Archivio Depositphotos
SVIZZERA
16.12.20 - 19:340

No al divieto di velo a scuola

Il Nazionale ha bocciato un'iniziativa che chiedeva di vietare qualsiasi copertura del capo

BERNA - Il Consiglio nazionale ha bocciato oggi, con 130 voti contro 51, un'iniziativa parlamentare di Jean-Luc Addor (UDC/VS) che chiedeva di istituire una base costituzionale per vietare qualsiasi copertura della testa nelle scuole pubbliche del Paese.

Invitando il plenum ad adottare l'atto parlamentare, Barbara Steinemann (UDC/ZH) ha sostenuto come la libertà religiosa non andrebbe interpretata in un senso che toglierebbe alle autorità qualsiasi margine di manovra. Poiché si applicherebbe a tutti i tipi di copertura del capo, il divieto previsto dall'iniziativa non sarebbe inoltre discriminatorio.

Sebbene il testo dell'iniziativa si riferisca alla copertura del capo in termini generali, ha replicato Irène Kälin (Verdi/AG) a nome della commissione, l'intenzione dell'UDC è di vietare soprattutto il velo islamico. Ciò costituisce un'ingerenza sproporzionata nella libertà religiosa.

L'argoviese ha poi fatto notare che esiste una differenza tra il porto del velo da parte di un'allieva o da parte di un'insegnante: quest'ultima è una rappresentante dello Stato ed è quindi tenuta ad attenersi alla neutralità confessionale. La scolara non si trova invece nella stessa situazione e le va quindi riconosciuto il diritto di indossare un velo islamico, ha concluso, con successo, la relatrice commissionale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
28 min
Covid, 12'598 nuovi casi in Svizzera
I morti legati alla pandemia salgono a quota 11'326. Negli ospedali sono stati registrati 113 nuovi ricoveri
SVIZZERA
43 min
«Non lasciamoci dividere»
Il neo presidente della Confederazione ha incentrato il suo discorso sulla pandemia: «La crisi avrà una fine».
SVIZZERA
1 ora
Più tasse sulle sigarette? I fumatori diminuiscono
La Svizzera ha attualmente la più bassa pressione fiscale in Europa e ciò deve cambiare, secondo due associazioni
SVIZZERA
2 ore
Dopo 24 anni tocca a un ticinese
Ignazio Cassis è stato eletto alla presidenza della Confederazione con 156 voti. Il suo vice sarà Alain Berset.
SVIZZERA
2 ore
Sospetto islamista: «In Svizzera non può entrare»
Il Tribunale Amministrativo Federale ha respinto il ricorso di un cittadino francese, oggetto di un divieto di 5 anni
GRIGIONI
4 ore
Hotel a cinque stelle vittima di un attacco hacker
I criminali informatici hanno colpito il Waldhaus di Flims, rubando dati di dipendenti e ospiti.
GRIGIONI
6 ore
Il lupo come "vicino" durante l'inverno
Gli avvistamenti possono essere più frequenti durante la stagione fredda ma «non c'è un pericolo maggiore per l'uomo»
BERNA
6 ore
È il giorno di Cassis presidente
L'elezione da parte delle Camere federali avverrà verso le 12. L'ultimo ticinese a ricoprire la carica fu Flavio Cotti
SVIZZERA
6 ore
Se un medico deve decidere a chi dare l'ultimo letto in cure intense
Personale sanitario costretto a scegliere chi curare? Ecco su quali criteri si devono basare
SONDAGGIO ELETTORALE TAMEDIA
8 ore
Quale partito intendete votare?
L'appuntamento con le prossime elezioni federali è previsto il 22 ottobre 2023. Oggi chi votereste?
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile