Keystone
GINEVRA
04.07.20 - 13:190

Maudet si rifiuta di recarsi alla riunione del comitato che potrebbe decidere di espellerlo

«Il mio diritto a essere ascoltato è un'illusione» ha dichiarato in una newsletter

GINEVRA - Il consigliere di Stato Pierre Maudet (GE/PLR) non si recherà lunedì alla riunione del comitato direttivo del PLR ginevrino che potrebbe decidere di espellerlo dal partito. In una newsletter personale dichiara che non parteciperà «a questo processo politico».

«Il mio diritto a essere ascoltato è un'illusione», dichiara il capo del Dipartimento dello sviluppo economico. Il comitato direttivo del PLR ginevrino si riunisce lunedì mattina per avere chiarimenti riguardo a scambi di chat tra Maudet e il suo ex collaboratore e collega di partito Simon Brandt, relative al finanziamento di una serata.

Il presidente del partito ginevrino Bertrand Reich ha messo all'ordine del giorno una possibile espulsione di Maudet che richiederebbe una approvazione dei due terzi di membri presenti. Il consigliere di Stato avrebbe poi 30 giorni per fare appello contro questa decisione sulla quale l'assemblea generale dovrebbe esprimersi.

«Accanimento» - Nella newsletter, Maudet promette di «stare in piedi» di fronte all'«accanimento» di alcuni all'interno del suo movimento politico. Più in generale, torna al rinvio a giudizio chiesto mercoledì scorso dal pubblico ministero cantonale al termine dell'inchiesta penale contro cinque imputati, tra cui lo stesso Maudet.

«È un passo importante che è stato fatto», ha detto il consigliere di Stato. Ha dichiarato di essere «sollevato» che un giudice indipendente si pronunci sul caso, riguardo al quale si aspetta che venga deciso «il prima possibile». È sorpreso che i messaggi trapelati scambiati con Simon Brandt, sequestrati diversi mesi fa durante una perquisizione, siano stati pubblicati solo questa settimana, un giorno prima dell'annuncio della prossima chiusura del Ministero pubblico.

Pierre Maudet è oggetto di un'indagine per presunta accettazione di vantaggi per il suo controverso viaggio ad Abu Dhabi nel 2015. Il caso sul finanziamento delle attività politiche è sul punto di essere abbandonato, con grande soddisfazione del consigliere di Stato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
5 ore
«Una maratona in pieno Covid? Ma è uno scherzo?»
Mentre si prendono misure drastiche per frenare la diffusione del virus, la gara di Losanna non viene cancellata.
SVIZZERA
6 ore
"Coronavirus International" sopra i quattro milioni
Si è conclusa alle 23 la raccolta fondi della Giornata nazionale della solidarietà
BASILEA CITTÀ
7 ore
I numeri (rubati) di poliziotti e agenti di sicurezza su un sito di estrema sinistra
Nel mirino persone legate al centro di asilo federale Bässlergut
FRANCIA / SVIZZERA
7 ore
Ramadan indagato per stupro su una quinta donna
Già nel 2018 la procura di Parigi aveva chiesto la sua iscrizione nel registro degli indagati per questo caso
ZURIGO
9 ore
Swiss: il CEO non vede necessità di ulteriori crediti
Klühr ha dichiarato che entro fine anno avrà a disposizione ancora un miliardo di franchi.
SVIZZERA
11 ore
Gli esperti bocciano la distanza di 1,5 metri
Gli esperti chiedono all’UFSP d'inserire nella sua strategia di difesa anche le infezioni attraverso le goccioline
SVIZZERA
11 ore
Il 2020 di Valora dovrebbe essere positivo, nonostante tutto
C'è stata una ripresa dopo la perdita registrata - causa lockdown - nei primi sei mesi dell'anno
ZUGO
11 ore
Per una coccinella, scontro tra tre auto
Singolare la dinamica: lo scontro si è verificato per salvare la vita al piccolo insetto.
SVIZZERA
11 ore
«Un secondo lockdown va evitato a ogni costo»
È l'indicazione emersa dalla tavola rotonda promossa dal Dipartimento federale dell'economia
BERNA
11 ore
Svizzera arrestata in Bielorussia: sedici parlamentari ne chiedono il rilascio
La donna rischia fino a cinque anni di carcere per aver tolto il passamontagna a un poliziotto.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile