Keystone (archivio)
SVIZZERA
20.09.21 - 08:220

Trasporti, donazione organi e tabacco alle Camere federali

Il plenum dovrà esaminare la legge per la realizzazione della metropolitana per le merci sotto l'Altopiano.

Le due Camere dovranno inoltre appianare le ultime divergenze riguardanti i prodotti a base di tabacco e la relativa pubblicità.

BERNA - Riprendono oggi pomeriggio i lavori alle Camere federali. Al Consiglio nazionale (14.30-19.00), dopo l'Ora delle domande, i deputati dovranno eliminare le ultime divergenze in merito al sostegno alle energie pulite che scadono dopo il 2022.

Il plenum, dopo il Consiglio degli Stati, dovrà anche esaminare la legge per la realizzazione della metropolitana per le merci sotto l'Altopiano. La normativa materia istituisce il quadro giuridico per realizzare e gestire un'opera di questo tipo, da più parti definita visionaria.

Sempre in tema di traffico ferroviario, la Camera del popolo dovrebbe approvare il credito per il traffico regionale dei viaggiatori per il periodo 2022-2025. La Commissione proporrà di fissare a 4,35 miliardi di franchi i mezzi destinati a tale scopo. Due minoranze, una di sinistra e una di destra, proporranno rispettivamente di aumentare e diminuire questa somma, che in ogni rimarrà al di sopra dei 4 miliardi.

Favorire la donazione di organi
Il Consiglio degli Stati (15.15-20.00) si occuperà invece all'inizio della giornata dell'iniziativa che intende favorire la donazione di organi e del controprogetto, già accolto dal Nazionale.

In Svizzera mancano organi e donatori. Per porvi rimedio il Consiglio federale, in risposta all'iniziativa, ha proposto un cambiamento di paradigma: chi non intende donare i propri organi dopo la morte dovrà dichiararlo formalmente quando è ancora in vita. In mancanza di una dichiarazione, la facoltà di prendere una decisione andrà conferita agli stretti congiunti o a una persona di fiducia.

Consenso presunto in senso lato
La commissione preparatoria crede che tale modello del consenso presunto in senso lato possa ridurre la discrepanza tra il sostegno generalmente elevato accordato alla donazione di organi e il tasso di donazione effettivo. Con l'attuale modello del consenso non è infatti stato possibile trovare un numero sufficiente di donatori, malgrado il fatto che nei sondaggi la maggioranza della popolazione si è dichiarata fondamentalmente a favore della donazione di organi.

Nella deliberazione di dettaglio, la commissione si è allineata su tutti i punti al Nazionale, a eccezione delle disposizioni sul registro delle donazioni. Una minoranza chiederà di non entrare in materia sul controprogetto indiretto. A suo parere, lo Stato non dovrebbe avere la facoltà di rendere donatori di organi tutti coloro che non fanno valere attivamente il loro diritto all'integrità fisica.

Per quel che concerne l'iniziativa popolare, la Commissione propone, con 10 voti a 1, di bocciarla. Il testo chiede di sancire nella Costituzione il modello del consenso presunto in senso stretto, allo scopo di aumentare il numero di donazioni. Attualmente, la donazione è considerata unicamente se la persona deceduta ha dato il suo consenso in vita.

Tabacco, ultime divergenze
Il plenum ritornerà a parlare, a livello di divergenze, di prodotti del tabacco e pubblicità. Per il Nazionale le sigarette al mentolo vanno vietate, mentre la competenza di stabilire le sostanze proibite spetta al Consiglio federale.

Nel frattempo, i due rami del Parlamento hanno eliminato diverse differenze riguardanti l'autorizzazione di usare la sigaretta elettronica, sulla distribuzione gratuita che sarà vietata non solo per prodotti del tabacco destinati a essere fumati ma anche per le sigarette elettroniche, sulla possibilità concessa ai Cantoni di emanare prescrizioni più rigorose in materia di pubblicità, nonché sulla promozione e la sponsorizzazione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
39 min
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
1 ora
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
GLARONA
3 ore
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
BERNA
4 ore
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
SVIZZERA
14 ore
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
18 ore
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SVIZZERA
23 ore
La Svizzera si prepara per la crisi energetica
Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno
ZURIGO
1 gior
Lite con coltello: due feriti e quattro arresti
È successo nelle prime ore di domenica alla stazione ferroviaria di Zurigo Stadelhofen
LUCERNA
1 gior
«Sembra che si vogliano far morire le persone anziane»
Era stata la prima a ricevere il vaccino nel cantone, lunedì è deceduta per un'infezione da Covid-19
VAUD
1 gior
Mortale a Bullet: la vittima è un 16enne
Il ragazzo stava guidando la sua moto con il fratello minore di 14 anni. Aperta un'inchiesta sulla dinamica
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile