keystone-sda.ch (John Minchillo)
SVIZZERA / STATI UNITI
22.09.21 - 20:190

La Svizzera e «tutto quello che abbiamo fatto a favore dell'Unione europea»

Guy Parmelin replica alle affermazioni di Maros Sefcovic

NEW YORK - La Svizzera e l'UE devono avviare un dialogo politico ad alto livello: è l'appello fatto dal presidente della Confederazione Guy Parmelin, oggi davanti ai media a New York, in reazione alle dichiarazioni di Maros Sefcovic, vicepresidente della Commissione UE e da oggi responsabile del dossier sui rapporti con la Svizzera.

Ieri Šefčovič aveva affermato che prima che qualcosa si sblocchi dopo il fallimento dell'accordo quadro istituzionale tra Berna e Bruxelles, è importante che la Confederazione paghi i suoi debiti in cambio della sua partecipazione al mercato interno europeo. Ossia il secondo contributo svizzero al fondo di coesione europeo, pari a 1,3 miliardi di franchi su dieci anni.

«Una volta avviati questi incontri, possiamo mettere sul tavolo tutto ciò che abbiamo fatto a favore dell'Unione europea», ha detto Parmelin. La Svizzera, per esempio, ha investito più di 20 miliardi di franchi solo per costruire la Nuova trasversale ferroviaria attraverso le Alpi (Neat), di cui beneficia tutta l'Europa.

Il Consiglio federale spera di mostrare buona volontà per trovare una soluzione al quadro di relazione con l'UE liberando il cosiddetto miliardo di coesione, attualmente in discussione in parlamento.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli
SVIZZERA
3 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Dai risultati si è delineato un chiaro no all'iniziativa
SVIZZERA
3 ore
Legge Covid-19 verso il sì, segui i risultati del voto
Oltre il 60% degli svizzeri ha approvato il testo. Anche in Ticino si sta confermando la tendenza a livello nazionale.
FOTO
SVIZZERA
3 ore
Palazzo federale blindato per il voto
Misure di protezione mai viste a Berna in vista del voto odierno sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
4 ore
«La nuova variante si diffonderà presto o tardi anche in Svizzera»
Al momento Tanja Stadler non si sbilancia su un'eventuale maggior pericolosità di Omicron.
SVIZZERA
6 ore
«Venga introdotta la regola del 2G»
Nel giorno della votazione sulla Legge Covid-19, sale la pressione sulle persone non vaccinate.
SVIZZERA
7 ore
Vaccino dai cinque anni in su: «Siamo in ritardo»
In Svizzera, contrariamente all'UE, i bambini sotto i 12 anni non possono ancora vaccinarsi.
SVITTO
16 ore
Auto nel pendio, un morto
Grave incidente ieri pomeriggio a Muotathal. Due feriti e un decesso
SVIZZERA
22 ore
Noto attivista Corona-scettico finisce in cure intense con il virus
Il 66enne François de Siebenthal si è opposto pubblicamente alle disposizioni sanitarie decise dal Governo federale.
FOTO
SVIZZERA
1 gior
«Tutte le persone presenti su quell'aereo devono testarsi»
L'UFSP ha scritto un SMS a tutti i passeggeri del volo atterrato questa mattina a Zurigo e proveniente da Johannesburg.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile