Keystone
Regula Rytz
SVIZZERA
03.07.20 - 12:160
Aggiornamento : 16:05

I Verdi si sono impossessati di un quarto dell'elettorato del PS

Un'analisi dei risultati delle elezioni federali mostra che le forze di sinistra si sono cannibalizzate.

BERNA - L'avanzata dei Verdi alle ultime elezioni federali del 2019 ha un sapore amaro per il Partito socialista (PS): gli ecologisti hanno avuto tanto successo drenando un quarto dei suoi elettori, secondo lo studio elettorale svizzero Selects della Fondazione svizzera per la ricerca in scienze sociali (FORS) pubblicato oggi.

La storica progressione dei Verdi (+6,46 punti percentuali) non è dovuta a una straordinaria mobilitazione del proprio elettorato (il 44% coloro che hanno votato il partito ecologista nel 2015 non è tornato alle urne nel 2019) ma al sostegno di un gran numero di ex votanti del PS (-2 punti). Infatti, circa un terzo di chi ha optato per i Verdi nel 2019 aveva scelto una lista del PS nelle precedenti federali.

Lo studio - basato sulle risposte di oltre 6'664 persone e finanziato dal Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) - rileva poi che anche i Verdi liberali (PVL), pure avanzati decisamente (+3,17 punti) nelle ultime elezioni federali, hanno attirato molte persone che in precedenza votavano per altri partiti. In particolare sia dal PS che dal PLR.

Le due formazioni ecologiste sono state molto popolari tra i giovani elettori, aggiunge lo studio Selects. Nella fascia di età dai 18 ai 34 anni la quota di voti andata al PES è passata da 8 a 19% e quella del PVL ha raggiunto il 15%.

Un altro vincitore nelle ultime elezioni è stata la rappresentanza delle donne, che ha raggiunto un numero record di candidate donne elette. Secondo i ricercatori, tuttavia, tale successo non è il risultato di una maggiore mobilitazione delle donne: nel 2019 si sono recate alle urne meno spesso degli uomini, ma hanno però mostrato una maggiore tendenza ad eleggere le candidate.

L'UDC (-3,8 punti), pur restando il maggiore partito in Svizzera, ha visto per la prima volta scendere sotto il 50% la percentuale dei suoi sostenitori che sono andati alle urne. Tuttavia, è il partito che può contare sull'elettorato più fedele: tra i simpatizzanti che sono effettivamente ritornati a imbucare la scheda, l'85% di coloro che hanno votato UDC nel 2015 lo ha rifatto nel 2019.

Ma anche il Partito liberale-radicale (PLR, -1,29 punti) ha avuto problemi a mobilitate il proprio elettorato e ha perso voti soprattutto da parte delle donne.

Il PPD (-0,27 punti) è stato il partito che ha avuto più successo nel motivare le proprie truppe. Ed è solo grazie alla fedeltà degli elettori che è riuscito a mantenere la sua quota di suffragi, sottolinea Selects. Non ha invece avuto molto successo fra coloro che sono andati alle urne per la prima volta.

La politica ambientale, la sicurezza sociale e l'Europa hanno dominato i dibattiti durante la campagna per le ultime elezioni federali, ricorda lo studio Selects. Questo ha permesso a PES e PVL di vincere i seggi, mentre l'UDC ha sofferto per il fatto che i suoi cavalli di battaglia, come l'immigrazione e l'asilo, erano praticamente assenti dal dibattito pubblico.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 3 mesi fa su tio
fantastico! (ma, redazione, "cannibalizzati"!)
Evry 3 mesi fa su tio
Ha ha molto bene, i sinistroidi dei bei discorsi roboanti in ginocchia.
Tato50 3 mesi fa su tio
@Evry Peccato che questi sono peggio !!!!!!
Evry 3 mesi fa su tio
@Tato50 condivido pienamente, vino nuovo in botte ecchia... basta non berlo ¨auguri
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
Covid, nuovi giri di vite in diversi cantoni
Raduni ridotti a Soletta. Mascherine per i docenti a Berna per gli allievi delle medie in Vallese
BERNA
6 ore
Covid, Swiss Olympic: «Servono misure uniformi per lo sport»
In alcuni cantoni gli allenamenti e le gare si svolgono ancora, mentre altrove gli impianti sportivi sono già chiusi.
SVIZZERA
8 ore
Un utile da 15 miliardi per la Banca nazionale svizzera
L'istituto centrale ha approfittato della relativa quiete estiva per riprendersi dagli effetti del confinamento
BERNA
8 ore
Pandemia e anziani: «Scaricate SwissCovid»
L'invito del Consiglio Svizzero degli Anziani: «È essenziale essere registrati»
SVIZZERA
9 ore
«I numeri peggiorano di giorno in giorno»
Il Consigliere federale promette nuove misure: «Potrebbero restare a lungo, dobbiamo valutarle attentamente».
BERNA
9 ore
Bambino piccolo travolto e ucciso da un treno
Il bimbo era finito sulle rotaie a Münsingen ed è morto sul posto in seguito alle ferite riportate
SVIZZERA
10 ore
Il tira-e-molla di Berset
Mascherine all'aperto: il governo sta decidendo le misure da annunciare mercoledì. Il ministro della Sanità cede terreno
SVIZZERA
10 ore
Coronavirus: in Svizzera 17'440 casi, 259 ricoveri e 37 decessi nel weekend
Nelle ultime 72 ore sono stati effettuati 82'026 tamponi: il tasso di positività è del 21,3%
SVIZZERA
10 ore
La seconda ondata probabilmente non porterà con sé una crisi del lavoro
Secondo Adecco, potrebbe addirittura portare delle nuove opportunità: «Dimostra che l'home office funziona»
SVIZZERA
11 ore
C'è sete d'informazione, ma gli introiti dei media sono in calo
Con la pandemia crescono i fruitori, che sono però raramente disposti a pagare per i contenuti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile