Keystone (archivio)
SVIZZERA
05.08.21 - 18:430

Discussioni sul clima fra Simonetta Sommaruga e John Kerry

La consigliera federale ha incontrato (virtualmente) l'inviato speciale USA

BERNA - La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha tenuto un colloquio bilaterale con John Kerry, nominato inviato speciale per il clima dal presidente americano Joe Biden. L'incontro virtuale era incentrato sulla protezione globale del clima.

L'inviato speciale degli USA e la ministra elvetica dell'ambiente hanno sottolineato l'importanza di un'efficace protezione del clima e del combattere l'avanzare del riscaldamento globale. E per tale obiettivo è capitale che ci siano sforzi congiunti di tutti gli Stati, in ogni parte del pianeta, riferisce un comunicato odierno del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).

John Kerry ha sottolineato che in particolare gli Stati del G20 dovrebbero dare il buon esempio, fissando ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni. Kerry ha inoltre rivendicato un rapido abbandono dell'energia prodotta col carbone e lo stop ai finanziamenti di questo tipo di energia dannoso per il clima.

Nel quadro delle istituzioni internazionali anche la Svizzera si adopera affinché non venga più finanziata la costruzione di nuove centrali a carbone.

In vista della COP26, che si terrà a Glasgow tra meno di tre mesi, l'inviato speciale degli USA e la consigliera federale Sommaruga sono concordi nell'affermare che servono regole severe per la computabilità della riduzione di emissioni di CO2 realizzata all'estero. Ad esempio, le emissioni di gas serra che un Paese riduce attraverso progetti realizzati in un altro non devono poter essere accreditati a entrambi i Paesi; bisogna inoltre anche evitare di inquinare l'ambiente.

Kerry e Sommaruga concordano poi sul fatto che occorra aumentare massicciamente il sostegno finanziario a misure di protezione del clima nei Paesi in via di sviluppo, ampliando però nel contempo il numero di Stati partecipanti: anche quelli emergenti più benestanti devono contribuire agli sforzi compiuti dagli Stati più poveri.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Berna
3 ore
NoVax che rifiutano le cure, avanti col testamento biologico
La consigliera nazionale Verena Herzog: «Non ha senso che i pazienti finiscano in terapia intensiva se non lo vogliono»
Zugo
7 ore
Aperta un'inchiesta preliminare contro la società di provider Mitto AG
Un dipendente avrebbe consentito a terzi di sorvegliare senza autorizzazione degli utenti di telefonia mobile
SVIZZERA
9 ore
Coronavirus, il 4% delle varianti analizzate corrisponde a Omicron
Si tratta dei dati relativi ai virus sequenziati nel corso dell'ultima settimana
ZURIGO
10 ore
Sedici anni di prigione per aver ucciso la fidanzata
I fatti sono avvenuti nel 2020 a Hombrechtikon, nel Canton Zurigo. Riconosciuto colpevole un 48enne polacco
SVIZZERA
11 ore
Obbligo di vaccinazione per gli equipaggi Edelweiss
Seguendo l'esempio di Swiss, ai dipendenti è stato dato tempo fino al 2022 per farsi vaccinare
FOTO
SVIZZERA
12 ore
La capsula futuristica dove si può morire da soli potrebbe presto arrivare in Svizzera
Ne è certa Exit International. Il dispositivo, che funziona senza farmaci, si può fare anche con una stampante 3D
SVIZZERA
13 ore
«Abbiamo toccato il record di casi da inizio pandemia»
Alta tensione nelle strutture ospedaliere: il Consiglio federale mette migliaia di militi a disposizione dei Cantoni.
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera 9'571 nuovi contagi e 28 decessi in ventiquattro ore
Le unità di terapia intensiva sono piene all'80%. Il 31% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
15 ore
Anziani, vaccinatevi!
È l'appello del Consiglio svizzero degli anziani
SVIZZERA
17 ore
Lunga vita alla radio FM
Una mozione chiede la disattivazione solo quando DAB e radio web avranno raggiunto una quota di mercato del 90%
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile