Immobili
Veicoli
Keystone
Svizzera
16.10.21 - 13:260

Donazione di organi: presunto consenso se il paziente non si oppone in vita. Lanciato un referendum

La decisione è stata presa in Parlamento poche settimane fa. I referendari: «è necessario che la popolazione si esprima»

BERNA - Donazione di organi con presunto consenso. È stato lanciato un referendum contro la legge approvata in Parlamento qualche settimana fa, secondo cui, a meno che non sia stato detto in vita di non voler donare i propri organi, gli stessi verranno prelevati post mortem.

La popolazione svizzera potrebbe doversi esprimere in futuro sul tema della donazione degli organi. È stato infatti indetto un referendum che contrasta quanto deciso in Parlamento il primo ottobre. Ora infatti, come scritto nella Costituzione federale nell'articolo 119, «la donazione a scopo di trapianto di organi, tessuti e cellule di una persona deceduta si basa sul principio del suo presunto consenso, a meno che la persona non abbia espresso in vita la propria volontà contraria».

Secondo un dottore zurighese, un'ostetrica di Berna e una consigliera nazionale del Partito evangelico, come riferisce la Rts, non è realistico che le persone siano in grado di prendere una decisione chiara durante la propria vita. La levatrice Susanne Klaus, che è all'origine del referendum lanciato lo scorso giovedì, ha spiegato che «si diventerà automaticamente donatori di organi, a meno che non si dica da vivi di non essere d'accordo. Pensiamo che sia fondamentale per questo argomento, siccome riguarda i diritti dei pazienti e delle pazienti, una discussione approfondita in seno alla popolazione».

Anche se l'articolo è cambiato, vale sempre chiedere alla famiglia del defunto l'autorizzazione, nel caso in cui ci siano dubbi sul consenso del paziente. Per i referendari si tratta di una pressione indiretta nei confronti dei familiari.

Gli oppositori devono raccogliere le 50'000 firme necessarie entro il 20 gennaio 2022.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
4 ore
Un "virus" che dalla Svizzera si è diffuso in Cina
Fino al 1. maggio al Museo Alpino Svizzero di Berna saranno esposte fotografie in netto contrasto fra loro.
GRIGIONI
5 ore
Il WEF avrà luogo a fine maggio
Gli organizzatori hanno confermato che l'evento, procrastinato a causa di Omicron, si terrà nella località grigionese.
SVIZZERA
7 ore
Campagna vaccinale: nuove raccomandazioni
Le autorità sanitarie hanno aggiornato le raccomandazioni nell'ambito della campagna vaccinale.
SVIZZERA
7 ore
Omicron non cede: i nuovi casi sono 37'992
Sono 138 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SAN GALLO
7 ore
Rubano un'auto, provocano un incidente e fuggono
Due dei tre presunti protagonisti dello scontro di Oberuzwil sono già stati arrestati dalla polizia.
SVIZZERA
9 ore
I Paesi dell'Africa australe fuori dalla lista nera
La SEM toglierà il blocco d'ingresso che era in vigore dal mese di novembre per contrastare la diffusione di Omicron.
GRIGIONI
10 ore
Ucciso un lupo, si avvicinava troppo all'uomo
Per le autorità grigionesi era "un pericolo potenziale per l'essere umano"
ZURIGO
12 ore
Una nuova variante può riportarci al punto di partenza?
Per l'epidemiologo Jürg Utzinger sono corrette le manovre del Consiglio federale decise da qui a marzo.
SVIZZERA
12 ore
Tre giorni di lavoro, salario pieno: ecco come prepararsi a una crisi sanitaria
È quanto propone un consulente professionale lucernese. Ma è una soluzione «troppo costosa»
SVIZZERA
15 ore
Divieto di sperimentazione sugli animali? Si rafforza il fronte dei contrari
Resta alto il consenso per l'iniziativa contro la pubblicità per il tabacco, secondo il sondaggio di 20 minuti e Tamedia
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile