Keystone
Gerd Folkers, presidente del CSS
SVIZZERA
17.08.20 - 15:210

Il mondo della scienza contrario all'immigrazione moderata

Per il Consiglio svizzero della scienza l'iniziativa dell'UDC mette a repentaglio l'accordo sulla ricerca con l'Ue.

BERNA - L'iniziativa per la limitazione mette a repentaglio la stabilità delle condizioni quadro del sistema svizzero di formazione, ricerca e innovazione. È quanto sostiene il Consiglio svizzero della scienza (CSS), che si oppone pubblicamente all'iniziativa popolare "per un'immigrazione moderata", al voto il prossimo 27 settembre.

L'organo consultivo indipendente della Confederazione per tutte le questioni di politica scientifica ritiene che l'iniziativa non concerne unicamente l'accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone, ma anche l'Accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Confederazione Svizzera e l'Unione europea (accordo sulla ricerca).

I programmi quadro di ricerca e innovazione dell'Ue rappresentano, dopo il Fondo nazionale svizzero (FNS), la fonte di finanziamento più importante, scrive oggi in una presa di posizione il CSS, secondo cui la partecipazione a tali programmi è di una «importanza capitale» per la Confederazione.

Inoltre, aggiunge il Consiglio, università, istituti di ricerca e aziende possono attualmente reperire all'estero specialisti altamente qualificati che la Svizzera non riesce a fornire.

L'iniziativa - L'appuntamento alle urne è in programma il 27 settembre dopo l'annullamento delle votazioni a maggio a causa del Covid-19.

L'iniziativa promossa da ASNI e UDC auspica la fine della libera circolazione con l'Unione europea. Il testo - che ha raccolto oltre 116'000 firme valide - esige che la Svizzera regoli in maniera autonoma l'immigrazione degli stranieri. Impedisce inoltre ogni nuovo trattato internazionale per la libera circolazione. Si sono espressi contro il testo praticamente tutti i partiti, il Consiglio federale, il parlamento e diverse associazioni.

Se l'iniziativa venisse accettata, le autorità avrebbero un anno per negoziare la fine dell'accordo con Bruxelles. Se non si dovesse trovare una soluzione, il Consiglio federale dovrebbe uscire dall'intesa nel mese successivo, col rischio di far cadere l'insieme del primo pacchetto di accordi bilaterali.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
3 ore
A 239 km/h sui 120: rischia almeno un anno di carcere
Si tratta di un ventenne che la polizia ha fermato sabato in Vallese, lungo l'autostrada A9
SVIZZERA / UNIVERSO
4 ore
Sarà un robot svizzero a ripulire lo spazio
I detriti presenti sull'orbita terrestre saranno ripuliti da un robot realizzato dal Politecnico federale di Losanna
ZURIGO
6 ore
Credit Suisse: arriva il banchiere con il burnout
Sarà il nuovo presidente del Cda. Il suo "esaurimento" l'ha portato a rivalutare la salute mentale dei dipendenti.
SVIZZERA
7 ore
«Non vogliamo vaccinare i bambini per ora»
Il punto da Berna con la responsabile delle malattie infettive Virginie Masserey e il capo-farmacista dell'Esercito
GRIGIONI
8 ore
«Meglio la gente sulle piste, che in paese»
Il governo grigionese non vuole sentir parlare di chiusura degli impianti. «Così i turisti si riverseranno nei centri»
FOTO
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Terribile schianto in galleria: morta una 55enne
L'incidente è avvenuto questa mattina nel tunnel di Eggflue sull'A18 in territorio di Grellingen.
SVIZZERA
9 ore
Quando si sceglie il partner i soldi non contano... ma dopo sì
Secondo un sondaggio della Banca Cler, quando un rapporto si consolida aumenta anche l'importanza del denaro
SVIZZERA
9 ore
Violi le norme Covid? Multe fino a 300 franchi
Lo ha deciso oggi il Consiglio nazionale che sta esaminando le modifiche alla Legge Covid-19
SVIZZERA
10 ore
Covid, in Svizzera altri 3'802 casi e 107 decessi
Il 19,2% dei test effettuati nelle ultime ventiquattro ore sono risultati positivi
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Decine di incidenti nelle prime ore del mattino
Con dicembre arriva la neve. E con essa i primi disagi sulle strade.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile