LUGANO
12.07.07 - 09:510
Aggiornamento : 19.11.14 - 01:42

Nasce il M.I.N., un nuovo Movimento (anti)politico

La presidente Armida Demarta: "Questa classe politica e relativa classe dirigente da loro imposta non è più credibile e la maggioranza della popolazione non ne può più"

LUGANO - La data di nascita è di quelle più suggestive: il 7 luglio 2007. Il luogo di nascita è Lugano e il nome di battesimo è "Movimento i nostri". E' nato un nuovo movimento che si pone lo scopo di "costruire una nuova architettura politica multipolare".

Il presidente Armida Demarta e il Vicepresidente Diana Charif-Brandenberger sono del parere che la nostra classe politica, questa classe politica si è allontanata troppo dai cittadini e ha perso il contatto con la realtà. E la domanda posta dal nuovo Movimento è: "la politica fa finta di non vedere o le belle parole sono vuoti parolismi e carta straccia da campagne elettorali?"

E ora arriva il nocciolo della problematica: "questa classe politica è una minoranza, la popolazione è una maggioranza, e quando la maggioranza della popolazione non ne può più, allora il segnale è forte".

Ci risiamo, la politica presa di mira. E l'attacco di Armida Demarta è sferzante: "hanno svenduto il paese, hanno svuotato le casse, hanno creato disoccupazione e povertà, hanno alimentato e fomentato tensioni interne, hanno investito i nostri soldi in economie instabili e progetti fallimentari, hanno costruito una classe dirigente di mediocri e di incapaci, hanno pensato solo agli affari loro arricchendosi sempre di più progettandosi un roseo e garantito futuro gettando la maggioranza dei cittadini nel caos dell’incertezza mettendoli uno contro l’altro o isolandoli. Tutto questo e altro ancora. Questa classe politica e relativa classe dirigente da loro imposta non è più credibile e la maggioranza della popolazione non ne può più. Per quanto tempo ancora?"

Il movimento, secondo Armida DeMarta, "non vuole andare contro nessuno". E' una sorta di richiamo alla sensibilizzazione e responsabilizzazione della classe poltica che - sempre secondo il M.I.N.- "negli ultimi anni ha costruito un immenso potere unilaterale che si è arricchito a danno del bene della collettività e del paese".

Il M.I.N. vorrebbe che il cittadino aprisse finalmente gli occhi e reagisse affinché le due parti - politica e cittadino - si riavvicinino per "spegnere ogni discordia creata ad arte e creare insieme una nuova architettura politica".
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 ore
Il salario minimo è legge
Sarà compreso tra i 19.75 e i 20.25 franchi l'ora. Il Gran Consiglio ha approvato così la norma che concretizza "Salviamo il lavoro in Ticino"
LUGANO
4 ore
Dopo la segnalazione arrivano i «massi contro i gradassi»
In via Ligaino sono comparse delle grosse pietre che impediscono i parcheggi selvaggi
VACALLO / NEGGIO
5 ore
Materiale di voto spedito in ritardo: «Il Cantone faccia coraggiosamente ammenda»
Neggio e Vacallo reagiscono alle accuse di essere responsabili dei problemi legati al voto degli svizzeri all'estero
LUGANO
6 ore
«Sommersi di telefonate, i dipendenti sono spaventati»
Licenziamenti alla EFG. Nella banca c'è un clima «di paura» per un possibile smantellamento. L'allarme dell'ASIB
CANTONE
8 ore
La difesa: «Ha reagito per rabbia e frustrazione»
Il legale del ventiquattrenne a processo per il delitto di Caslano si è battuto per una pena non superiore agli undici anni
CANTONE
9 ore
Uccise la nonna «per vendetta»
L’accusa ha chiesto una condanna di sedici anni, sospesa a favore di un trattamento stazionario, nei confronti dell'autore del delitto di Caslano
CANTONE
9 ore
Pronzini sbotta contro Gobbi: «Non si permetta di paragonarmi alla Stasi»
«Ribadisco a tutti di rimanere nei limiti del rispetto delle persone», ha detto Claudio Franscella rivolgendosi a entrambi e all'aula
FOTO E VIDEO
LUGANO
10 ore
I bambini davanti a un quadro di Van Gogh. Le loro reazioni
Stupore e incredulità dei più piccoli di fronte alla mostra virtuale che ha già registrato 10.000 visitatori. Le risposte più divertenti dei bimbi
FOTO E VIDEO
BELLINZONA/ANCONA
12 ore
Scontro burocratico al porto: resta a terra con la merce per i terremotati
Il viaggio umanitario di Besnik H., classe 1976, partito dal Ticino subisce una brusca frenata nelle Marche. Ecco il video che mostra ciò che è successo
CANTONE / BERNA
13 ore
Il Governo ticinese si congratula con Cassis
«L’auspicio è che la sua presenza continui ad aiutare a comprendere meglio le sfide alle quali è confrontato il Ticino e porti un contributo alla coesione nazionale»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile