Immobili
Veicoli
Keystone
Quaasim Illi e Nicholas Blancho (destra) all'ingresso del Tpf di Bellinzona, prima del processo
SVIZZERA
16.12.20 - 18:250

«Il Consiglio centrale islamico è da vietare»

Lo chiede un'iniziativa parlamentare presentata a Berna da Piero Marchesi

BERNA - Il Consiglio islamico della Svizzera (CCIS) e l'Associazione degli studiosi musulmani (ASM) non sono nomi famosi come Al Qaeda o Isis. Ma andrebbero ugualmente proibiti in Svizzera, perché celano organizzazioni di supporto al terrorismo internazionale. 

Ne è convinto in deputato ticinese Piero Marchesi (UDC) che oggi ha presentato un'iniziativa parlamentare interpartitica, sottoscritta da altri 20 consiglieri nazionali, compresa la delegazione ticinese al completo (eccetto Gysin).  

L'iniziativa prende le mosse dalla condanna da parte del Tribunale penale di Bellinzona di Nicolas Blancho, presidente del CCIS e segretario dell'ASM che - ricorda Marchesi - è stato descritto dalla stampa come il «Bin Laden di Bienne». Anche il segretario del CCIS, Ali bin Abdullah al-Suwaidi, è sulla lista nera: il Tesoro degli Stati Uniti lo ha inserito nell'elenco delle personalità che finanziano il terrorismo internazionale, per i suoi legami con il Qatar. Così anche il presidente dell'ASM Abdulmohsen al-Mutairi. 

«Questi fatti e indagini internazionali dimostrano che il CCIS e l'ASM sono per la Svizzera un pericolo per la sicurezza pubblica» conclude Marchesi. «Per questo motivi si ritiene debbano essere inseriti nella lista delle organizzazioni vietate».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 min
Nel 2021 la terra ha tremato oltre mille volte
Tre sismi su suolo elvetico hanno avuto una magnitudo pari o superiore a 4.0: «Un numero più alto del solito».
SVIZZERA
59 min
Lavoro ridotto, Berna proroga le misure fino a marzo
Il Consiglio federale ha adeguato l'ordinanza Covid-19 a sostegno delle imprese
SVIZZERA
2 ore
Record assoluto di casi in Svizzera: oltre 43mila in 24 ore
In discesa, con il 24,9%, il tasso di occupazione dei pazienti Covid in terapia intensiva.
ZURIGO
3 ore
Nessuna settimana dei "super contagi": «Le misure vanno revocate»
La Task Force aveva previsto una «settimana di super infezioni» per la fine di gennaio.
BASILEA CITTÀ
5 ore
Il mistero dei “cubi” arancioni
Si tratta di geofoni per la localizzazione di fonti di acqua termale per la realizzazione di un impianto geotermico
ZURIGO
16 ore
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
SVIZZERA
19 ore
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
21 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
23 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
23 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile