Keystone (foto d'archivio)
SVIZZERA
21.08.21 - 09:440

Verso le urne: UDC, Verdi e Verdi liberali in assemblea

I delegati si riuniscono oggi, in presenza, per discutere le raccomandazioni di voto in vista del 26 settembre

BERNA - La politica torna lentamente alla normalità: i delegati di UDC, Verdi e Verdi liberali si riuniscono oggi in assemblea - di nuovo in presenza dopo diversi mesi di incontri virtuali - principalmente per decidere le raccomandazioni di voto in vista del 26 settembre.

I delegati dell'UDC si riuniscono stamane a Granges-Paccot (FR): il presidente del gruppo parlamentare alle camere federali e consigliere nazionale Thomas Aeschi (ZG) si esprimerà contro «l'iniziativa di ridistribuzione voluta dall'estrema sinistra» sulla tassazione del capitale, la cosiddetta "iniziativa del 99%", si legge sull'invito.

Nel pomeriggio è prevista una discussione con il vicepresidente di Gioventù socialista, Nicola Siegrist, su questo tema. È già fin d'ora chiaro che i delegati opteranno per un no all'iniziativa «Sgravare i salari, tassare equamente il capitale», d'altronde già ieri sera il comitato dell'UDC si è espresso contro il testo dei giovani socialisti.

Il partito si pronuncerà anche in merito all'iniziativa "matrimonio per tutti". Secondo i sondaggi, la base del partito è piuttosto contraria al testo in votazione. Il comitato ieri sera ha deciso di raccomandare di respingere alle urne la proposta, contro la quale rapprentanti dell'UDC e dell'Unione democratica federale (UDF) hanno lanciato il referendum.

Legge Covid: esito incerto
I delegati dell'UDC decideranno anche la loro posizione riguardo al voto del 28 novembre sulla legge Covid-19. Anche se il comitato raccomanda un no, il risultato del voto è incerto. In fase di raccolta firme il referendum era stato sostenuto dalla sezione dei giovani del partito, particolarmente contraria al certificato sanitario, che a suo modo di vedere divide la popolazione in due classi. Anche il presidente federale Guy Parmelin si rivolgerà ai delegati durante l'assemblea.

Cure infermieristiche e F-35
Riuniti a Friburgo, anche i delegati dei Verdi discuteranno delle raccomandazioni di voto: oltre ai due temi del 26 settembre, per i quali sono previsti due 'sì', affronteranno anche l'iniziativa per l'elezione a sorte dei giudici federali, quella per cure infermieristiche forti e la legge Covid-19.

Decideranno anche se sostenere l'iniziativa della loro sezione giovanile sulla responsabilità ambientale, che chiede che gli interessi economici non abbiano più la precedenza sulla conservazione della natura, l'iniziativa "Stop F-35" sull'acquisto di jet da combattimento e l'iniziativa "per la tassazione individuale".

Infine, i Verdi liberali si riuniranno a Rüschlikon (ZH) prima di celebrare la loro festa d'estate. Il voto dei delegati a favore del "matrimonio per tutti" non è in dubbio. Per quanto riguarda l'"iniziativa del 99%", un sondaggio della SSR pubblicato ieri ha mostrato il 51% di sostegno tra la base del partito.

Le assemblee si terranno in presenza, dopo circa un anno di incontri virtuali: tutti e tre i partiti hanno adottato un piano di protezione adeguato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Dalu 3 mesi fa su tio
Raccomandazioni di voto? Spero che ognuno voti con il proprio pensiero e non quello di un partito, qualunque esso sia! Le raccomandazioni di voto dovrebbero essere illegali!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Comprato per 8,90 franchi, venduto per 37'500 franchi
C'è sempre tantissimo interesse per la novità messa in circolazione dalla Posta Svizzera, ma qualcuno storce il naso
SVIZZERA
8 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
8 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
9 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
10 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
13 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
13 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
16 ore
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
16 ore
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
SVIZZERA
16 ore
La presidenza ci mostrerà un nuovo Ignazio Cassis?
Ne è convinto l'amico Fulvio Pelli in attesa della data storica (per il Ticino) dell'8 dicembre
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile