Depositphotos (archivio)
SVIZZERA
18.09.20 - 10:570

Il Covid «ha rafforzato» il ruolo delle cure palliative

Il Consiglio federale ha proposto oggi alcune misure per il miglioramento della vita in fase terminale

BERNA - La buona qualità delle cure palliative in Svizzera deve essere assicurata a tutti. Lo ha ribadito oggi il Consiglio federale, intenzionato a migliorare l’assistenza e il trattamento delle persone in fase terminale.

Nonostante le implementazioni positive degli ultimi anni, le offerte di cure palliative, si legge in una nota del Governo, non sono ancora sufficientemente integrate nell’assistenza sanitaria e non tutti i gruppi di pazienti hanno lo stesso accesso a queste offerte.

Obiettivi terapeutici chiari - Nel suo rapporto, il Consiglio federale propone una serie di misure (da attuare in modo coordinato con i Cantoni e gli attori interessati, nel quadro della Piattaforma nazionale cure palliative), fra le quali la necessità di ampliare ulteriormente le condizioni quadro. All’occorrenza, le offerte mobili, ambulatoriali e stazionarie devono essere inoltre sviluppate e messe a disposizione della popolazione in tutte le regioni.

Il ruolo delle cure palliative, sottolinea il Governo, è uscito rafforzato dall'esperienza della pandemia e in futuro, per continuare ad affrontare la stessa dovranno essere considerate maggiormente le esigenze delle persone morenti e dei loro familiari. Gli obiettivi terapeutici andranno stabiliti precocemente - con i pazienti e i loro familiari -, in modo particolare all'interno delle case di cura.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
2 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
4 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
5 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
5 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
6 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
SVIZZERA
8 ore
Sunrise-UPC: «È (praticamente) fatta»
L'acquisizione si appresta ad andare in porto: ora l'ex Cablecom controlla il 96.48% delle azioni dell'operatore.
SVIZZERA
8 ore
«Finalmente», «Era ora»: i giornali punzecchiano il Governo
Stampa elvetica critica riguardo alle decisioni «tardive» prese dal Governo per combattere la diffusione del virus.
SVIZZERA
9 ore
«Meno peggio del previsto»
Nei primi nove mesi la performance di Swisscom è in leggero calo, ma migliore di quanto prevedevano gli analisti.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile