Depositphotos (roibu)
Oggi si vota su due temi federali.
SVIZZERA
29.11.20 - 08:100
Aggiornamento : 10:48

Imprese responsabili e materiale bellico, oggi è il giorno della votazione

Il risultato di almeno una delle due iniziative è tutt'altro che scontato

BERNA - Dopo campagne condotte anche sul lato più emozionale, i cittadini sono chiamati oggi alle urne sui due temi federali oggetto di votazione.

C'è incertezza sul risultato riguardante l'Iniziativa popolare "Per imprese responsabili", mentre quella "Per il divieto di finanziare i produttori di materiale bellico" sembra destinata a essere respinta.

Imprese responsabili - L'iniziativa "Per imprese responsabili - a tutela dell'essere umano e dell'ambiente" vuole obbligare le società con sede in Svizzera a esaminare regolarmente le conseguenze delle loro attività sui diritti umani e sull'ambiente. L'analisi andrà fatta sia per le attività su suolo elvetico che per quelle all'estero.

Le multinazionali dovranno rispondere dei danni causati dalle loro filiali, ma non per quelli dei loro fornitori. Il testo è diretto in particolare a grandi gruppi come Glencore, Syngenta o Lafarge-Holcim, mentre le PMI non saranno interessate, salvo in caso di attività ad alto rischio, come il commercio di oro o diamanti.

Consiglio federale e Parlamento riconoscono la necessità d'agire, ma non in questo forma. Sostengono un controprogetto che entrerà in vigore automaticamente in caso di bocciatura dell'iniziativa. Questo controprogetto non regola esplicitamente la responsabilità della casa madre per le imprese controllate all'estero. Si tratterebbe quindi nella maggioranza dei casi soprattutto di un dovere di diligenza.

Materiale bellico - Se il risultato per il primo testo dai sondaggi risulta incerto, meno ottimismo c'è l'iniziativa "Per il divieto di finanziare i produttori di materiale bellico".

Il testo del Gruppo per una Svizzera senza esercito e dei Giovani Verdi vuole impedire il finanziamento di produttori di materiale di guerra nel mondo. La Banca nazionale svizzera, così come le fondazioni e gli istituti di previdenza, non potrebbero più finanziarsi realizzando oltre il 5% del fatturato annuo con tali materiali.

I fautori del testo sostengono che il "commercio della morte" sia contrario alla tradizione umanitaria svizzera. Secondo gli oppositori, invece, una tale regolamentazioni sarebbe unica al mondo e troppo radicale, con pesanti conseguenze per l'economia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Vaccinazioni: Svizzera in ritardo per alcuni, troppo egoista per altri
Politici e stampa si inquietano vedendo il ritmo delle somministrazioni che è notevolmente rallentato.
URI
5 ore
Axenstrasse chiusa dopo una caduta massi
Nessuno è rimasto ferito e non si segnalano danni alla strada.
SVIZZERA
6 ore
L’imbrogliona tradita dal bottone della camicetta
Una trentenne è stata beccata mentre cercava di barare durante l’esame teorico di guida
FOTO
ZURIGO
8 ore
Qui puoi vedere quando e dove colpiranno i temporali
Le precipitazioni non sono terminate, anzi. Una perturbazione attraverserà il Paese nella giornata di oggi.
BERNA
10 ore
Ok dell'Ema per produrre più Moderna
Nel terzo trimestre del 2021 la filiera statunitense fornirà 40 milioni di dosi di vaccino per il mercato europeo.
SVIZZERA
10 ore
Infermieri no-vax, il taglio del salario in quarantena fa discutere
Il provvedimento è «controproducente» secondo Roswitha Koch dell'Associazione svizzera infermieri.
BERNA
12 ore
Comparis ha pagato il riscatto agli hacker
Il servizio di comparazione online ha trovato un accordo con i cyberestorsionisti per riottenere l'accesso ai dati.
SVIZZERA
13 ore
Stabili i contagi, cala il ritmo delle vaccinazioni
L'UFSP ha annunciato altri 800 contagi da coronavirus, 20 ricoveri e due decessi legati alla malattia.
SVIZZERA
15 ore
L'azienda svizzera dove si lavora solo 4 giorni
Una ditta di Soletta opta per la settimana corta di lavoro. I dipendenti percepiranno lo stesso stipendio di prima
BERNA
15 ore
Giovane disperso nel fiume Aare
Secondo terze persone, prima di essere inghiottito dall'acqua il ragazzo sembrava essere in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile