deposit
SVIZZERA
12.05.21 - 11:430

Figli con gravi problemi di salute, 14 settimane di congedo ai genitori

Sarà suddivisibile tra i due genitori e dovrà essere preso entro 18 mesi, in una sola volta o in singoli giorni.

BERNA - I genitori che assistono figli con gravi problemi di salute avranno diritto a un congedo di 14 settimane a partire dal prossimo primo luglio. È quanto indicato dal Consiglio federale, che oggi ha adottato le disposizioni di esecuzione in materia.

Il congedo - suddivisibile tra i due genitori - dovrà essere preso entro 18 mesi, in una sola volta o in singoli giorni, indica una nota governativa odierna, precisando che sarà finanziato mediante le indennità di perdita di guadagno (IPG). I genitori riceveranno così un'indennità di assistenza pari all'80% del reddito medio dell'attività lucrativa.

Sempre a partire dal prossimo primo luglio entrerà in vigore anche una modifica della legge sulle indennità di perdita di guadagno (LIPG) che permette di prolungare il diritto all'indennità di maternità in caso di degenza ospedaliera prolungata del neonato. Attualmente, in caso di degenza del neonato, la madre può chiedere il rinvio del versamento dell'indennità di maternità, ma rischia di rimanere senza reddito per il periodo tra la nascita del figlio e il momento in cui percepirà l'indennità di maternità. Questo prolungamento, precisa il comunicato, sarà finanziato tramite le IPG.

Già da inizio anno sono state introdotte misure in questo ambito, ricorda il Consiglio federale, citando ad esempio il congedo di assistenza ai familiari, l'estensione del diritto agli accrediti per compiti assistenziali dell'AVS, nonché la prosecuzione del versamento dell'assegno per grandi invalidi e del supplemento per cure intensive per i minorenni in caso di degenza ospedaliera.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
2 ore
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
SAN GALLO
3 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
4 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
5 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
5 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
6 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
7 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
GLARONA
9 ore
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
BERNA
10 ore
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile