forzare il bancomat
Gli autori del tentato furto della scorsa notte sono tuttora in fuga. Le ricerche sono in corso
VIDEO
CANTONE
22 ore
Le forti piogge sono finite, ma la Maggia è ancora carica
Dopo l’allerta piena per i fiumi, ora tocca ai laghi. Aumenta a vista d'occhio, in particolare, il livello del Verbano
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile