BELLINZONA
18.06.08 - 14:410
Aggiornamento : 17.11.14 - 08:13

Venerdì finisce l’anno scolastico ed in 55 mila cominciano le vacanze

La scuola chiude ma le offerte di come passare il tempo libero in maniera intelligente non mancano: ne sono un esempio concreto i Corsi di lingue e sport. Promossi dalla Fondazione "I giovani e le lingue moderne nel tempo libero" in collaborazione con l’Ufficio Gioventù e Sport Ticino, i corsi Junior vedranno impegnati 553 allievi di scuola media mentre quelli Kids ospiteranno ben 1550 bambini di scuola elementare.

BELLINZONA - Il Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (DECS) ha inviato oggi alle redazioni dei media ticinesi un comunicato stampa relativo alla chiusura dell'anno scolastico.

Più di 400 i giovani ancora senza un posto di tirocinio
Nel comunicato stampa si legge che 456 giovani (255 ragazzi e 201 ragazze) che stanno per terminare la quarta media sono attualmente ancora alla ricerca di un posto di tirocinio in 64 professioni diverse. Oltre un quarto dei posti annunciati sono già stati occupati e i rispettivi contratti di tirocinio sono stati firmati. Infatti 656 nuovi apprendisti – tra i quali 383 di sesso maschile e 273 di sesso femminile – hanno già occupato finora parte dei 2’448 posti messi finora a disposizione. Dal comunicato stampa si apprende inoltre che altri 782 giovani stanno concludendo in questi giorni la trattativa di assunzione con un datore di lavoro e sono in attesa di una conferma in merito. I posti di tirocinio ancora disponibili (liberi) sono attualmente 1’010. L’offerta spazia su oltre una novantina di professioni diverse, anche se occorre rimarcare che il 50% dei posti ancora disponibili è concentrato su solo 12 professioni, mentre l’altra metà è distribuita sulle rimanenti 85 professioni.

Il progetto “Case management”
L’Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia (UFFT) ha lanciato un progetto, denominato “Case Management”, inteso, con il coinvolgimento dei Cantoni, all’individuazione dei casi a rischio all’uscita dalla scuola dell’obbligo per quel che riguarda l’inserimento in un curricolo formativo, il suo normale svolgimento e la successiva transizione nel mondo del lavoro. Tra i diversi obiettivi di questo progetto vi è la volontà di garantire un impegno interdipartimentale e interistituzionale sul piano politico e operativo, coinvolgendo gli uffici che seguono i giovani tra i 13 e i 24 anni.

“Servizio di mediazione” delle scuole professionali del Cantone
Il servizio di mediazione delle scuole professionali del Cantone ascolta gli apprendisti che si trovano in difficoltà e li aiuta a trovare una soluzione accettabile e condivisa ai loro problemi. La casistica è varia e in continua trasformazione: al momento della creazione del servizio, avvenuta una ventina di anni fa, il problema da affrontare era soprattutto la tossicodipendenza, oggi i mediatori gestiscono le forme più disparate di disagio, provenienti da realtà sociali e culturali diverse e volubili, che rendono necessario un aggiornamento rapido e costante, per poter affrontare nel modo più efficace possibile le molteplici richieste di aiuto provenienti dagli apprendisti.

Pensionamenti e nuovi posti di lavoro

Per quanto riguarda il trend dei pensionamenti si assiste ad un importante aumento, se al 30 maggio 2007 erano giunte 106 richieste di pensionamento per complessivi 90 posti al 100%, al 30 maggio 2008 sono state 121 le richieste per complessivi 104.2 posti al 100%, un incremento del 15.77%. Anche quest’anno il DECS potrà quindi offrire una opportunità lavorativa ad un numero importante di neo docenti.

Corsi di lingue e sport per l’estate 2008
Con l’inizio del mese di luglio iniziano i Corsi di lingue e sport promossi dalla Fondazione "I giovani e le lingue moderne nel tempo libero". L’estate 2008 vedrà oltre 2 mila bambini e ragazzi residenti nel Cantone Ticino occupati nello studio e nell’esercitazione di lingue moderne e nel contempo impegnati anche in attività di sano sport. La 29esima edizione dei Corsi di lingue e sport 2008 JUNIOR vedrà impegnati 553 allievi di scuola media partecipanti (suddivisi in 246 in internato e 117 in esternato), una decina di direttori, una quarantina di docenti e una sessantina di sportivi. Per i Corsi di lingue e sport 2008 KIDS sarà la 13esima edizione che vedrà la partecipazione di ben 1550 bambini di scuola elementare, una ventina di direttori e un centinaio di docenti e collaboratori.

Qui di seguito riportiamo interamente le considerazioni del consigliere di Stato Gabriele Gendotti, direttore del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport, contenute all'interno del comunicato stampa:
La fine di un anno scolastico è un momento privilegiato per tracciare un bilancio d’attività, ma anche per guardare avanti e cominciare a valutare le esigenze dell’immediato futuro. Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport esprime pertanto soddisfazione e gratitudine per il lavoro svolto nell’ambito della formazione scolastica, professionale e universitaria nel Cantone Ticino, e rivolge un profondo ringraziamento all’impegno e alla serietà dei docenti, ma anche ai molti funzionari che alla scuola pubblica ticinese dedicano quotidianamente la loro attenzione e la loro professionalità.
La direzione del DECS avverte però anche l’importanza di prepararsi per tempo ai cambiamenti che già si profilano a partire dal prossimo anno scolastico. Mi riferisco in particolare alla necessità di coniugare al meglio le richieste di assunzione di nuovi compiti da un lato (penso, per esempio, alle sollecitazioni di intervento per contrastare il fenomeno della violenza giovanile) con il contenimento delle risorse finanziarie dello Stato dall’altro. In questo senso, come è noto, il Consiglio di Stato presenterà a breve il pacchetto delle misure di risparmio per poter conseguire l’obiettivo del Piano finanziario, ovvero il pareggio dei conti del Cantone entro la fine della legislatura. Anche il DECS è stato chiamato a fare la propria parte. Si tratta di un esercizio – vorrei sottolinearlo – che il Governo sta conducendo con la massima ponderazione e oculatezza. Tanto più se gli interventi per contenere o razionalizzare la spesa pubblica riguardano un settore fondamentale e strategico per la crescita di tutto il Ticino come quello della formazione nel suo complesso.
Intanto auguro a tutte le persone del mondo della scuola che le vacanze imminenti servano a ritemprare le forze spese durante l’anno e a trovare nuovi stimoli per affrontare quello che verrà. Augurio che estendo volentieri anche ai docenti e ai ragazzi che svolgeranno delle attività durante i mesi estivi, come i corsi di Lingua e sport, pensati anche per aiutare le famiglie che non possono occuparsi dei loro figli durante l’intera giornata. Come si può ben vedere, la scuola non chiude mai totalmente le proprie serrande. 
Commenti
 
TOP NEWS Ticino
CANTONE
36 min
Pestaggio di Gravesano, Losanna annulla la sentenza
Il Tribunale federale ha parzialmente accolto il ricorso presentato da uno dei due aggressori, condannato per tentato omicidio intenzionale
BELLLINZONA
1 ora
«Revocate il premio alla carriera a Haber»
Dopo le frasi sessiste, e le scuse dell'artista, arriva l'interrogazione alla città di Bellinzona, sponsor di Castellinaria: «Sessismo, razzismo e xenofobia devono essere denunciati»
CANTONE
2 ore
L'allerta neve resta, ma arriva la pioggia
Precipitazioni, anche importanti, attesa da stasera fino a domenica
CANTONE
3 ore
Emirati Arabi Uniti: grande interesse da parte degli imprenditori ticinesi
Il mercato è stato analizzato in una serata organizzata dalla Camera di commercio Cantone Ticino
CANTONE / CONFINE
4 ore
Aggredita a Lugano: «Mi ha salvata una mamma»
Paura al parcheggio di Cassarate: «Voleva il cellulare. Poi è scappato»
CANTONE
5 ore
La Federazione cacciatori boicotta la battuta tardo autunnale
Critiche al Dipartimento del territorio che ha «ignorato il loro parere», non dando il giusto peso ai problemi di sicurezza
CANTONE
5 ore
Isolato dal mondo per 18 giorni, Andrea ce l’ha fatta
Il ticinese Andrea Pawlotzki è riuscito nell'impresa di attraversare in solitaria l'Oceano Atlantico : «Non sono mai stato così ricco in tutta la mia vita, perché ero libero»
MASSAGNO
6 ore
«Ma quale polmone verde, si costruirà in modo eccessivo»
Il progetto per coprire la trincea a nord della stazione di Lugano non fa l’unanimità. E violerebbe addirittura la Legge sulla pianificazione del territorio
BELLINZONA
9 ore
Se la plastica serve per incenerire i rifiuti... ma anche no
Per il Municipio di Lugano il composto sintetico contribuisce a far funzionare il termovalorizzatore. Ma dall’impianto spiegano che non è così. La replica della Città che difende le scelte fatte.
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile