deposit
SVIZZERA
11.01.21 - 11:460

Anche lavanderie e tintorie battono cassa

Chiedono aiuti supplementari al Consiglio federale «per prevenire la morte del settore»

BERNA - Oltre alle imprese del settore alberghiero, della cultura e del tempo libero, direttamente interessate dalle misure adottate per contrastare il coronavirus, anche i fornitori chiedono aiuti supplementari: a scrivere una lettera in questo senso al Consiglio federale sono state per esempio le lavanderie e tintorie.

Nel settore lavorano circa 7'000 persone e il 52% dei membri non potrà continuare a operare nelle attuali condizioni per più di qualche mese fino a quando le loro riserve saranno esaurite, ha comunicato oggi l'Associazione svizzera delle imprese per la cura dei tessili. «È essenziale per prevenire la morte di un settore», sottolinea.

Lavorare in home office significa niente camicie e vestiti per la tintoria. La chiusura dei ristoranti comporta la mancanza nelle lavanderie di indumenti da lavoro, tovaglie e tovaglioli da pulire.

L'associazione scrive che sono state adottate importanti misure a sostegno delle imprese sotto forma di lavoro ridotto e indennità per perdita di guadagno. Tuttavia, oltre ai costi del personale, continuano a essere sostenuti gli affitti, le bollette energetiche, la manutenzione dei macchinari e delle attrezzature e i costi amministrativi. Sebbene si parli dell'industria alberghiera, del settore culturale e delle imprese del tempo libero, i loro fornitori sono "spesso completamente dimenticati", si legge nel comunicato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
44 min
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
SVIZZERA
10 ore
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
14 ore
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SVIZZERA
19 ore
La Svizzera si prepara per la crisi energetica
Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno
ZURIGO
20 ore
Lite con coltello: due feriti e quattro arresti
È successo nelle prime ore di domenica alla stazione ferroviaria di Zurigo Stadelhofen
LUCERNA
21 ore
«Sembra che si vogliano far morire le persone anziane»
Era stata la prima a ricevere il vaccino nel cantone, lunedì è deceduta per un'infezione da Covid-19
VAUD
1 gior
Mortale a Bullet: la vittima è un 16enne
Il ragazzo stava guidando la sua moto con il fratello minore di 14 anni. Aperta un'inchiesta sulla dinamica
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera come l'Irlanda: «Sigarette a quindici euro»
Le associazioni attive nella prevenzione suggeriscono di prendere spunto dall'esempio estero
SVIZZERA
1 gior
Manifestazioni in diverse città svizzere
Proteste contro i provvedimenti anti-Covid. Ma a Berna è sceso in piazza il fronte opposto
SVIZZERA
1 gior
La panne ha messo k.o. soprattutto i certificati esteri
Il guasto si è verificato durante alcuni lavori di manutenzione da parte dei tecnici dell'Ue
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile