Ticino
23.09.19 - 00:000

Kinesio-tape: moda o mito?

Il taping come integrazione alla terapia e i suoi effetti

Quasi tutti gli atleti ce l’hanno: stiamo parlando del kinesio-tape, ovvero i nastri colorati che pare svolgano una funzione di sostegno in presenza di lesioni alle articolazioni o ai muscoli senza limitare la libertà di movimento.

Se alcuni tessono le lodi del kinesio-tape e gli attribuiscono proprietà terapeutiche quali il miglioramento della mobilità e il drenaggio linfatico, il rafforzamento della funzione muscolare, l’alleviamento del dolore e il sostegno dei legamenti, altri ritengono che gli effetti di questi nastri colorati siano solo una leggenda.

Qual è la verità? In effetti, gli studi clinici evidenziano un miglioramento della circolazione muscolare, una riduzione dei dolori e un aumento della mobilità. Tuttavia, non sono stati riscontrati miglioramenti significativi in termini di forza muscolare e di prestazioni. In presenza di dolori cronici, il nastro kinesio-tape sortisce effetti minimi, mentre si è dimostrato in grado di alleviare in modo significativo i dolori di natura acuta.

Insomma, il kinesio-tape non fa miracoli, ma rappresenta un’utile integrazione alla terapia. La conoscenza anatomica è un requisito fondamentale per posizionare il nastro efficacemente. Il kinesio-tape dovrebbe quindi essere applicato solo da professionisti con una formazione adeguata. Siete alla ricerca di uno specialista del settore? Su fisioterapia-comparazione.ch troverete una panoramica dei fisioterapisti della vostra zona.

I contenuti contrassegnati come paid post sono realizzati dai nostri clienti o su loro incarico. I paid post sono quindi pubblicità e non fanno parte del contenuto redazionale.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
35 min

Funerali a 3'500 franchi, così 8 su 10 si fanno bruciare

La Svizzera è al primo posto in Europa per l'usanza di cremare i defunti. I numeri sono crescita nel nostro cantone, dove i servizi sono aperti alle salme d'oltreconfine

GAMBAROGNO
3 ore

Fino all’altro ieri, qui si viveva “senza cellulare”

Mentre il mondo assapora il 5G, il villaggio di Indemini, 48 abitanti, può finalmente scoprire i piaceri della telefonia mobile. L’ex sindaco: «Aspettavamo questo momento da 20 anni»

CANTONE
12 ore

«Trattamenti da ambulatorio africano e nessuna privacy»

Nuova stilettata dell'avvocato Tuto Rossi contro il medico del traffico Mariangela De Cesare

CANTONE
14 ore

Corteo dei Molinari, il Governo «condanna i toni e le ingiurie»

Il direttore del DI ha risposto all’interpellenza, pur non fornendo cifre precise sul costo dell’intervento della polizia

CANTONE
15 ore

Quella povertà che nessuno vede

Negli ultimi cinque anni sono raddoppiate le richieste a Soccorso d’inverno da parte dei domiciliati in difficoltà economica: «Tante volte le persone non osano chiedere aiuto pur faticando»

CANTONE
16 ore

Ex docente di Montagnola condannato: «Minore messo in pericolo»

Il pretore ha deciso per lui 60 aliquote da 190 franchi sospese per 2 anni e a una multa di 2000 franchi

BELLINZONA
18 ore

Amianto: le FFS si difendono

I vertici dell'ex regia federale sui decessi dei collaboratori in pensione: «Casi noti, monitoriamo la situazione»

FOTO E VIDEO
LUGANO
18 ore

Il robot Sophia che parla agli umani

È sbarcato a Lugano. Può rispondere alle tue domande. Si è presentata durante la seconda edizione del Forum innovazione Svizzera italiana, da oggi al LAC

FOTO
BELLINZONA
20 ore

Ecco il nuovo volto della Posta di Giubiasco

La rinnovata filiale di via Bellinzona 6 è stata inaugurata questa mattina: «Questa sede è apprezzatissima dalla clientela. Siamo orgogliosi di averla rimessa a nuovo»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile