Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
27.03.21 - 12:060
Aggiornamento : 12:22

Legge Covid “disordinata”, l'UDC è per la libertà di voto

La conferma di Marco Chiesa: «così spingiamo la Svizzera alla rovina», no netto anche alla legge sul CO2

BERNA - L'UDC vuole lasciare libertà di voto in merito alla legge Covid-19 in consultazione il prossimo 13 giugno. È sovraccarica e affronta temi non legati tra di loro come gli aiuti economici e la delega di ampi poteri decisionali al Consiglio federale.

Pone però le basi per il sostegno alle imprese in difficoltà, che i democentristi vogliono indennizzare, ha detto il presidente Marco Chiesa in occasione dell'assemblea dei delegati, che si svolge on-line.

Parlando da Neuchâtel, Chiesa ha accusato il governo di «spingere la Svizzera alla rovina politica e finanziaria, di distruggere migliaia di posti di lavoro e di formazione, di compromettere l'esistenza d'interi rami professionali, di privare gli svizzeri di prospettive e di generare un mostruoso debito sulle spalle di una intera generazione».

«Da dove vengono le decine di miliardi che vengono spesi in modo così disinvolto?», si è chiesto Chiesa, «non può continuare così».

Il presidente dell'UDC ha anche accusato l'esecutivo d'incoerenza nelle sue decisioni, che oltre a distruggere l'economia danneggiano la salute della popolazione: «C'è confusione ovunque si guardi», ha sostenuto.

Bocciata anche la legge sul CO2 - Con 120 voti a 6, i delegati democentristi hanno poi respinto la legge sul CO2, anch'essa in votazione il prossimo 13 giugno: «È inutile, costosa e assurda», ha sostenuto Chiesa.

Impone costi aggiuntivi alle famiglie, burocrazia alle imprese, causa un aumento dei costi di produzione e danneggia le popolazioni delle zone rurali e periferiche che hanno bisogno dell'automobile per spostarsi.

Chiesa si è anche espresso sulle iniziative sui pesticidi, definite «estreme e pericolose»: «Indebolirebbero il nostro settore agricolo e l'offerta di prodotti alimentari sani e locali". Di conseguenza le produzioni indigene costeranno di più e aumenteranno dunque le importazioni di prodotti «di dubbia provenienza»".

In merito alla Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo, Chiesa, citando gli attacchi di Morges (VD) e Lugano (TI), ha affermato che non si può semplicemente «chiudere gli occhi e agire come se la Svizzera potesse sfuggire al terrorismo islamico».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
12 ore
Morto schiacciato da un albero
L'uomo stava tagliando del legname in una zona boschiva.
SVIZZERA
13 ore
«Quasi nessun Omicron-contagiato in cure intense»
È ancora Delta, secondo quanto riportato da alcuni ospedali svizzeri, a causare i decorsi più gravi.
FOTO
BERNA
15 ore
"Libertà!" e bandiere svizzere nella capitale
La manifestazione, non autorizzata, è stata sorvegliata da vicino delle forze dell'ordine.
ZURIGO
17 ore
18enne gravemente ferito da un 17enne
L'aggressore è stato arrestato a casa sua dagli agenti della polizia cantonale
SVIZZERA
17 ore
Long Covid: pendenti 1'800 richieste all'AI
Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.
FOTO
GINEVRA
18 ore
Rogo in una palazzina, due persone in pericolo di vita
L'incendio è scoppiato nel loro appartamento.
SVIZZERA
19 ore
La malattia di Newcastle è stata rilevata in Svizzera
Diverse galline ovaiole di un'azienda avicola zurighese sono state infettate da questa sindrome, altamente contagiosa
VALLESE
21 ore
Travolto da una valanga: la vita di un 72enne è in pericolo
L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio nella regione del Col du Sanetsch
NIDVALDO
22 ore
In contromano per 12 chilometri sulla A2, seguendo il navigatore
La polizia ha fermato la conducente di un veicolo con targa italiana
SVIZZERA
22 ore
«Il periodo del certificato Covid sembra arrivare alla fine»
Le decisioni prese mercoledì potrebbero essere modificate, in caso di un'evoluzione positiva della situazione pandemica
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile