Keystone
Viola Amherd (a sinistra) con la pilota Fanny Chollet
SVIZZERA
10.08.20 - 21:190
Aggiornamento : 14.08.20 - 15:57

«C'è in ballo il nostro spazio aereo»

Tra poco più di un mese Viola Amherd sarà confrontata con la sua prima importante votazione.

Per la consigliera federale a capo della Difesa è necessario votare sì all'acquisto dei nuovi caccia militari.

BERNA - Non si vota sugli aerei, ma sullo spazio aereo. È questo il punto secondo Viola Amherd. La consigliera federale, intervistata da 20 Minuten, ha ribadito le ragioni a sostegno del "sì" all'acquisto di nuovi caccia militari (in votazione il 27 settembre).

«Non mi interessa quale tipo di aereo acquisteremo, alla fine. L'importante è che la Svizzera abbia aerei da combattimento adeguati» ha spiegato la direttrice del Dipartimento della difesa. A partire dal 2030 «il rischio è che dovremo rivolgerci ai paesi confinanti per sorvegliare lo spazio aereo svizzero» e questo, al di là dello smacco, potrebbe avere implicazioni strategiche.

«Non saremmo più autonomi – pronostica Amherd –. Inoltre i capi di Stato stranieri potrebbero non partecipare più alle conferenze internazionali, se non offriamo condizioni sicure». I vecchi jet F/A-18 non sono più adeguati secondo la "ministra" della difesa. «I nuovi aerei saranno i migliori sul mercato, per rapporto costi-benefici». 

A margine dell'intervista sugli aerei da combattimento, la vallesana si è espressa si è espressa pure sul tema dei grandi eventi in Svizzera, in particolare sulle partite di calcio e di hockey. «Capisco che i tifosi vogliano tornare al più presto negli stadi, ma è difficile che questo possa accadere già in autunno. Solo se i numeri dovessero restare costantemente bassi si potrebbe pensare a un allentamento», ha spiegato.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lilly Formina 3 mesi fa su tio
Cos'è, adesso chi non è in sintonia con i tuoi sentimenti fascisteggianti deve sentirsi minacciato d'esilio? Bisogna sbattere fuori dalla porta anche quegli svizzeri che magari hanno pagato più imposte di te e che per colpa di un Q.I. normale non vogliono vedere i propri soldi buttati nel WC?
Evry 3 mesi fa su tio
Si ne poi Si, e per quelli che non sono d'accordo sono spalancate le porte, ma chiudetele dall'esterno.
Anna Palmieri 3 mesi fa su fb
No e No
Maik Da Muzzano 3 mesi fa su fb
Ma un paio di droni non bastano? 😂
Filomena De Melo Morena 3 mesi fa su fb
Si
Andrei Rezzin 3 mesi fa su fb
Soldi buttati
Alessio Nesurini 3 mesi fa su fb
Spero vinca il sì!! Abbiamo già sprecato un’occasione con i Gripen pochi anni fa... Chi vota no credo voglia far retrocedere la Svizzera da tanti punti di vista, sicurezza in primis!
Carlo Aiele 3 mesi fa su fb
Alessio Nesurini non sanno nemmeno la marca e i numeri di quelli nuovi... davvero ridicolo. Si vota solo sul prenderli si o no. Ma non specificano quanti...e quali.... magari il costo poi sale a 100 miliardi e ormai avete gia votato si.
Alessio Nesurini 3 mesi fa su fb
Carlo Aiele allora sprechiamo un altro voto come per i Gripen
SosPettOso 3 mesi fa su tio
Questi aerei li sceglierebbero gli stessi che hanno speso 25o milioni per sei droni che malgrado un ritardo di 5 anni non sono ancora disponibili.... «Non saremmo più autonomi...»: In cos'è che saremmo autonomi comprando degli aerei all'estero? Qui qualcuno si diverte a si buttare miliardi (del cittadino) a palate sperando che un domani chi li ha ricevuti si ricordi di lui o di qualche suo numero di conto...
Alex Spagna 3 mesi fa su fb
Dimentica che voto SI
Vincenzo Steria 3 mesi fa su fb
Soldi buttati al vento
klich69 3 mesi fa su tio
I sinistroidi pensano che i pagliacci ue si prenderanno cura dei nostri cieli, allora pensino in quale modo.
On the Wild Side 3 mesi fa su tio
Giusto una piccola precisazione. Alle ultime votazioni non ha funzionato, quindi sta volta usano come testimonial una pilota in modo da influenzare le donne e grattare qualche voto in più in loro favore! Questa é manipolazione percettiva.
Mah916 3 mesi fa su tio
A quando l'acquisto di una portaerei?
Didimon 3 mesi fa su tio
Assolutamente soldi buttati nel cessò!
Emanuele Renato Stanganello 3 mesi fa su fb
Siete ridicoli al cubo,👺💸💸💸💸💸💸🤮
Telassim Alberti 3 mesi fa su fb
Essendo aquistati con il budget dell'esercito, non ci vedo nessun problema.
Michele Ledda 3 mesi fa su fb
Un'altra venduta....
Matteo Crestale 3 mesi fa su fb
A Violetta....ma mi faccia il piacere!!! 😂🤣
Maxy70 3 mesi fa su tio
Ogni Paese ha un esercito, il proprio o quello altrui! La neutralità armata implica la copertura credibile dello spazio aereo, altrimenti la casa è senza il tetto. Mi permetto anche di ricordare che nell'ambito della logistica, della manutenzione, della gestione, vi saranno posti di lavoro qualificati, una volta tanto per gli Svizzeri! Magari qualche affaruccio si farà anche con i contratti di compensazione, che non guasta.
Laura Bernet 3 mesi fa su fb
Che li compri lei di tasca sua se ci riesce, ma roba da matti!!!!
Dany Pellegrini 3 mesi fa su fb
No 😊
Rolf Banz 3 mesi fa su fb
cominciate a ballare in Cucina , poi se voto o non voto sono affari per non dire altro miei
Cogito 3 mesi fa su tio
Nonostante concordi con lei per il no all'acquisto dei nuovi aerei mi trovo perplesso da quello che scrive in seguito. Il raddoppio del San Gottardo abbiamo appena iniziato a pagarlo, i lavori preparatori per la realizzazione dovevano iniziare quest'estate... non mi sorprende quindi che lo stiamo ancora pagando. L'affermazione che Alptransit sia un flop è totalmente infondata. Al fronte di un progetto strutturale che ha richiesto diversi anni per la sua realizzazione bisognerà attendere diverso tempo prima di tirare le somme. Alptransit è destinato ad essere utilizzato per almeno l'intera durata di questo secolo. Non dico che sia un progetto perfetto realizzato senza intoppi ma d'altronde la grandezza dell'opara presuppone altrattanti imprevisti. In seguito la Svizzera, più che dipendere dai prodotti esteri, dipende dalle esportazioni. Siamo un paese piccolo con una popolazione altrettanto piccola, puntare sulla consumazione domestica non ci porterebbe tanto lontani. Ebbene si in Svizzera crescono anche i pomodori! ;)
Bianchi Roberta 3 mesi fa su fb
Bè ovvio che lei la pensi così
Bandito976 3 mesi fa su tio
Aumentano le tasse al popolo per: regalare soldi ai paesi esteri, stiamo ancora pagando il raddoppio del Gottardo quando sappiamo che transiteranno con una vignetta da 40 fr., paghiamo alptransit che sappiamo essere un flop, compiamo gli aerei per la scorta di qualche diplomatico o presidente di altri paesi. A quando si parlerà di dare i soldi al popolo. Il sistema dovrebbe essere semplice è basato sulla collettività. Nel periodo pre covid la Svizzera da chi dipendeva? Dai prodotti esteri, ora i politici si rendono conto che nei campi cresce l’erba e non i pomodori! Fate solo ridere!
Carla Poloni 3 mesi fa su fb
NO !
Max Realini 3 mesi fa su fb
Comprati un modellino
Francesco Catenazzi 3 mesi fa su fb
🤡🤡🤡
Carlo Aiele 3 mesi fa su fb
Voglio 300 mila NO sotto questo post.
comp61 3 mesi fa su tio
"Non mi interessa quale tipo di aereo acquisteremo" importante é tenere le basi in vallese: ne sciura? Avessimo noi ticinesi dei politici così!!!
seo56 3 mesi fa su tio
Assolutamente NO!
Fabrizio Marenghi 3 mesi fa su fb
SCORDATAL.....
ziopecora 3 mesi fa su tio
vero che tira più un pelo di f che un carro di buoi, ma questa sceneggiata di mettere una pilota carina per attirare le simpatie è proprio ridicola. Difatti queste signorine passano tranquillamente davanti ad altri più qualificati e diventano piloti proprio per poterle mostrare quando serve. Un NO convinto ad uno spreco di soldi totalmente inutile.
Francesco Cec Moretti 3 mesi fa su fb
Soldi soldi
Arti Korita 3 mesi fa su fb
Perché? Ci sarà qualche guerra in Ballo ? Contro di chi bisogna combattere? E così necessario di comprare questi aerei?
Joseph Cziczo 3 mesi fa su fb
Ogni anno l'aviazione svizzera interviene 270 volte per violazione dello spazio aereo da parte di aerei non autorizzati, o per aiutare ad far atterrare aeri in difficoltà che trasportano passeggeri.
Alessio Nesurini 3 mesi fa su fb
Arti Korita non è necessaria una guerra per giustificare la difesa aerea o l’esistenza dell’esercito
Viperus 3 mesi fa su tio
Finitela con questo sperpero inutile dei soldi pubblici!!!!
ciapp 3 mesi fa su tio
se vinco euromilion ne prendo uno anchio . comunque favorevole
Carlo Aiele 3 mesi fa su fb
Facciamo vedere che noi abbiamo il potere ! Votate NO !
Carlo Aiele 3 mesi fa su fb
E io voto NO !
Giorgio Bernasconi 3 mesi fa su fb
NO NO E POI NO TENIAMO I SOLDI PER CURARE GLI AMMALATI PERCHE LA STORIA NON E FINITA
Stefano Malagodi 3 mesi fa su fb
Lasa perd.
Wunder-Baum 3 mesi fa su tio
Pur comprendendo tutto, mi chiedo nuovamente se l’investimento e’ giustificato.
Cristina Santoro 3 mesi fa su fb
e non solo....la svizzera deve avere aerei decenti....
Ivano Bettinsoli 3 mesi fa su fb
Ma con i vari Covid possono volare?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
3 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
4 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
5 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
5 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
6 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
BERNA
7 ore
Berset: «La situazione è preoccupante»
Decise in particolare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni.
BERNA
8 ore
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
11 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
Sono Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Zaia: «La Svizzera non riconosce l'unità d'Italia»
GRIGIONI
11 ore
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile