Keystone
SVIZZERA
01.09.20 - 15:040

Tre giorni iraniana per Cassis

Il consigliere federale sarà a Teheran da sabato a lunedì per celebrare il centenario della presenza diplomatica.

BERNA - Il consigliere federale Ignazio Cassis si recherà in visita a Teheran da sabato a lunedì prossimi per celebrare il centenario della presenza diplomatica elvetica in Iran. Ad accompagnarlo ci saranno anche la consigliera nazionale Tiana Angelina Moser (PVL/ZH) e Thomas Minder (Indipendente-UDC/SH).

In occasione della visita, Cassis incontrerà anche il presidente iraniano Hassan Rohani e il ministro degli esteri Mohammad Javad Zarif, indica in una nota odierna il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), precisando che i colloqui saranno incentrati sulle relazioni bilaterali tra i due Paesi «e sui mandati in qualità di potenza protettrice della Svizzera».

Dal 1980 la Confederazione rappresenta infatti gli interessi degli Stati Uniti in Iran, mentre dallo scorso anno rappresenta l'Iran in Canada. Inoltre, nel 2017 ha assunto due mandati di questo tipo: per l'Iran in Arabia Saudita e viceversa, sottolinea il DFAE.

Oltre agli eventi ufficiali, Cassis domenica incontrerà alcuni rappresentanti delle aziende svizzere, del mondo scientifico e del settore sanitario. Lunedì invece il capo del DFAE avrà l'incontro con Rohani e altri esponenti politici. Oltre a questioni bilaterali, diritti umani e il canale di finanziamento svizzero per l'esportazione di beni umanitari in Iran (SHTA), il programma della visita comprende anche gli sviluppi più recenti legati all'accordo nucleare e la situazione in Medio Oriente.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 1 anno fa su tio
.....magari se lo tenessero la!!!
KilBill65 1 anno fa su tio
Ogni tanto la Svizzera compreso il consigliere federale dovrebbero farsi i Cassis suoi!!!......
Didimon 1 anno fa su tio
Cassis e gli intrallazzi socioeconomic..... Hahaha con nazioni quali iran Russia e perché no Cina.. Hahaha
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Ewwai Ignazio... :-))))))
seo56 1 anno fa su tio
Ancora vacanze...
fromrussiawith<3 1 anno fa su tio
Mi domando se Cassis farà come Berset, incontreranno i leader di un regime repressivo, parleranno di quelle 50 di compagnie interessate al mercato iraniano, economia, economia, etc, nel frattempo ignoreranno le violenze che il popolo iraniano a subito, LGBT, le 1500 vittime nelle manifestazione del 2019, le violenze che subiscono tuttora, etc? Nel 2018 Berset ha incontrato Rouhani, e il risultato? Da anni si procede con aiuti umanitari (oltre che fornire loro con tech nucleare), ma l'Iran non migliora, attraverso i proxy-force libanesi Hezbollah oltre 150k missili sono stati posizionati in libano puntati su Israele... il mondo si domanda cosa la Svizzera stia facendo in Iran. Rouhani che assieme a Khamenei avevano dato l'ordine di aprire il fuoco sulla folla, e ora ci si indigna se Trump vuole riportare l'ordine? L'Iran è una patata bollente per la Svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile