Keystone
GINEVRA
19.12.20 - 13:520

A Ginevra nasce un nuovo partito di area radicale: Élan radical

Non è escluso un sostegno all'attuale consigliere di Stato Pierre Maudet

GINEVRA - A Ginevra è nato un nuovo partito politico: l'"Élan radical", slancio radicale, intende reincarnare lo spirito di questa area politica, ormai scomparsa in Svizzera, ha indicato oggi il segretario generale della nuova formazione Nicolas Aubert, confermando un'informazione di diversi media. Possibile un sostegno all'attuale consigliere di Stato Pierre Maudet, espulso dal PLR, che è in corsa per la propria rielezione.

Aubert, municipale di Vernier (comune di oltre 35'000 abitanti), ex membro del PLR, ha indicato a Keystone-ATS che Élan radical conta attualmente tra i 50 e i 100 membri, ma nuove domande di adesione continuano ad arrivare.

Sul sito internet del partito si legge che le forze politiche al potere a Ginevra non danno la sensazione di controllare l'azione del governo e il Consiglio di Stato non sembra essere «una squadra unita».

Interrogato sulla posizione di Élan radical nei confronti di Pierre Maudet, Aubert non nega che il partito possa riconoscersi perfettamente nella politica condotta dal consigliere di Stato ormai senza etichetta politica. «Condividiamo la stessa ideologia».

Maudet si è dimesso in ottobre e si è candidato alla sua stessa successione alle elezioni suppletive per il governo cantonale di Ginevra, il cui primo turno si terrà all'inizio di marzo. Prima della scadenza elettorale, dovrà affrontare un processo davanti al tribunale di polizia a metà febbraio. È accusato di accettazione di vantaggi per un controverso viaggio ad Abu Dhabi nel 2015.

Naturalmente, Élan radical prenderà posizione sulle elezioni, ha detto Aubert.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
2 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
2 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
SVIZZERA
3 ore
La seconda volta di un'ecologista alla guida del Nazionale
La 34enne argoviese Irène Kälin è la nuova presidente della Camera bassa.
SVIZZERA
4 ore
Oltre 19mila contagi e 35 morti nel weekend svizzero
Salgono i pazienti Covid ricoverati in cure intense, che occupano ora il 25,4% dei posti letto.
FOTO
ARGOVIA
5 ore
Bancomat fatto esplodere e colpevoli in fuga
Altro furto a uno sportello automatico. Questa volta in canton Argovia.
FOTO
SVIZZERA
6 ore
Una bufera di neve investe la Svizzera
Temperature al ribasso e tanti disagi alla circolazione soprattutto in Svizzera tedesca.
GRIGIONI
8 ore
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
SVIZZERA
9 ore
«Ha vinto la maggioranza silenziosa»
Così la stampa elvetica ha commentato l'esito dell'attesa votazione del 28 novembre sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
10 ore
Gli svizzeri chiedono nuovi provvedimenti anti-Covid
Estensione dell'obbligo di mascherina e booster raccolgono più consensi, secondo un sondaggio rappresentativo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile