Ti Press
SVIZZERA
14.09.20 - 18:290

Frontalieri in tempi di pandemia, nessun accordo come con la Francia

Il Consiglio federale sta però cooperando anche con l'Italia per garantire il transito del personale sanitario.

BERNA - La Confederazione non ha siglato con l'Italia, l'Austria e la Germania un accordo simile a quello in vigore con la Francia dal 2011 che assicura il transito di personale sanitario frontaliere in caso di epidemia.

Con questi tre Stati, la Svizzera ha però aperto canali di cooperazione con Vienna, Berlino e Roma per regolare il problema, coinvolgendo anche i Cantoni di frontiera interessati, scrive il Consiglio federale in risposta a una domanda di Manuela Weichelt-Picard (Verdi/ZG).

Durante la fase acuta della pandemia, per esempio, per evitare carenze di personale sanitario negli ospedali o attivo in altri settori importanti sono state istituite delle corsie stradali preferenziali ("Green Lanes") alle dogane, precisa l'esecutivo.

La convenzione con la Francia, indica la consigliera nazionale, prevede che la Svizzera non sia coinvolta se la Francia requisisce personale sanitario per far fronte a una pandemia. Tale convenzione ha permesso quindi a queste persone residenti in Francia di entrare in Svizzera nonostante la chiusura dei confini durante la pandemia di Covid-19.

Il testo, secondo il messaggio governativo del 2010 sulla lotta contro la malattie trasmissibili all'uomo, stabilisce anche l'istituzione di un gruppo di lavoro tra i due Stati destinato a preparare misure in caso di pandemia e di coordinarle nelle regioni di frontiera. La convenzione precisa anche che la chiusura dei confini non è giudiziosa da un punto di vista epidemiologico.

Nel 2017, il Consiglio federale aveva adottato il messaggio riguardante la cooperazione sanitaria transfrontaliera con la Francia che consente agli organi delle competenti regioni di confine di stipulare intese di cooperazione per facilitare l'accesso all'assistenza sanitaria delle loro popolazioni.

Allora, tale tipo d'intesa era stato limitato alla Francia, come si legge nel testo. I Cantoni consultati interessati dal mandato negoziale erano i due Basilea, Berna, Ginevra, Giura, Neuchâtel, Soletta, Vallese e Vaud. Gli altri cantoni, benché informati, non avevano preso posizione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
3 ore
A 239 km/h sui 120: rischia almeno un anno di carcere
Si tratta di un ventenne che la polizia ha fermato sabato in Vallese, lungo l'autostrada A9
SVIZZERA / UNIVERSO
4 ore
Sarà un robot svizzero a ripulire lo spazio
I detriti presenti sull'orbita terrestre saranno ripuliti da un robot realizzato dal Politecnico federale di Losanna
ZURIGO
6 ore
Credit Suisse: arriva il banchiere con il burnout
Sarà il nuovo presidente del Cda. Il suo "esaurimento" l'ha portato a rivalutare la salute mentale dei dipendenti.
SVIZZERA
7 ore
«Non vogliamo vaccinare i bambini per ora»
Il punto da Berna con la responsabile delle malattie infettive Virginie Masserey e il capo-farmacista dell'Esercito
GRIGIONI
8 ore
«Meglio la gente sulle piste, che in paese»
Il governo grigionese non vuole sentir parlare di chiusura degli impianti. «Così i turisti si riverseranno nei centri»
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Terribile schianto in galleria: morta una 55enne
L'incidente è avvenuto questa mattina nel tunnel di Eggflue sull'A18 in territorio di Grellingen.
SVIZZERA
9 ore
Quando si sceglie il partner i soldi non contano... ma dopo sì
Secondo un sondaggio della Banca Cler, quando un rapporto si consolida aumenta anche l'importanza del denaro
SVIZZERA
9 ore
Violi le norme Covid? Multe fino a 300 franchi
Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale che sta esaminando le modifiche alla Legge Covid-19
SVIZZERA
10 ore
Covid, in Svizzera altri 3'802 casi e 107 decessi
Il 19,2% dei test effettuati nelle ultime ventiquattro ore sono risultati positivi
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Decine di incidenti nelle prime ore del mattino
Con dicembre arriva la neve. E con essa i primi disagi sulle strade.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile