TICINO
06.07.06 - 10:030
Aggiornamento : 15.11.14 - 10:31

L´ACSI: "Raccolta separata di vetro e carta nei centri commerciali"

LUGANO  - L'Associazione consumatrici della Svizzera italiana (ACSI) in una lettera inviata ai responsabili dei grandi magazzini chiede di disporre  di contenitori per la raccolta separata di vetro e carta. Una proposta questa che l'ACSI aveva già presentato alla stampa durante il mese di giugno e che ora viene chiesta esplicitamente ai centri commerciali.

Nella sua lettera l´ACSI sostiene che il fatto di potersi recare a fare la spesa avendo la possibilità di consegnare i rifiuti riciclabili direttamente presso i negozi offrirebbe notevoli vantaggi al consumatore e all’ambiente. "Considerata infatti la frequenza del fare la spesa (1 a 2 volte la settimana) e di potere quindi consegnare carta e vetro con la stessa frequenza e nello stesso luogo si eviterebbero. Viaggi in auto o deviazioni verso i centri di raccolta (minor tempo impiegato e minori traffico, consumo di carburante e inquinamento) di dover riservare allo stoccaggio domestico dei riciclabili prezioso spazio dei già troppo esigui alloggi di cui dispone la maggior parte delle famiglie (meno disordine, più igiene)".

I vantaggi sarebbero non solo per lambiente ma anche per i supermercati stessi: "Considerato il fatto che la maggior parte dei beni di consumo vengono distribuiti dai supermercati e che questi, alla fine del loro ciclo e in misura più o meno importante, si trasformano in rifiuti, l´ACSI si appella al senso di responsabilità sociale e ambientale dei supermercati invitandoli ad offrire ai clienti questa interessante possibilità, che faciliterebbe loro lo stoccaggio e la consegna dei riciclabili senza peraltro creare costi eccessivi".

 

 

 

TOP NEWS Ticino
VIDEO
CADENAZZO
1 ora

«La Posta deve darsi una mossa»

Il nuovo direttore generale parla di «tirare la cinghia». E promette nuovi posti di lavoro a Bellinzona

VIDEO
CONFINE
2 ore

Trovano un pitone sotto la sdraio in giardino

I Vigili del fuoco hanno catturato il serpente di un metro e mezzo di lunghezza e lo hanno affidato a una struttura idonea

CANTONE
3 ore

«Non può usare quel posteggio!». Ma ha una figlia disabile

Lo sfogo della madre di una bimba di 4 anni con un disturbo neurologico: «Rinuncio al contrassegno». Pro Infirmis: «Disabilità non è sinonimo di muoversi in sedia a rotelle»

CANTONE
6 ore

La Legge a luci rosse rischia il cortocircuito 

La normativa è ufficialmente in vigore. Anzi, no. Dalla riscossione delle tasse a nuovi limiti d’orario, i principali aspetti su cui gestori e prostitute sono pronti a battagliare in tribunale

CAPRIASCA
8 ore

Basta con l’autostop, va di moda la panca colorata

Introdotto da Brè-Aldesago circa un anno fa, il sistema sembra raccogliere un certo entusiasmo. Tanto da avere fatto scuola. Il test video di Tio/ 20 Minuti si è comunque rivelato un flop

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile