Keystone
SVIZZERA
13.08.20 - 10:330

Ignazio Cassis difende le sue dichiarazioni su Cina e diritti umani

Secondo il Ministro degli Esteri ticinesi quelle affermazioni si limitano a riassumere cose già dette più volte.

Le parole di Cassis avevano suscitato critiche da parte degli ambienti economici e dalle autorità cinesi.

BERNA - Il ministro degli Esteri Ignazio Cassis difende le sue dichiarazioni sulla Cina che hanno suscitato critiche da parte degli ambienti economici elvetici e delle autorità cinesi. Quelle affermazioni si limitano a riassumere cose già dette più volte. Non c'è nulla di nuovo e non si tratta di una svolta nelle posizioni della Svizzera, ha sostenuto Cassis in un'intervista pubblicata oggi dai giornali CH-Media.

Secondo Cassis, la reazione del ministero degli Esteri cinese è stata «relativamente delicata» visto che si è limitato a definire «infondate e non costruttive» le sue allegazioni. È una reazione prevedibile ed è una risposta normale che quando si tratta di cose spiacevoli, ha aggiunto.

«Nelle discussioni con la mia controparte cinese, simili questioni sono emerse spesso in modo più chiaro». Ci sono cose più e meno belle nel rapporto tra due Paesi, ha detto Cassis. «Manteniamo buone relazioni economiche con la Cina e parliamo di diritti umani allo stesso tempo, come è giusto che sia».

All'inizio del mese, il responsabile del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) aveva detto alla "SonntagsBlick" che la Cina si stava allontanando dalla «via dell'apertura» e che le violazioni dei diritti umani erano in aumento.

Con Pechino «prima abbiamo stabilito relazioni economiche e poi abbiamo parlato di diritti umani». Ma la Cina è cambiata, e «la Svizzera deve difendere i suoi interessi e i suoi valori in modo più fermo, in particolare rafforzando il diritto internazionale e il sistema multilaterale», aveva dichiarato al domenicale il ministro ticinese.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Marta 1 anno fa su tio
io sono d'accordo. non perché siamo una formica di fronte ad un elefante dobbiamo stare zitti ..non dimentichiamo poi che il bel regalo del Covid viene da proprio da lì..
miba 1 anno fa su tio
Senza ombra di dubbio uno tra i peggiori consiglieri federali che la Svizzera abbia mai avuto... Ed ora che fa? Ha anche la buona idea di opinare (soggettivamente) su AFFARI INTERNI della Cina. Che vergogna!
roma 1 anno fa su tio
...non ne combinamai una giusta...mai all'altezza, voltamarsina sempre...penso sia venuto il momento di congedarlo.
streciadalbüter 1 anno fa su tio
La Svizzera alla Cina fa lo stesso effetto di una pulce all`elefante.Gio`do dida,Cassis.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
ZURIGO
11 min
Poliziotto sferra un calcio nella pancia di un uomo
È diventato virale il video di un agente che colpisce un uomo allo stomaco. Le spiegazioni della polizia.
SVIZZERA
1 ora
Anche Swissmedic sta valutando la pillola anti-Covid
Merck ha depositato una domanda di omologazione in Svizzera lo scorso mese di agosto
FOTO
ZUGO
4 ore
Sorpasso fatale per un motociclista
L'uomo si è scontrato contro un furgone e un'auto che circolavano nel senso opposto.
SVIZZERA
9 ore
In Svizzera 3'297 contagi in settantadue ore
Nel corso del weekend si è reso necessario il ricovero per 49 pazienti Covid. Sono stati registrati quindici decessi
SVIZZERA
9 ore
Chi ha detto che gli over 55 se la passano male?
Il tasso di occupazione aumenta. E anche il riconoscimento professionale. Lo dice uno studio di Swisslife.
SVIZZERA
9 ore
«Il Tribunale federale non è un casinò»
Un comitato partitico prende la parola contro l'Iniziativa sulla giustizia in votazione il prossimo 28 novembre
SVIZZERA
11 ore
La pandemia aggrava la situazione economica dei media
La pubblicità è in calo anche nell'online, per la prima volta dal 2014
SVIZZERA
11 ore
La luce in fondo al Covid? Ci sono cinque "se"
Il capo della Conferenza dei direttori sanitari Engelberger è ottimista. Ma restano dei punti di domanda
SVIZZERA
13 ore
Quattro aziende su cinque hanno lo stesso problema
In Svizzera la crisi delle materie prime è già "pandemica", secondo Economiesuisse. «I prezzi aumenteranno»
VALLESE
13 ore
Collisione fatale sul passo della Novena
Questo sabato un centauro 26enne ha perso la vita dopo che un'auto ha sconfinato nella sua carreggiata, colpendolo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile