TICINO
10.06.05 - 07:260
Aggiornamento : 13.10.14 - 14:02

Destinazione paradiso ...altro che pensione

Ben 623'057 svizzeri vivono all'estero. Dal 1990 il loro numero è cresciuto del 37%. Tra loro quelli che hanno più di 65 anni sono il 16%. Dal 1997 ad oggi 2'769 ticinesi sono partiti a vivere all'estero e 512 di loro ha più di 55 anni. Circa una 70ina di ticinesi ogni anno decide dunque di partire e vivere la sua pensione dorata in uno dei molti paradisi terrestri.

di Joe Pieracci

LUGANO - Una vita prigionieri di una scrivania: tanta routine e poco tempo per godersi la vita. Ma con un sogno nel cassetto: vivere in uno dei tanti paradisi in terra, lavorando poco o niente e spendendo più o meno 1000 franchi al mese. Il mondo offre molte opportunità per un buen retiro: Europa, Asia, Caraibi, Centro e Sud America, Nord Africa e Australia. Non resta che scegliere. Ed in Ticino c'è chi lo fa. Ogni anno.

A partire dal 1997, data in cui è entrata in funzione la banca dati del Movimento della popolazione, il numero dei ticinesi partiti a vivere all'estero è di 2'769. Sempre dal 1997 ad oggi il numero dei ticinesi (over 55 anni) partiti a vivere all'estero è di 512. Quale meta scelgono? Il fenomeno, per quanto riguarda i ticinesi, sfugge a delle statistiche precise, ci rifaremo dunque alle stats relative agli svizzeri.

Sempre più svizzeri all'estero

Nelle rappresentanze diplomatiche e consolari elvetiche, a fine dicembre 2004, erano registrate 623'057 persone con passaporto rossocrociato. Dal 1990 il numero degli svizzeri all'estero è cresciuto di circa il 37% (168'000) e nel corso del 2004 dell'1,7% (10'495). Tra loro quelli di età inferiore ai 18 anni sono il 23% (144'092), quelli che hanno tra i 18 ed i 65 anni sono 374'919 (60%) e quelli che hanno più di 65 anni sono ben 100'421 (16%).

La maggior parte in Europa ed USA; ma molti sono in Australia, Argentina, Brasile e Sud Africa

La maggiore comunità elvetica, 377'383 persone, il 60,5% del totale, vive negli Stati dell'Unione Europea. Gli svizzeri sono presenti soprattutto in Francia (166'199), Germania (70'455), Italia (45'442), Gran Bretagna (26'617), Spagna (21'532) e Austria (12'980). La maggiore presenza elvetica negli altri continenti è negli Stati Uniti (71'419), in Canada (35'776), in Australia (20'765), in Argentina (14'784), in Brasile (13'512), in Israele (11'149) ed in Sud Africa (8'805).

Svizzeri over 65 anni: le mete prescelte

Gli svizzeri (over 65) che vivono all'estero a fine 2004 erano 100'421. In Europa, tra loro, ben 29'485 hanno scelto la Francia, 8'175 l'Italia e 5'461 la Spagna. In Africa troviamo 1'199 svizzeri over 65 anni in Sud Africa, 132 in Kenia, 131 in Marocco, 105 in Egitto e 91 in Tunisia. In Sud America 3'128 vivono il loro buen ritiro in Argentina, 2'256 in Brasile, 596 in Cile e 312 in Venezuela. In Centro America 137 hanno scelto di vivere la loro pensione a Santo Domingo, 125 in Costa Rica e 119 in Guatemala. In Nord America ne troviamo 13'797 negli States, 5'364 in Canada e 493 in Messico. In Oceania sono ben 2'392 in Autralia e 676 in Nuova Zelanda. In Medio Oriente ed Asia, infine, sono in 550 ad aver scelto Israele, 405 sono in Tailandia e 171 vivono nelle Filippine.

Il giro del mondo dei paradisi terrestri*

In Brasile (8'414 svizzeri di cui 2'256 over 65 anni) sono attraenti soprattutto le spiagge del nord-est. A Bahia e Porto Seguro, per esempio, il clima è ottimo e non c'è il livello di violenza di altre aree del paese. Il costo della vita è bassissimo e con 45 mila franchi si può comprare un appartamento da 100 metri quadrati arredato. Per ottenere un visto permanente bisogna provare di avere una pensione di almeno 2 mila dollari al mese e una dichiarazione della banca che i soldi possono essere trasferiti in Brasile.

Risalendo idealmente il mappamondo si arriva in alcuni paesi dell'America centrale che, grazie a una discreta stabilità politica e a uno scaltro sistema di incentivi all'immigrazione dorata, sono diventati meta prediletta per gli ultracinquantenni americani. Il Belize (per ora ci vivono solo 10 svizzeri, di cui uno solo over 65 anni) promuove le sue spiagge bianche su siti Internet specializzati come un paradiso per chi ha smesso di lavorare. E lo fa anche concretamente,concedendo a chi chiede il permesso di soggiorno da pensionato l'esenzione completa delle tasse sul reddito generato all'estero e quelle sull'importazione dei beni personali. Certo il paese non è ancora molto sviluppato, di sicuro meno di alcune aree del confinante Messico (2913 svizzeri di cui 493 over 65 anni) dove, però, soprattutto lungo la riviera Maya, i prezzi hanno avuto un'impennata.

Condizioni decisamente favorevoli si strappano invece a Panama (294 svizzeri, di cui 53 over 65 anni), che orfana dei dollari spesi dai militari di stanza nelle basi statunitensi smantellate sta cercando una fonte alternativa di valuta. Tutto ciò di cui si ha bisogno per ottenere il visto è dimostrare di avere una qualunque pensione (anche di invalidità o sociale) di almeno 750 franchi al mese, 900 nel caso di una coppia. Lo status di pensionato a Panama dà diritto a sconti consistenti su cinema, teatri, hotel e trasporti.

In quell'area un altro eden emergente è il Nicaragua (scelto da 178 svizzeri, di cui solo 11 sopra i 65 anni) che, archiviata la guerra civile, sta cercando di far scoprire le sue coste. La tendenza dei pionieri, americani, è di acquistare un terreno sul Pacifico e farsi costruire la villetta da imprese locali al costo di circa 900 franchi al metro quadrato. Struttura antisismica e finiture in mogano e marmo incluse.
La vita in Nicaragua costa la metà del confinante Costa Rica che vanta, però, una pace sociale di più lungo corso. E un'ormai radicata presenza svizzera.

Chi sogna i Caraibi più sensuali si orienta invece su Santo Domingo. Ed i connazionali che hanno scelto questa metà dell'isola di Hispaniola sono ben 1'064 (137 over 65). Una pensione a ritmo di salsa, merengue e bachata.

All'altro capo del mondo c'é la Tailandia dove vivono ben 3'258 svizzeri (405 over 65). La Tailandia sorprende: è la patria del sorriso. Qui arrabbiandosi non si ottiene nulla, meglio adeguarsi e rasserenarsi. Certo la lingua è complicata, gli usi diversi, ma il paese è bellissimo. A Phuket, la zona più sviluppata e quindi più costosa, una villetta di 120 metri quadrati con giardino, che prima si comprava con 300 mila franchi, ora si può avere a 270 mila. Diventare direttamente proprietari di una casa in Tailandia è però praticamente impossibile. E per avere un visto (annuale) bisogna depositare 24 mila franchi in una banca locale o garantire di avere un reddito della stessa cifra. Ostacoli burocratici che si affrontano con la prospettiva di poter cenare al ristorante con 6 franchi e contare su un'assistenza sanitaria di primo livello e a prezzi contenuti.

Più a sud, affacciata sullo stesso oceano, un'altra isola amatissima dagli svizzeri: l'Indonesia. Ci vivono 494 svizzeri (45 over 65 anni). E' un'isola con un'enclave induista - la bellissima Bali - in un'Indonesia scossa da un islamismo crescente.

Poi ci sono Nuova Zelanda ed Australia, paesi più cari rispetto a quelli del Sud e Centro America e dell'Asia, ma scelti da tantissimi svizzeri per l'altissima qualità di vita che offrono. In Australia vivono infatti ben 16'289 svizzeri (2'392 over 65 anni) ed in Nuova Zelanda 4'434 (676 over 65).

Tornando a lidi più vicini: agli svizzeri piacciono ancora molto sia l'Italia (35'489 di cui 8'175 over 65), che la Spagna (17'945 svizzeri di cui 5'461 over 65) e che - e soprattutto - la Francia (127'660 svizzeri di cui ben 29'485 over 65) ...ma come molti francesi scoraggiati dagli alti prezzi della Costa Azzurra, pure noi sverniamo anche in Sud Africa (7'178 svizzeri si cui1'119 over 65), Kenia (643 svizzeri, 132 over 65), Egitto (782 svizzeri, 105 over 65), Marocco (634 svizzeri, 131 over 65) e Tunisia (643 svizzeri, 91 over 65 anni). Questione di costi, più che di clima.

Volete partire? Ecco dove trovare informazioni

Il portale www.ch.ch è una guida attraverso i differenti uffici amministrativi federali, cantonali e comunali e riporta inoltre tutte le informazioni utili agli svizzeri che vivono all'estero, a coloro che desiderano emigrare e a chi prevede di tornare in Svizzera dopo aver soggiornato all'estero.
Sul portale www.swissemigration.ch l'Amministrazione federale offre invece delle informazioni generali ed una consulenza sul tema dell'emigrazione.

* informazioni e testi in parte tratti da Panorama


TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora

Un esercito di ticinesi indebitati

I numeri di Caritas Ticino: in quattro anni le richieste d'aiuto sono decuplicate. «E non riguardano solo giovani o disoccupati»

CANTONE
3 ore

Dal licenziamento a 50 anni alla rinascita. Passando per una tragedia

La storia di Giovanni Ardemagni che dalla sua esperienza ha tratto il romanzo “Un momento fa, forse”: «Un racconto a tinte giallo noir che pesca dalla realtà, ma in grado di far riflettere»

CANTONE
3 ore

Allievi difficili e vacanze estive: «In Ticino non è prevista la scuola speciale»

A differenza di Zurigo, la presa a carico avviene tramite il Sostegno pedagogico. E non si interrompe con le ferie, spiega la responsabile

CANTONE / SVIZZERA
4 ore

E da oggi... attenti alla canicola!

Ecco il primo caldo dell'estate 2019. Localmente le colonnine di mercurio arriveranno anche a 39 gradi

BRIONE VERZASCA
13 ore

«Hanno sparato al nostro gatto»

Il veterinario avrebbe trovato frammenti di piombo nella zampa. L'omero è fratturato e il micio non camminerà mai più sulle quattro zampe

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report