Keystone
Il presidente della Conferderazione Guy Parmelin.
SVIZZERA
29.05.21 - 11:520

Fuga di notizie sull'accordo quadro: Berna denuncia

Il Ministero pubblico della Confederazione ha aperto un procedimento contro ignoti.

Nelle ultime settimane alcuni media svizzeri hanno diffuso alcuni passaggi provenienti da documenti confidenziali.

BERNA - Il Consiglio federale ha sporto denuncia per le indiscrezioni relative all'abbandono delle trattative per un accordo istituzionale con l'UE. Nella fase finale dei negoziati alcuni media hanno diffuso i contenuti di documenti interni.

«Posso confermare che il Consiglio federale ha sporto denuncia per le indiscrezioni emerse in relazione all'accordo quadro con l'UE», ha detto oggi il portavoce André Simonazzi a Keystone-ATS, confermando un'anticipazione della "Schweiz am Wochenende". Trattandosi di un procedimento in corso, il portavoce non ha potuto dire quali sono i documenti interessati.

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha da parte sua confermato l'apertura di un procedimento contro ignoti per sospetta violazione del segreto d'ufficio.

Nelle ultime settimane, diversi media svizzeri sono venuti in possesso di documenti confidenziali: la tv svizzero tedesca SRF ha ad esempio citato passaggi di un documento interno sulle conseguenze della rottura dei negoziati, il "Sonntagsblick" ha pubblicato un estratto del mandato di negoziazione e il "Tages Anzeiger" passaggi di una relazione della ministra della difesa Viola Amherd.

La fine dei negoziati

Il Consiglio federale ha comunicato mercoledì scorso all'Unione europea la decisione di concludere i negoziati per un Accordo istituzionale che, ha detto il consigliere federale a capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), Ignazio Cassis, «avrebbe cambiato radicalmente il rapporto tra la Svizzera e l'UE». Il Consiglio federale non aveva praticamente alcun margine di manovra e ha quindi deciso d'interrompere i negoziati, «pur consapevole che il fallimento avrà anche effetti negativi per il nostro Paese». Berna ha tuttavia ribadito l'interesse comune nel salvaguardare la via bilaterale, portando avanti gli accordi esistenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 6 mesi fa su tio
Ah beh... se indaga il MPC siamo apposto 😂😂😂😂😂😂😂
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
SVIZZERA
4 ore
Minaccia Omicron, il Governo si ritrova d'urgenza
Dopo l'emergenza della nuova variante e il boom di casi, domani pomeriggio saranno discussi eventuali cambi di marcia.
SVIZZERA
8 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
8 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
9 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
9 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
10 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
11 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
12 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
GRIGIONI
15 ore
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile