Ti Press
SVIZZERA
13.08.20 - 16:530

Manodopera residente, misure ritardate a causa del coronavirus

Il pacchetto era stato elaborato dal Governo lo scorso maggio

BERNA - La Confederazione tramite sette misure intende garantire la promozione della manodopera residente. Tuttavia, a causa del coronavirus si sono verificati ritardi nell'attuazione, ha indicato oggi la Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

Il pacchetto di misure, deciso lo scorso maggio dal Consiglio federale, mira a preservare la concorrenzialità dei lavoratori residenti, ad agevolare l'accesso al mercato del lavoro delle persone difficilmente collocabili e a migliorare l'integrazione professionale dei lavoratori residenti in Svizzera.

L'emergenza coronavirus degli ultimi mesi ha cambiato le priorità e la realizzazione di alcuni progetti ha subito ritardi, ha spiegato la SEM. Per questo motivo, la loro durata è stata prolungata senza tuttavia provocare costi aggiuntivi.

Misure per i lavoratori più anziani - Un'attenzione particolare è dedicata agli ultracinquantenni e al reinserimento nel mercato del lavoro di disoccupati anziani difficilmente collocabili, soprattutto con la pressione sul mercato del lavoro che prevedibilmente ci sarà a causa della crisi del coronavirus, viene precisato.

Il Parlamento, nel corso della scorsa sessione, ha accolto la proposta del Consiglio federale di concedere ai disoccupati ultrasessantenni che non sono riusciti a reinserirsi - e che hanno esaurito il diritto all'indennità e dispongono di un patrimonio modesto - una prestazione transitoria che garantisca loro il sostentamento fino al pensionamento.

La rendita ponte è una delle misure più discusse: il governo auspica una veloce applicazione, mentre un comitato formato da membri dell'UDC ha lanciato un referendum il cui termine è fissato per il prossimo 8 ottobre.

Per la misura che riguarda invece una analisi della situazione, del potenziale e dell'orientamento di carriera per gli adulti di età superiore ai 40 anni, il Ticino farà parte degli 11 Cantoni che inizieranno i progetti pilota dal gennaio 2021.

Accesso al mercato per i rifugiati - Tra le misure previste emerge anche l'integrazione professionale degli stranieri già presenti nella Confederazione. Finora 18 Cantoni si sono detti interessati ad attuare il Pretirocinio d'integrazione e renderlo accessibile a persone provenienti dall'UE/AELS e da Stati terzi non rientranti nel settore dell'asilo (PTI+). Il termine scade il prossimo 31 ottobre, ha precisato la SEM.

Altri 14 Cantoni vogliono invece partecipare a un programma pilota che vuole garantire, tramite incentivi finanziari, l'accesso duraturo al mercato del lavoro primario per rifugiati e persone ammesse provvisoriamente. L'obiettivo è quello di far ottenere a queste persone un contratto di lavoro a lungo termine.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
5 min
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
2 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
La Svizzera ha aggiornato l'elenco delle zone a rischio: ci saranno anche Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia
GRIGIONI
2 ore
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
SVIZZERA
3 ore
4'382 contagi e 199 ricoveri in 24 ore
In Svizzera sono stati effettuati 27'425 tamponi, il 16% ha dato esito positivo.
GRIGIONI
5 ore
Fermato senza patente domenica. Lo ritrovano al volante giovedì
Il 51enne è incappato in un controllo radar sulla strada del Maloja
SVIZZERA
6 ore
Sabine Keller-Busse nuova responsabile di UBS Svizzera
Prima di entrare in UBS nel 2010 ha guidato la divisione clientela privata di Credit Suisse per Zurigo.
SVIZZERA
6 ore
Sunrise-UPC: svelati i nomi della nuova direzione
Sono figure di entrambe le aziende originarie: «Ora possiamo contare su una squadra eccezionale».
SVIZZERA
7 ore
Dieci persone, ma da due nuclei familiari al massimo
Sarebbe, secondo indiscrezioni, una delle misure che il Consiglio federale annuncerà oggi
ZURIGO
15 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
17 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile