BERNA
30.05.08 - 12:120
Aggiornamento : 13.10.14 - 14:02

Alcol: costa troppo poco per direttore Regia federale

BERNA - L'alcol si vende troppo a buon mercato in Svizzera secondo il direttore uscente della Regia federale degli alcool Lucien Erard, che attribuisce a questo fatto il consumo eccessivo da parte dei giovani, insieme al troppo denaro a loro disposizione. I negozi e le stazioni di servizio vendono bottiglie di acquavite a 12 franchi, s'indigna l'alto funzionario intervistato dal quotidiano "Der Bund" di Berna.

Un aumento della tassa sull'alcol non sarà politicamente opportuna ma avrebbe certamente un unflusso sul consumo: la tassa speciale sugli alcopop lo ha dimostrato, afferma Erard. Il prezzo dei superalcolici - aggiunge - può essere aumentato soltanto per via d'imposta, perche la loro fabbricazione costa pochissimo.

Stesso rimprovero per la birra: non è normale che una coca costi più caro, afferma Erard, che non è tuttavia in grado di dire a che prezzo la "bionda" dovrebbe essere venduta perché il consumo diminuisca.

Erard, che va domani in pensione, difende pure il progetto di vietare la vendita di acolici dopo le 22: sono praticamente soltanto i giovani che li acquisano a quest'ora.



ATS
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
1 ora

Fungiatt dispersi in valle Morobbia, ma è un'esercitazione

Positiva la collaborazione tra la colonna di soccorso di Bellinzona e l'unità cinofila SAS

CONFINE / SVIZZERA
3 ore

Svizzero truffato. Il falso intermediario sparisce con la provvigione per lo chalet

L'anziano è rimasto con in mano un pugno di mosche, e una valigetta piena di denaro falso

BELLINZONA
5 ore

Schiume sul Lago Maggiore: «Un fenomeno naturale»

Numerose segnalazioni tra Muralto e Brissago. Il Dipartimento del territorio tranquillizza: «Non si tratta di inquinamento, ma di alghe che risalgono in superficie»

LUGANO
7 ore

«Mio figlio parla solo tramite video»

Il mutismo selettivo è un problema per (almeno) una ventina di bambini in Ticino. L'associazione Atimuse: «Abbiamo fatto passi avanti»

CADENAZZO
8 ore

Cadenazzo pensa alla videosorveglianza per bloccare i furbetti

Il traffico parassitario è un problema in alcune strade residenziali del Comune. Il vicesindaco: «Entro metà-fine ottobre metteremo due telecamere»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile