Keystone
SVIZZERA
19.01.21 - 18:560
Aggiornamento : 20:12

Dal mondo economico piovono critiche sul Consiglio federale

Sotto la lente di Economiesuisse c'è il lockdown parziale che colpisce duramente un'economia già indebolita.

Ma anche la gestione delle vaccinazioni, che può essere sensibilmente migliorata.

BERNA - Il Consiglio federale deve dare maggior peso ai rischi per l'economia provocati dal semiconfinamento e migliorare sensibilmente la gestione delle vaccinazioni. È quanto chiede Economiesuisse in una nota diramata questa sera - alla vigilia della seduta settimanale del Governo - nella quale muove forti critiche all'operato delle autorità.

Il lockdown parziale sta colpendo ancora una volta duramente l'economia già indebolita, scrive l'organizzazione, per la quale, a causa della chiusura di negozi e ristoranti, è lecito temere che i consumi privati, che rappresentano circa la metà della produzione economica, subiranno un forte calo.

Il Consiglio federale deve tenere conto attentamente delle conseguenze sull'economia dell'inasprimento imposto settimana scorsa, aggiunge Economiesuisse, secondo cui un ritorno alla normalità può avvenire solo attraverso vaccinazioni e test su larga scala.

Per questo motivo - scrive - è necessario elaborare ora un piano rigoroso, in modo che le restrizioni economiche possano essere alleviate al più presto e che le aziende possano avere di nuovo migliori prospettive per il futuro. Secondo Economiesuisse e Unione svizzera degli imprenditori, è incomprensibile che la Svizzera non sia riuscita a creare in tempo utile una sufficiente capacità di test e un'infrastruttura adeguata per le vaccinazioni di massa.

Per superare la pandemia, c'è urgentemente bisogno di test regolari e su larga scala, ad esempio negli aeroporti, nelle scuole e nelle imprese, e anche a persone prive di sintomi, afferma Economiesuisse. In secondo luogo, aggiunge, occorre promuovere una campagna di vaccinazione nazionale.

Le due organizzazioni mantello si aspettano obiettivi chiari per quanto riguarda il numero di vaccinazioni da effettuare e al contempo che il loro bilancio venga comunicato giornalmente come avviene con i dati pubblicati sulle infezioni e sui ricoveri ospedalieri.

Inoltre, la vicendevole attribuzione di colpe tra Confederazione e Cantoni in materia di vaccinazione, molto irritante e incomprensibile per la popolazione e l'economia, deve cessare ed essere sostituita da un'azione rapida e coordinata, conclude la nota, ammonendo: si tratta di fare tutto il possibile per evitare una grave recessione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
TURGOVIA
2 ore
A 77 anni in carcere per non pagare la multa
Una donna turgoviese si è presentata ieri davanti alla prigione di Frauenfeld per espiare la sua pena.
SVIZZERA
3 ore
Vinto il jackpot di Euromillions più alto di sempre
Sette persone hanno invece portato a casa 700mila franchi a testa.
SVIZZERA
7 ore
L'UDC rimane saldamente il primo partito svizzero
Segue il PS, che ha alle calcagna PLR, Alleanza del Centro e Verdi, secondo l'ultimo Barometro elettorale della SSR
SVIZZERA
7 ore
«Perso il 28% del fatturato a causa del certificato»
Lo rileva un sondaggio condotto da GastroSuisse dopo l’introduzione dell’obbligo.
FOTO
ZUGO
9 ore
Violento frontale, due automobiliste all'ospedale
L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi sulla cantonale tra Baar e Neuheim.
SVIZZERA
11 ore
Vaccinazioni: 8'757 casi con effetti collaterali
Si tratta all'incirca di otto casi ogni 10'000 inoculazioni effettuate nel nostro Paese.
SVIZZERA
12 ore
Si resta sotto i mille contagi
Si contano anche 22 nuovi ricoveri. Sempre di meno i pazienti Covid-19 in cure intense.
SVIZZERA
12 ore
Legge Covid-19 «discriminatoria e arbitraria»
I democentristi invitano il popolo a respingere il testo che andrà in votazione il prossimo 28 novembre.
GINEVRA
15 ore
Sferrò un calcio all'avversario, finirà in carcere
È stato condannato l'uomo che nel 2018 tirò un calcio in faccia a un avversario durante una partita di Quarta Lega.
SVIZZERA
15 ore
Legge Netflix: «Una truffa ai danni di consumatori e giovani»
Il comitato che intende lanciare un referendum contro la Legge ha presentato le sue argomentazioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile