Deposit
BERNA
20.10.20 - 17:310

«Niente contributi all'AVS per chi lavora dopo i 65 anni»

Lo propone la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati

BERNA - I lavoratori di più di 65 anni non dovrebbero versare contributi all'AVS se guadagnano meno di 2000 franchi al mese. Lo propone, con 9 voti a 4, la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati, per incoraggiare le persone a lavorare oltre l'età pensionabile.

Una minoranza sostiene invece la proposta del Consiglio federale di mantenere l'esenzione su 1400 franchi al mese, altrimenti verrebbe ridotto l'effetto della novità che incentiva le persone a continuare a versare contributi AVS dopo i 65 anni per poter migliorare la propria rendita di vecchiaia, si legge in una nota odierna dei servizi del Parlamento.

In tal modo la Commissione ha proseguito l'esame del progetto di stabilizzazione dell'AVS. A inizio settembre aveva approvato l'aumento dell'età pensionabile per le donne a 65 anni. Oggi ha pure discusso in modo approfondito possibili misure di compensazione per le prime donne che dovranno lavorare più a lungo per avere diritto a una rendita di vecchiaia completa. La Commissione ha quindi incaricato l'Amministrazione di calcolare varianti entro la sua riunione successiva di novembre.

Il Consiglio federale propone di innalzare gradualmente l'età di pensionamento di riferimento per le donne di tre mesi all'anno per quattro anni. L'aumento inizierà un anno dopo l'entrata in vigore della riforma.

Dato che il popolo ha già detto due volte "no" a tale aumento, il governo propone un risarcimento per le donne nate tra il 1959 e il 1967, se la riforma entrerà in vigore nel 2022, come si augura l'Esecutivo. Propone compensazioni cumulate di circa 700 milioni di franchi nel 2031.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NIDVALDO
13 ore
Al doppio del consentito in autostrada, giovane in manette
Il 23enne viaggiava a 160 km/h sull'80. Gli è stato sequestrato il veicolo e ritirata la patente.
SVIZZERA
13 ore
«La mia scelta più dura: chiudere le frontiere»
Il lockdown e la limitazione della libertà l’hanno colpita molto. Accetta le critiche. Fa parte del gioco.
SVIZZERA
14 ore
Finora 95 notifiche "gravi" dopo il vaccino
Sedici i decessi, ma «non sono stati trovati indizi concreti che la vaccinazione sia stata causa della morte»
SVIZZERA
14 ore
Coronavirus, l'immunità varia molto da cantone a cantone
Una persona su quattro nel Vaud ha gli anticorpi, meno di una su dieci a Zurigo
GRIGIONI
16 ore
Bambina salvata dal congelamento a Pontresina
La bimba di 5 anni si era persa nella zona di Muottas Muragl. È stata rintracciata dalla Rega grazie a una termocamera.
BERNA
16 ore
Il 2,5% degli svizzeri è vaccinato
Oltre 200mila persone hanno già ricevuto anche la dose di richiamo.
BERNA
18 ore
In Svizzera 1065 positivi e 8 vittime
L'indice di riproduzione del virus (Re) è di nuovo salito a 1,01.
FOTO
SVIZZERA
18 ore
L'esperimento di Migros con la merce “sciolta” sta andando benissimo
Superando di molto le aspettative, i distributori arriveranno in altre filiali ma per il Ticino (forse) è presto
FLÜELEN
20 ore
È un italiano l'uomo ferito gravemente sui binari
Era salito illegalmente su un treno merci e voleva andare in Italia
SAN GALLO
20 ore
Bimba morta in valigia: carcere per la madre non per il padre
Non è stato possibile accertare le cause del decesso e nemmeno l'ora.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile