tipress (archivio)
BERNA
01.12.20 - 16:530

«L’Islam politico sia un reato anche in Svizzera»

Lorenzo Quadri chiede al Consiglio federale di intervenire con delle limitazioni per «combattere l'estremismo islamico»

BERNA - «Il governo austriaco intende introdurre il reato di Islam politico. L’Islam politico non è di per sé terrorismo, è però il terreno su cui il terrorismo prospera». Così il consigliere nazionale leghista Lorenzo Quadri che, in una mozione al Consiglio federale, chiede di introdurre anche in Svizzera il reato di Islam politico.

«La Svizzera - prosegue Quadri - non può più fingere di essere un’isola felice: in poco più di due mesi, si sono registrati due attentati terroristici di matrice islamista, a Morges ed a Lugano. A Morges è morta una persona, a Lugano c’è mancato poco. Gli strumenti legali attualmente a disposizione in Svizzera per combattere l’estremismo islamico sono insufficienti. Ciò vale anche per le modifiche legislative varate nella sessione autunnale delle Camere federali, tra l’altro sottoposte a referendum».

Secondo Quadri, «l’Islam politico costituisce, a non averne dubbio, un pericolo per la sicurezza interna della Svizzera». Per questo, a salvaguardia di questa sicurezza, «va messo fuori legge». «Le associazioni che lo diffondono - sottolinea il consigliere nazionale - vanno proibite e le moschee ed i “centri culturali” dove viene predicato vanno chiusi. Le persone che lo diffondono, se straniere, vanno espulse dalla Svizzera. I flussi finanziari in arrivo dall’estero, vale a dire da Paesi dove vige l’Islam politico, che vanno ad alimentarne la diffusione in Svizzera, devono essere interrotti».

Per quadri, in sostanza, lo Stato necessita della base legale per poter intervenire in questi ambiti. «La libertà di associazione, come tutti i diritti costituzionali, può essere limitata se esiste una base legale, un interesse pubblico, e se la limitazione è proporzionata - conclude -. Vietare le associazioni che diffondono l’Islam politico, incompatibile con lo Stato di diritto, è sicuramente nell’ interesse pubblico. Né si può parlare di una misura sproporzionata, considerando che il terrorismo islamico minaccia vite umane. Neppure si può invocare la libertà di religione laddove quanto predicato non è religione, bensì un’ideologia pericolosa che crea terreno fertile per il terrorismo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 min
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
1 ora
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
SAN GALLO
1 ora
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
GLARONA
3 ore
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
BERNA
4 ore
Drammatico incendio a Leuzigen, morti due bambini
È successo nella notte. Le fiamme sono divampate in un'abitazione. Altre quattro persone sono riuscite a salvarsi.
SVIZZERA
14 ore
Smartphone elvetici sotto attacco
Sono in circolazione molti messaggi spam per far installare sul dispositivo un pericoloso malware
SVIZZERA
18 ore
Moschee e campagne: ecco il piano vaccinale
L'Ufsp punta sulle "nicchie" di resistenza. Ma i Cantoni sono scettici
SVIZZERA
23 ore
La Svizzera si prepara per la crisi energetica
Le autorità stanno contattando le trentamila aziende che consumano più di centomila chilowattora all'anno
ZURIGO
1 gior
Lite con coltello: due feriti e quattro arresti
È successo nelle prime ore di domenica alla stazione ferroviaria di Zurigo Stadelhofen
LUCERNA
1 gior
«Sembra che si vogliano far morire le persone anziane»
Era stata la prima a ricevere il vaccino nel cantone, lunedì è deceduta per un'infezione da Covid-19
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile