Ticino
04.06.19 - 17:160

Shock allergico – reagire salva la vita

Una reazione allergica grave può avere esito letale. Nei suoi corsi, aha! Centro Allergie Svizzera spiega come i diretti interessati, i familiari, gli insegnanti e i colleghi di lavoro devono reagire

È una bella giornata, la riunione viene organizzata all’aperto. Buona idea, non per tutti però. Un collega viene punto da un’ape. Dato che è fortemente allergico al veleno degli insetti, si sente subito male: la pelle prude e si ricopre di pomfi rossastri, le vie respiratorie si restringono e subentra l’affanno. Rischia di avere uno shock allergico (o anafilattico), come in Svizzera accade ogni anno a circa ottocento persone. Un’anafilassi può essere provocata anche da alimenti, come le arachidi o i crostacei, oppure da farmaci.

Non perdere tempo e salvare una vita

In caso di forte reazione allergica, bisogna reagire all’istante. Il corredo per le emergenze contiene tutto il necessario: un autoiniettore di adrenalina, un antistaminico e un preparato cortisonico. I farmaci devono essere somministrati senza indugio e i soccorsi allertati (il numero dell’ambulanza è 144).

È imperativo esercitarsi

«Gli allergici che sanno di avere reazioni gravi devono avere il set per le emergenze sempre con sé e tenerne uno di scorta anche a casa, a scuola e sul posto di lavoro», spiega Sonja Hartmann, esperta di aha! Centro Allergie Svizzera. È inoltre imperativo esercitarsi a impiegare rapidamente e correttamente i farmaci per le emergenze. aha! Centro Allergie Svizzera offre corsi rivolti ai diretti interessati e ai loro colleghi di lavoro, e formazioni per pedagogisti e genitori di bambini colpiti.

Video su casi di emergenza

Che si tratti di asma, dermatite atopica o intolleranze, aha! Centro Allergie Svizzera si impegna in difesa delle esigenze degli oltre tre milioni di persone affette nel nostro paese.
Consulenza telefonica gratuita:
lu–ve, 8.30–12,
telefono 031 359 90 50

I contenuti contrassegnati come paid post sono realizzati dai nostri clienti o su loro incarico. I paid post sono quindi pubblicità e non fanno parte del contenuto redazionale.

TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile