Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
10.02.21 - 13:080
Aggiornamento : 13:44

Casi di rigore verso il raddoppio: «Progetto da 10 miliardi»

La Confederazione sta sondando il terreno con cantoni e associazioni economiche per aumentare gli aiuti.

Tra una settimana, il Consiglio federale intende discuterà un ulteriore sviluppo dell'attuale pacchetto di misure economiche. La decisione finale spetterà poi al Parlamento.

BERNA - La Confederazione sta sondando i cantoni e le associazioni economiche per sapere se e come gli aiuti per i casi di rigore debbano essere ulteriormente ampliati. Il progetto in consultazione prevede un raddoppio dei fondi destinati a questo scopo a dieci miliardi di franchi.

I giornali Tamedia hanno riferito oggi in merito al progetto. Alla fine di gennaio, il parlamento aveva proposto di raddoppiare i fondi per i casi di rigore a cinque miliardi di franchi. Ora un ulteriore raddoppio è in discussione, come emerge dai documenti dell'Amministrazione federale delle finanze (AFF), di cui è in possesso anche l'agenzia di stampa Keystone-ATS. Le proposte sono state formulate da un gruppo di lavoro congiunto tra la Confederazione e otto rappresentanti cantonali.

In base alle richieste dei singoli cantoni e visto che si prospetta un'estensione delle restrizioni oltre la fine di febbraio, i cinque miliardi di franchi previsti potrebbero non essere sufficienti, si legge nei documenti. I cantoni e le associazioni economiche devono quindi esprimersi su un ulteriore aumento di cinque miliardi - per un totale di dieci miliardi di franchi - con un contributo cantonale del 20%.

Adeguamenti - Per le grandi imprese, è previsto un aumento dei limiti massimi per i contributi a fondo perso da 1,5 milioni a 8 milioni. Secondo l'AFF un tale aumento dovrebbe essere «un contributo di ristrutturazione dell'azienda».

Un ulteriore adeguamento prevede che il cantone in cui una società ha la sede legale effettuerebbe la procedura di rigore per tutte le filiali della società. I cantoni colpiti riceverebbero poi denaro dalla «riserva del Consiglio federale».

Il calo del 40% del fatturato per le aziende che richiedono gli aiuti per i casi di rigore sarà mantenuto. Le imprese colpite da chiusure ufficiali, come ristoranti o negozi di abbigliamento, sono esenti da questo requisito.

Tra una settimana, il Consiglio federale intende discutere l'ulteriore sviluppo dell'attuale pacchetto di misure per attutire l'impatto economico del coronavirus. La decisione finale sarà probabilmente presa dal Parlamento durante la sessione primaverile di marzo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Libero pensatore 1 anno fa su tio
Sarò curioso di vedere quante imposte dovrò pagare nei prossimi anni a causa di questi aiuti.
lecchino 1 anno fa su tio
Sono comunque soldi nostri, non del CF. Facile fare i brillanti con i soldi degli altri..... e comunque tranquilli, ce li chiederanno in dietro.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
10 min
«Sorrisi e stereotipi per spingere gli svizzeri a mangiare carne»
L'associazione ambientalista Greenpeace denuncia «le tattiche pubblicitarie sporche» dell'industria della carne
BASILEA CAMPAGNA
25 min
Trovato un pollice mozzato
Il dito è stato rinvenuto nel retro di un condominio con annesso ristorante. La sua provenienza è tuttavia ignota.
SVIZZERA
45 min
«Va migliorata la comunicazione in tempo di crisi»
È una delle raccomandazioni del Consiglio svizzero della scienza che ha analizzato la gestione della pandemia
SVIZZERA
52 min
Stato sociale? Aiuto allo sviluppo? «No, tocca all'esercito»
Per il consigliere agli Stati Werner Salzmann (UDC) l'esercito ha perso capacità negli ultimi anni.
BERNA
11 ore
Cassis tratta «gli scagnozzi di Putin» con i guanti?
La Svizzera non ha comunicato l'espulsione di alcun diplomatico russo. Ciò non vuol dire che siano ancora tutti qui
FOTO
BERNA
12 ore
Le fiamme divorano la stalla
È il decimo episodio nella zona. Recentemente altri nove incendi avevano toccato le proprietà di alcuni abitanti
SVIZZERA
12 ore
Iperattività da record: in aumento la richiesta di farmaci
Cinque anni fa il 50% di persone in meno veniva trattato con Ritali o principi attivi simili
SVIZZERA
15 ore
Premio alla generosità per il terzo più ricco della Svizzera
Il miliardario 87enne Hansjörg Wyss ha ricevuto oggi il Gallatin Award da parte del consigliere federale Guy Parmelin.
SVIZZERA
19 ore
Nelle cure intense elvetiche ci sono 44 pazienti Covid
In Svizzera nell'ultima settimana sono stati accertati 10'788 casi, 12 decessi e 150 ricoveri
FOTO
GLARONA
20 ore
Il camion si ribalta, ferito un 22enne
Il braccio dell'autogru ha fatto rovesciare il mezzo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile