SVIZZERA
23.02.07 - 13:100
Aggiornamento : 13.10.14 - 14:02

Processo Swissair: Leuenberger e Deiss, mai pressioni per Sabena

BERNA - Moritz Leuenberger e Joseph Deiss respingono le affermazioni secondo cui avrebbro incitato Swissair a pagare 150 milioni di euro alla belga Sabena. "Da parte nostra non ci sono state né raccomandazioni, né pressioni", hanno dichiarato oggi alla stampa.

Il ministro dei trasporti e il suo ex collega, all'epoca capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), sono stati ascoltati questa mattina da una sottocommissione della commissione di gestione del Consiglio degli Stati. Si trattava di chiarire affermazioni che li coinvolgevano, pronunciate dall'ex presidente del consiglio di amministrazione di Swissair Eric Honegger.

Quest'ultimo aveva sostenuto davanti al tribunale distrettuale di Bülach (ZH) che il Belgio aveva minacciato di compromettere gli accordi bilaterali se la compagnia aerea svizzera non avesse investito in quella belga, la Sabena appunto, in difficoltà finanziarie. Per questo motivo, avrebbe allora informato i due consiglieri federali che gli avrebbero consigliato di versare i 150 milioni di euro (circa 240 milioni di franchi).

In una dichiarazione comune al termine della loro audizione, Moritz Leuenberger e Joseph Deiss hanno spiegato d'aver confermato alla sottocommissione di aver incontrato Honegger il 2 febbraio 2001. Quest'ultimo li aveva informati sulle difficoltà della Swissair nelle sue partecipazioni in società straniere, in particolare nella Sabena.



ATS
TOP NEWS Ticino
CAMPIONE D’ITALIA
4 min

Il “funerale” dell’enclave ad un anno dalla chiusura del casinò

Gruppo Residenti e Comitato Civico invitano la cittadinanza a scendere in strada il prossimo 27 luglio: «Campione non può essere dimenticata»

FOTO E VIDEO
LUGANO
4 ore

Moto e furgone si scontrano sulla rampa dell'A2

Ferite medie per il centauro. L'incidente è avvenuto attorno alle 15.30 ma ci sono tuttora ripercussioni sul traffico

LUGANO
5 ore

Treni bollenti: la Flp distribuisce ventilatori ai passeggeri

In assenza di aria condizionata, le Ferrovie Lugano-Ponte Tresa hanno pensato a una soluzione tampone contro la canicola

AVEGNO
6 ore

Rubano il maxi cartellone del Vallemaggia Magic Blues

Ignoti hanno fatto sparire il poster (tre metri per quattro) alle porte di Avegno. Gli organizzatori: «Delusi e amareggiati»

CANTONE
9 ore

Il blues sarà donna

Presentata la 31esima edizione di Blues to Bop, in programma dal 29 agosto al 1. settembre a Lugano, nelle piazze Cioccaro, San Rocco e Riforma. E con la consueta chiusura a Morcote (Piazza Granda)

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile