Keystone
SVIZZERA
29.11.20 - 17:060
Aggiornamento : 18:06

La maggioranza dei Cantoni? «Va abolita»

È quanto pensano gli elettori della sinistra, secondo un sondaggio di 20 minuti e Tamedia

Oggi l'iniziativa “Per imprese responsabili” non ce l'ha fatta, pur avendo ottenuto il 50,7% di voti favorevoli

BERNA - Entrambe le iniziative non ce l'hanno fatta, oggi, nel momento in cui la maggioranza dei cantoni ha detto “no”. Per quella “Per imprese responsabili” non è quindi servito ottenere la maggioranza dei consensi da parte dei cittadini (al termine dello spoglio i “sì” erano al 50,7%). Una situazione, questa, che su 637 proposte che richiedevano la doppia maggioranza, si è verificata sinora solo dieci volte.

Cantoni vs. cittadini - Le iniziative che trovano molto sostegno nelle città ma non in campagna, devono raggiungere una maggioranza pari almeno al 53% per riuscire a superare anche lo scoglio dei cantoni. Una situazione, questa, giudicata corretta dal 45% dei cittadini. Lo si evince da un sondaggio di 20 minuti e Tamedia a cui hanno preso parte, nel corso del weekend, oltre 14'000 persone provenienti da tutta la Svizzera. Per il 41% la maggioranza dei votanti dovrebbe invece essere sufficiente per approvare un'iniziativa (e lo pensano soprattutto gli elettori della sinistra).

Iniziative al femminile e di sinistra - Per quanto riguarda il risultato delle odierne votazioni federali (lo ricordiamo: l'iniziativa che chiedeva di vietare il finanziamento dei produttori di materiale bellico è stata respinta anche dai cittadini, con il 57,5% dei voti contrari), il sondaggio condotto da 20 minuti e Tamedia conferma quanto già rivelato nelle scorse settimane: entrambe le proposte hanno trovato sostegno soprattutto tra le donne. E si trattava d'iniziative che piacevano in particolare agli elettori della sinistra.

Se oltre un mese fa per entrambe le proposte si delineava un “sì”, con il passare delle settimane i consensi sono calati. Un calo che è stato constatato - come osservano i politologi di LeeWas - in particolare tra l'inizio e la metà di novembre. E che si è verificato soprattutto tra gli elettori democentristi: tra questi ultimi i favorevoli sono infatti passati dal 28 al 18%. Allo stesso tempo, la percentuale di “sì” è rimasta stabile al centro (tra i simpatizzanti di PPD e Verdi liberali).

Il sondaggio

Sono 14'470 le persone da tutta la Svizzera che dal 26 al 29 novembre hanno preso parte al sondaggio di 20 minuti/Tamedia sulle votazioni federali del 29 novembre 2020. Queste rilevazioni vengono condotte in collaborazione con LeeWas, che pondera i dati in base a variabili demografiche, geografiche e politiche. Il margine d'errore si attesta all'1,5%. Più informazioni su tamedia.ch/umfragen

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
7 ore
La pandemia attira più milionari
In Svizzera la densità di milionari è più alta che altrove e l'M-Club cresce sempre di più.
FOTO
SVIZZERA
9 ore
Greta Thunberg condivide un video sul maltempo in Svizzera
Dopo i temporali delle ultime settimane, Wolhusen ha attirato l’attenzione fuori dai confini confederati.
SVIZZERA
10 ore
«Test obbligatori per i sanitari non vaccinati»
Li raccomanda la Confederazione. La palla passa ai Cantoni
ZURIGO
11 ore
Spunta un cadavere nella Limmat
Potrebbe trattarsi del corpo del canoista affondato venerdì
SVIZZERA
13 ore
«Illusorio l’abbandono di tutte le restrizioni»
Il tasso di vaccinazione è troppo basso, e probabilmente non raggiungerà l'85% auspicato dalla Taskforce scientifica.
GRIGIONI
13 ore
Incidente sul Maloja: un morto e quattro feriti
Il triste bilancio è il risultato di uno scontro frontale avvenuto ieri sera. La vittima è un 61enne lombardo.
SVIZZERA
15 ore
Quando per il certificato Covid serve un test, anche se si è vaccinati
Solo i vaccini omologati in Svizzera - quindi Moderna, Pfizer e Johnson&Johnson - permettono di ottenere il documento.
SVIZZERA
15 ore
In Svizzera altri 771 contagi e 3 decessi
Salgono a 17 i ricoverati. Il bollettino odierno dell'UFSP
FRIBURGO
16 ore
Licenziato il secondino "dormiglione"
Pizzicato dal direttore con cuscini e coperte, che nascondeva in un buco dietro a un armadio
SVIZZERA
16 ore
Ha fatto cadere dei nidi di corvo: condannato
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di un 61enne bernese poco attento agli animali
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile