Keystone
SVIZZERA
08.08.20 - 09:230

Martullo-Blocher: «Con la crisi del Covid-19, mai come ora, prima i nostri»

La consigliera UDC sul piede di guerra, in vista della chiamata alle urne per l'Iniziativa sulla limitazione

La frecciatina ai manager stranieri: «Non capiscono la Svizzera»

ZURIGO - L'estate non è ancora conclusa, ma Magdalena Martullo-Blocher, consigliera nazionale UDC e Ceo di Ems-Chemie, prepara già le armi in vista della votazione del 27 settembre sull'Iniziativa per la limitazione.

In interviste pubblicate da diversi giornali del gruppo Tamedia rivendica l'importanza di impiegare personale elvetico a tutti i livelli: i dirigenti stranieri non capiscono il sistema svizzero.

Si tratta di manager provenienti dall'area UE, che non hanno passaporto rossocrociato e non partecipano quindi alle votazioni popolari elvetiche, rileva Martullo-Blocher. Molti di essi parteggiano quindi per l'Europa, anche perché sperano di ottenere contratti vantaggiosi con l'UE.

«Alcuni di loro hanno per la Svizzera interessi diversi da quelli di noi imprenditori elvetici», rileva la consigliera nazionale. «L'UDC non è contraria all'arrivo di stranieri in Svizzera in linea di principio». Il problema - precisa l'imprenditrice - è che l'80% di essi giunge nel paese ma non per occupare un posto di lavoro per il quale non abbiamo personale qualificato indigeno.

In questo modo «spodestano i cittadini elvetici», sottraendo loro impieghi utili. E ora la situazione sta peggiorando a causa della pandemia di coronavirus: giovani e anziani sono particolarmente colpiti, con forti difficoltà a trovare un lavoro. La Svizzera - ricorda Martullo-Blocher - non concede la priorità ai suoi cittadini, anche se il popolo ha iscritto questo principio nella Costituzione, approvando alle urne l'iniziativa contro l'immigrazione di massa.

L'UDC non mira a reintrodurre lo statuto di lavoratori stagionali, precisa l'imprenditrice: si tratta piuttosto di un sistema di permessi distinto, analogo a quello conosciuto dall'UE, che consente di emigrare solo per impieghi che non possono essere ricoperti da personale indigeno.

Gli argomenti di Martullo-Blocher sono in linea con quelli portati avanti dal consigliere agli Stati ticinese Marco Chiesa, unico candidato ad assumere la presidenza, il prossimo 22 agosto, dell'UDC. La sezione cantonale del partito aveva infatti portato avanti l'iniziativa popolare "Prima i nostri" - che mirava a dare la priorità ai lavoratori indigeni sul mercato del lavoro - accolta dai ticinesi alle urne nel settembre 2016.

Non stiamo parlando di "Switzerland first", ma di esseri umani, aveva detto Chiesa in un'intervista rilasciata alla Neue Zürcher Zeitung: non bisogna dare la preferenza agli svizzeri, ma a chi vive nel paese. La Confederazione- ha precisato Chiesa, che si dice favorevole a un'immigrazione che vada a favore della Svizzera - ha sempre avuto bisogno di specialisti stranieri.

Il prossimo 27 settembre il popolo svizzero si esprimerà sull'iniziativa per la limitazione dell'UDC, che prevede che la Svizzera possa disciplinare autonomamente l'immigrazione di stranieri. Praticamente tutti gli altri partiti e le associazioni economiche sono contrari al testo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
3 ore
Covid: il 20% dei positivi non presenta sintomi
È la conclusione a cui è giunto uno studio effettuato all'Università di Berna.
BERNA
5 ore
Gas lacrimogeni e getti d'acqua, la polizia interviene a Berna
Una manifestazione in Piazza federale, e un'altra che vi si è aggiunta: la polizia ha avuto un pomeriggio di fuoco
BELLINZONA
5 ore
Processo FIFA: l'accusa chiede 36 mesi per Valcke
Con la possibilità di sospenderne una parte con la condizionale, con lui alla sbarra Nasser Al-Khelaifi e Joel Pahud
SVIZZERA
8 ore
Easyjet Svizzera, buona estate nonostante il virus
Il direttore generale Jean-Marc Thévenaz si aspetta che le tariffe aeree possano scendere
SVIZZERA / EUROPA
9 ore
Mega-fusioni bancarie in vista? «Ci stiamo preparando»
Secondo Sergio Ermotti sono ormai «inevitabili».
SVIZZERA
9 ore
I premi salgono ancora, purtroppo
Cassa malati, in Ticino aumento sopra la media svizzera. Nel 2021 in arrivo altri rincari
SVIZZERA
10 ore
Altre 286 infezioni, 14 ricoveri e 3 decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 50'664. Le vittime sono almeno 1'773.
BERNA
11 ore
Piazza federale, "no" del Consiglio nazionale allo sgombero
«La Camera del popolo non è responsabile di quanto avviene a Berna. Spetta a Città e Cantone»
SVIZZERA
11 ore
Il pensionamento anticipato è un miraggio
Le riduzioni della rendita per il resto della vita pesano sull'economia familiare e in futuro sarà ancora peggio
SVIZZERA
13 ore
Il lato salutare del lockdown
I dati in possesso della Suva evidenziano un calo degli infortuni, soprattutto nel tempo libero, fra marzo e maggio.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile