Ti Press (archivio)
SVIZZERA
22.10.21 - 06:390

Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia

È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.

BERNA - Se si fosse votato a inizio ottobre, l'iniziativa sulle cure infermieristiche e la legge Covid-19 sarebbero state entrambe approvate dalla maggioranza della popolazione, mentre c'è maggiore incertezza riguardo all'iniziativa sulla giustizia. È quanto emerge dal primo sondaggio della SSR, pubblicato oggi, sulle votazioni federali previste il prossimo 28 novembre.

Stando al rilevamento, condotto dall'istituto di ricerca gfs.bern, la partecipazione sarebbe stata del 41%. Un valore leggermente al di sotto della media, indica oggi la SSR SRG.

Cure infermieristiche - L'iniziativa sulle cure infermieristiche avrebbe raccolto il 78% di "sì" da parte degli intervistati, 15% di "no", mentre gli indecisi si attesterebbero al 7%.

L'iniziativa raccoglie consensi in particolare tra i Verdi (92%), ma attualmente ha il sostegno anche della maggioranza dei principali partiti, fra cui PLR e UDC. In tutte e tre le regioni linguistiche, oltre il 75% dell'elettorato voterebbe a favore.

Legge Covid-19 - Per quanto riguarda invece la modifica del 19 marzo 2021 della Legge Covid-19, il favorevoli si sarebbero attestati al 61%, contro il 36% dei contrari e il 3% di indecisi.

Come spesso accade quando si parla di misure legate al Covid-19, anche per quanto riguarda l'oggetto in votazione si assiste a una polarizzazione: il "sì" è particolarmente ampio tra i Verdi liberali (81%) e i socialisti (77%). Tra i sostenitori dell'UDC invece il 59% si è detto contrario.

Oltre a essi, pure gli intervistati che tendono a diffidare del governo e quelli che non sono vaccinati contro il coronavirus hanno respinto a maggioranza le modifiche alla legge che, tra le altre cose, crea una base legale per il certificato Covid. Tra coloro che invece non si sentono rappresentati da uno specifico partito, il 55% è a favore di tali modifiche.

Secondo l'istituto gfs.bern, il sostegno alla legge Covid 19 è più limitato tra gli under 40 che tra gli elettori più anziani. E aumenta con il livello di istruzione e il reddito familiare. Da un punto di vista regionale, il "no" è significativamente più alto nelle zone rurali.

Giustizia - Ci sono decisamente più indecisi sull'iniziativa per la giustizia, che si attestano al 15%. Il 43% avrebbe invece detto "sì", contro il 42% che intende invece respingerla. Tenendo conto del margine di errore, al momento si è praticamente in parità.

Solo tra i simpatizzanti dei Verdi (55%) e da persone provenienti da famiglie con un reddito mensile fino a 3.000 franchi (53%) l'iniziativa per la giustizia avrebbe trovato terreno fertile, mentre tra le altre file regna al momento l'incertezza.

Nel primo sondaggio della SSR sulle votazioni del prossimo 28 novembre sono stati intervistati 14'568 elettori tra il 4 e il 18 ottobre 2021. L'intervallo di errore statistico è di +/-2,8 punti percentuali. Nel complesso, il sondaggio della SSR mostra un quadro simile a quello pubblicato la settimana scorsa da 20 Minuti e Tamedia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Friborgo
8 ore
Abusava della figlia sin dalla sua nascita, condannato a 15 anni
Le violenze sono andate avanti per sette anni. L'uomo aveva dichiarato al suo arresto che grazie a lui «sa masturbarsi»
SVIZZERA
10 ore
Il termine “Afghanistan” blocca il versamento Twint
Un termine “sbagliato” impedisce la transazione attraverso l'app elvetica per i pagamenti. Ecco il motivo
SVIZZERA
12 ore
Omicron è ufficialmente sbarcata in Svizzera
Le due persone contagiate, che sono legate tra loro, si trovano in isolamento.
SVIZZERA
13 ore
Gli scettici vogliono creare una «società parallela»
Sfiducia nei media, rabbia verso le autorità. E ora la delusione alle urne. Gli ideologi no Vax progettano la secessione
SVIZZERA
13 ore
«Misure che equivalgono a un divieto di vita notturna»
Le decisioni del Governo sono state giudicate adeguate alla gran parte dei partiti, non da alcune associazioni.
GIURA
14 ore
Il Canton Giura chiede l'aiuto dell'esercito
Obiettivo: aumentare le capacità in vista della somministrazione del booster. C'è infatti carenza di personale formato.
SVIZZERA
15 ore
Misure già rafforzate in diversi cantoni
Basilea (Città e Campagna), Soletta, Zugo e Svitto hanno reso obbligatorie le mascherine nei luoghi pubblici.
SVIZZERA
15 ore
Covid Pass anche per incontri privati con più di dieci persone
La proposta del Governo: Covid pass anche nel privato, mascherina al chiuso, e test rapidi validi solo 24 ore.
SVIZZERA/GERMANIA
16 ore
La Svizzera apre ai pazienti tedeschi
Il Baden-Württemberg potrebbe trasferire malati di Covid nel nostro paese. «Situazione drammatica»
SVIZZERA
17 ore
«Il medico non è obbligato a procurarsi il dossier di un paziente»
Il Tribunale federale ha confermato l'assoluzione di un praticante processato per la morte di una paziente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile