Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
04.09.20 - 18:010

Il PPD ha scelto il suo nuovo nome: sarà Alleanza del Centro

La nuova denominazione a livello nazionale sarà sottoposta ai membri tramite una votazione interna.

Se il cambiamento venisse approvato, la decisione spetterà poi all'assemblea dei delegati. Pfister: «Il nuovo nome rappresenta un posizionamento chiaro». Le sezioni cantonali, a ogni modo, posso scegliere di mantenere la vecchia denominazione.

BERNA - Il nuovo nome del Partito popolare democratico svizzero, se la base del partito lo vorrà, sarà Alleanza del Centro. Le sezioni cantonali potranno però mantenere la loro denominazione attuale se lo desiderano. Lo hanno indicato i vertici del partito oggi in una conferenza stampa.

Alleanza del Centro - Die Mitte in tedesco, Le Centre in francese e Allianza del Center in romancio - sta a rappresentare un posizionamento e un profilo chiaro, ha spiegato ai media il presidente del partito Gerhard Pfister. Intende aprirsi agli elettori che privilegiano il consenso e la ricerca di soluzioni concrete e pragmatiche piuttosto che posizioni dogmatiche. Insomma, la formazione politica ha spiegato di voler continuare a svolgere un ruolo di unificatore, in un momento in cui «gli estremi hanno sempre più peso».

Il nuovo logo del partito è accompagnato da una parentesi arancione e dalle parole «libertà, solidarietà, responsabilità». In questo periodo di crisi sociale, questi sono valori importanti per la Svizzera, ha sottolineato il consigliere degli Stati giurassiano Charles Juillard, vicepresidente del partito.

Si può fare di più... - Gerhard Pfister ha ricordato che in matematica come in politica la parentesi è usata per «unire ciò che ha un senso», non si ferma su un contenuto prestabilito, ma «resta aperta a contenuti e opinioni differenti». Un ruolo che il PPD vuole assumere.

Per quanto riguarda l'arancione: questo colore si è dimostrato valido, è un segno forte del partito e gli permette di distinguersi dalle altre formazioni politiche, è stato sottolineato.

In questo contesto, Pfister e Juillard hanno insistito sul fatto che il PPD può puntare più in alto rispetto all'11% dei consensi ottenuti alle elezioni federali dello scorso anno. Un sondaggio pubblicato a fine giugno ha mostrato che il suo potenziale si situa attorno al 20%.

Lo stesso sondaggio ha mostrato che un eventuale nuovo nome che evoca il "Centro" viene giudicato più attraente. Il 53% dei membri del partito ritiene inoltre che il riferimento cristiano presente nella denominazione attuale tedesca (Christlichdemokratische Volkspartei) e francese (Parti démocrate-chrétien) non permette di attirare nuovi elettori.

Voto interno - Il nuovo nome sarà ora sottoposto ai membri del PPD svizzero. Questa votazione interna, la prima organizzata dal partito, avverrà per posta fino alla fine di ottobre. Se il cambiamento sarà approvato, la decisione dovrà ancora essere ratificata dall'assemblea dei delegati - prevista il 14 novembre - con una maggioranza di due terzi.

La leadership del partito si dice consapevole del fatto che ci sono voci critiche. In giugno, il consigliere agli Stati vallesano Beat Rieder aveva sostenuto che un cambiamento di nome causerebbe "la rovina del partito" e che questi non ha futuro senza il referente cristiano.

Libertà alle sezioni - La seconda vicepresidente del partito, Ida Glanzmann (LU), ritiene invece che la soluzione trovata possa unire la base. La direzione sottolinea inoltre che il nuovo nome si applicherà solo a livello nazionale. Le sezioni cantonali saranno libere di scegliere se adottare la nuova denominazione o mantenere quella attuale. Hanno tempo fino al 2025 per farlo.

 «Siamo un partito federalista», ha sottolineato Pfister. «Un rebranding dalla A alla Z può infatti funzionare in economia ma non in politica», ha concluso il consigliere nazionale zughese.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lucadue 1 anno fa su tio
Ormai il centro é come la classe media:, é un tabù.
volabas 1 anno fa su tio
PPD, PLR, PS, fare un fascio e bruciare come si fa con la gramegna; questi dal popolo sono molto lontani.
Evry 1 anno fa su tio
Alleanza dei "barca mena" disorientati
Evry 1 anno fa su tio
Vino vecchio in botti nuove .... ora si arrampicano sui vetri, questi "barca e mena" non sanno più come e casa fare, disorientati verso gli abbissi.
pillola rossa 1 anno fa su tio
"Intende aprirsi agli elettori che privilegiano il consenso e la ricerca di soluzioni concrete e pragmatiche piuttosto che posizioni dogmatiche." E se lo dice il partito della Chiesa...
sedelin 1 anno fa su tio
la sostanza non cambia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
26 min
Oggi ha fatto caldissimo
Domani pomeriggio sono attese temperature ancora più elevate, si toccheranno i 33 gradi: una novità per essere in maggio
FOTOGALLERY
SVIZZERA
1 ora
Ecco i prodotti per i quali si dovrà sborsare di più
Ad aprile l'inflazione ha raggiunto l'apice della crisi finanziaria facendo lievitare il costo di molti beni di consumo.
SVIZZERA
3 ore
Presidente slovacca accolta con gli onori militari
Visita di Stato per Zuzana Caputova, che ha incontrato il Consiglio federale.
FOTO
FRIBURGO
5 ore
Insediamenti romani tornano a splendere dopo 1'700 anni
Gli archeologi friburghesi hanno trovano vestigia romane conservate «in modo eccezionale»
VAUD
5 ore
Prosciolte le femministe per il topless, ma condannate per altri motivi
Sei attiviste sono comparse oggi davanti al Tribunale di polizia di Losanna.
SVIZZERA
8 ore
L'Astra Bridge funziona, ma...
L'USTRA traccia un primo bilancio della struttura che per la prima volta viene utilizzata sull'A1
VAUD
8 ore
Siringhe al Balélec: attaccate cinque persone
In quattro si sono presentate in ospedale in seguito al festival, e una quinta ha denunciato l'accaduto in polizia
GINEVRA
8 ore
Il negazionista finisce in cella
Tesi razziste sui social network: un membro del Front National Suisse condannato a tre mesi di carcere
SVIZZERA
10 ore
Altri milioni per proteggere il bestiame dal lupo
La Confederazione mette a disposizione fondi supplementari a sostegno dell'economia alpestre tradizionale
SVIZZERA
10 ore
L'imposta sulla benzina non si tocca (per ora)
Il Governo ritiene che al momento non sia necessario adottare provvedimenti. Ma la situazione è sotto osservazione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile