KEYSTONE
L'iniziativa sui pesticidi sintetici, in votazione il 13 giugno, preoccupa produttori e rivenditori.
SVIZZERA
17.05.21 - 23:200

Produttori e rivenditori sono preoccupati dall'esito di "Per una Svizzera senza pesticidi sintetici"

La portavoce Natalie Favre respinge le argomentazioni: «Tutti i mezzi consentiti nel biologico rimangono tali»

Fonte 20min / Yasmin Rosner
elaborata da Fabio Caironi
Giornalista

BERNA - L'iniziativa "Per una Svizzera senza pesticidi sintetici", in votazione il prossimo 13 giugno, preoccupa i produttori e i rivenditori svizzeri.

Se dovesse passare ci potrebbero essere dei pericoli per la sicurezza alimentare, si legge sulla SonntagsZeitung. Mario Irminger, presidente di IG Detailhandel che comprende Coop, Migros e Denner, afferma che gli standard igienici dei prodotti in commercio dipendono dall'uso dei disinfettanti. «Se questi agenti vengono vietati nell'ambito dell'iniziativa sui pesticidi, la sicurezza alimentare in Svizzera diminuirà e le malattie di origine alimentare potrebbero aumentare».

Le stesse preoccupazioni sono manifestate da Lorenz Hirt, direttore della Federazione delle Industrie alimentari svizzere. «Senza biocidi come detergenti e disinfettanti, la sicurezza alimentare» così come la conosciamo oggi «non può più essere garantita». Sarebbe infatti «un grosso problema» non poter usare più prodotti chimici, secondo Christof Züger di Züger Frischkäse. «La nostra esportazione crollerebbe perché i nostri prodotti», che si deteriorerebbero più facilmente, «non sarebbero più considerati igienicamente perfetti all'estero».

La replica - A rispondere a queste preoccupazione è Natalie Favre, portavoce dell'iniziativa sui pesticidi sintetici. La quale non si trova affatto d'accordo con i pareri sopra elencati. «Tutti i mezzi consentiti nel biologico rimangono tali». Le aziende agricole biologiche non verrebbero private delle sostanze chimiche come i biocidi per la pulizia e la disinfezione. «Si può ovviamente continuare a utilizzarli», spiega Favre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
4 ore
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
10 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
10 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
12 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
12 ore
Vaccino ed effetti collaterali: in Svizzera 10'386 casi
Il 65% delle notifiche è stato classificato come non serio. I preparati impiegati nel nostro paese restano sicuri
SVIZZERA
13 ore
Mascherine, certificati e booster: nuove misure a Berna, Sciaffusa e Uri
Dopo che il Governo federale ha rinunciato a un inasprimento dei provvedimenti, altri Cantoni si sono attivati
SVIZZERA
14 ore
Anche oggi più di ottomila contagi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono stati effettuati 106 nuovi ricoveri per Covid
SVIZZERA
15 ore
Nuova variante: l'Ufsp non si scompone
Per il momento la Svizzera non prende nessuna misura. «Monitoriamo la situazione»
SVIZZERA/RUSSIA
16 ore
Guasto tecnico all'aereo di Cassis
Atterraggio imprevisto per il jet che stava trasportando il consigliere federale in Cina. E non è la prima volta
GRIGIONI
16 ore
«Il booster per salvare la stagione»
Il governo grigionese si gioca il tutto per tutto con la terza dose. Intervista al consigliere di Stato Peter Peyer
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile